COMUNICATI IRRIDVCIBILI SANREMO ANNO 2021

 COMUNICATO UFFICIALE IRRIDVCIBILI SANREMO DEL 11/01/2021.

In riferimento all'esonero da parte della Società Sanremese Calcio dell'allenatore Alessio Bifini, il gruppo organizzato Irriducibili Sanremo vuole ringraziare il Mister per il lavoro svolto e vuole ribadire la propria stima nei confronti dello stesso, come uomo e come professionista. In questi ultimi anni non è il primo allenatore che dobbiamo salutare anticipatamente, ma in questo specifico caso l'amaro in bocca resta ancor di più, visto che abbiamo potuto vedere la "sua" Sanremese solo lontano dal Comunale, mai in trasferta e solamente in televisione. Sicuramente incitarla per 90 minuti con cori, sciarpe e bandiere a contatto diretto con i giocatori sarebbe stata tutta un'altra cosa. Le emozioni che si provano dal campo non sono lontanamente riproducibili. Anche e soprattutto per il Mister stesso che non ha potuto avere la gioia di festeggiare una vittoria  direttamente sotto la nostra Gradinata Nord o assistere a una delle coreografie che con tanta fatica abbiamo inscenato in questi anni. Ad un personaggio come Bifini, schietto e sanguigno , avrebbe fatto sicuramente piacere. Purtroppo è andata così, in un periodo infausto per tutti, anche queste piccole soddisfazioni sia per il Mister che per noi tifosi ci sono state negate. Bifini era già nel nostro cuore da tempo immemore, quando circa 20 anni fa vestì la nostra amata maglia. Oggi come allora nei suoi confronti nulla è cambiato. Possiamo solo augurare al "Bifo" buona fortuna per i suoi futuri impegni da allenatore.

 COMUNICATO UFFICIALE IRRIDVCIBILI SANREMO DEL 20/03/2021.

Gli Irriducibili Sanremo si stringono attorno al giocatore della Sanremese Roberto Convitto colpito dal gravissimo lutto relativo alla morte della madre avvenuta questa notte. Poche righe per esprimere il nostro sincero dolore. Alla famiglia le nostre più sentite condoglianze.

       COMUNICATO UFFICIALE GRADINATA NORD DEL 24/03/2021.

Purtroppo da ieri pomeriggio circola sui Social e sui quotidiani online locali e non solo, la notizia di un possibile accordo tra la Sanremese Calcio ed il Sig. Perpignano Giuseppe, un “imprenditore”, se così si può definire, con un passato a dir poco turbolento, fatto di terra bruciata in ogni posto in cui ha messo piede, soprattutto nel mondo del calcio, mandando all’aria più di una Società sportiva. Poiché di tali personaggi a Sanremo (chi si ricorda del “grande” Flaviano Tonellotto?!?) ne abbiamo un’esperienza lunga ed infinita, mai e poi mai accetteremo senza battere ciglio, la notizia del passaggio di consegne, anche di una sola piccola quota, a questa persona. Siamo i primi consapevoli che, senza la famiglia Del Gratta (con tutti gli annessi del caso), la Sanremese navigherebbe in categorie inferiori di quella attuale, ma non perdoneremo mai a nessuno di loro, la vendita della Società ad una tale persona. Occhi aperti e scorta alle spalle perché questa volta vi veniamo a prendere uno ad uno! Fate attenzione! Infine, un piccolo consiglio al Sig. Perpignano, non appena vede il casello autostradale di Imperia Ovest di non andare oltre… PERPIGNANO DA SANREMO STAI LONTANO!!!

 COMUNICATO UFFICIALE IRRIDVCIBILI SANREMO DEL 25/03/2021.

I tifosi della Sanremese, dopo aver appreso dell’ingresso nella società matuziana di Giuseppe Perpignano, continuano a protestare. Lo abbiamo sottolineato già ieri ed oggi i supporters del gruppo ‘Irriducibili’ intervengono con un comunicato ufficiale. “Abbiamo fatto alcune verifiche attraverso il web e con l’aiuto dei colleghi del Barletta – scrivono – e, quanto abbiamo visto non ci è piaciuto. Quanto avvenuto alla società pugliese e anche al RapalloBogliasco, ci portano alla mente quanto subito dalla Sanremese nelle vicende legate alle proprietà D’Antuono e Tonellotto”. “Speriamo di essere ancora in tempo – proseguono - per chiedere al nostro presidente Del Gratta di ripensarci, perché abbiamo il forte timore che, l'ingresso in società di Perpignano possa essere l'inizio della fine della nostra gloriosa Sanremese. Sappiamo dell'attaccamento, dei sacrifici e della passione che Marco ci mette nel gestire quella che per tanti è solo una squadra di calcio, ma che per noi è una parte del nostro cuore. Da parte nostra non crediamo di aver avuto pretese particolari o di aver messo pressione sulla società riguardo la gestione degli ultimi anni. Dal ritorno in Serie D abbiamo disputato campionati più che dignitosi sfiorando addirittura la promozione. A noi tanto basta! E non perché non abbiamo ambizioni e non vorremmo vedere i nostri colori farsi onore su palcoscenici maggiori, ma perché siamo consci delle difficoltà che ci sono nel fare calcio di un certo livello a Sanremo”. “A noi basta avere la nostra squadra da tifare la domenica – terminano gli ‘Irriducibili - sperando di rientrare al più presto allo stadio. Per cui chiediamo a Marco di stringere i denti e non mollare, ma soprattutto di non lasciarci in mano a gente del tutto inaffidabile per non vanificare i sacrifici ed il lavoro fatto negli ultimi anni”.

P.S: Ringraziamo sentitamente i tifosi del Barletta per il loro preventivo avvertimento.