PROSSIMO INCONTRO DI CAMPIONATO

        CAMPIONATO SERIE D - GIRONE E ( VENTESIMA GIORNATA )

                               Sanremo - Domenica 22/01/2017

                    SANREMESE                                      ARGENTINA ARMA


  CAMPIONATO SERIE D - GIRONE E ( DICIANNOVESIMA GIORNATA )

                               Viareggio - Domenica 15/01/2017

                VIAREGGIO   1                                       SANREMESE   2


Al 7’ la Sanremese passa in vantaggio. Gran numero di Odigwe che, nella sua trequarti, si libera dell’avversario diretto e verticalizza per Gaeta il quale imbecca magnificamente Castellani che, a tu per tu con Cipriani, batte l’estremo difensore del Viareggio con un preciso diagonale. Al 10’ i biancazzurri reclamano un calcio di rigore per atterramento di Fiuzzi in seguito a un batti e ribatti in area successivo a un corner di Gagliardi battuto dalla destra. All’11’ il Viareggio reagisce: cross di Menichino, testa di Mengali, Massolo blocca con sicurezza. Al 16’ angolo di Cantatore, ancora Mengali di testa ma palla termina alta sulla traversa. Al 25’ tacco Gaeta per Palumbo che, in posizione di ala destra, centra, la difesa respinge sui piedi di Gaeta che tira ma un difensore smorza la sua conclusione che termina tra le braccia di Cipriani. Al 29’ il pareggio dei padroni di casa. Mengali lancia in verticale Vitiello va via in velocità, entra in area e batte Massolo con un preciso diagonale, segnando il più classico “gol dell’ex”. Al 34’ angolo di Cantatore, Aliboni e Vitiello di ostacolano a vicenda e la sfera termina a lato. Sul finire del tempo alla Sanremese capita l’occasione più grossa di tutta la prima frazione di gioco. Gagliardi imbecca Palumbo che salta Cipriani ma, da posizione defilata, non riesce a ribadire la palla in rete, colpendo la parte esterna del palo. All’inizio del secondo tempo la Sanremese torna in vantaggio. All’8’ Gagliardi al termine di una bella azione personale con un gran tiro dal vertice dell’area manda la palla ad insaccarsi nell’incrocio dei pali più lontano, alla sinistra di Cipriani. Gol alla Del Piero per il centrocampista biancazzurro. Due minuti più tardi un diagonale di Castellani da fuori area viene bloccato con sicurezza dall’estremo difensore viareggino. I padroni di casa provano a reagire. Al 18’ un diagonale di Mengali termina di poco a lato alla destra di Massolo, proteso in tuffo; al 23’ conclusione di Aliboni dai 25 metri, palla a lato. Al 26’ Palumbo si invola in posizione di ala destra e imbecca Castellani che calcia di buona posizione ma Cipriani respinge. L’azione va avanti e una conclusione di Gaeta obbliga il portiere del Viareggio a rifugiarsi in angolo. Al 31’ Mengali si invola sulla sinistra centra per l’accorrente Vitiello che manda la palla alta da buona posizione. Al 44’ Massolo devia diagonale di Megali. L’azione prosegue con la sfera che termina dalle parti di Vitiello, Massolo in uscita bassa sui piedi dell’attaccante: i padroni di casa chiedono il rigore. Sul contropiede Palumbo, con un bel diagonale, sfiora il palo alla sinistra Cipriani.

                    Articolo pubblicato su RivieraSport il 11/01/2016.

Colpo in casa Sanremese. Il club matuziano tessera l’esterno Alessandro Marchetti. Nato a Livorno il 13 maggio 1988, Marchetti vanta una lunga esperienza tra Serie C1, Serie C2 e Lega Pro con le maglie di Carrarese, Legnano, Lucchese, Alessandria, Savona e Tuttocuoio. Nella prima parte di questa stagione ha militato in Serie D con il Ponsacco. Alessandro Marchetti verrà presentato domani a mezzogiorno nel corso di una conferenza stampa che si terrà nei locali della sala stampa dello stadio “Comunale” di Sanremo.

   CAMPIONATO SERIE D - GIRONE E ( DICIOTTESIMA GIORNATA )

                               Sanremo - Domenica 08/01/2017

                SANREMESE   3                              JOLLY MONTEMURLO   0


Una netta vittoria per 3-0 nella prima partita del 2016 ha consentito alla Sanremese di accorciare sulla prima e sulla seconda posizione della graduatoria. L’inizio della gara vedeva il Jolly Montemurlo andare vicino al gol. I toscani, infatti, hanno colpito due legni nel giro di cinque minuti: all’8’ Pinzauti con una conclusione dal limite dell’area centrava la traversa e al 13’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo respinto dalla retroguardia sanremese, Cela colpiva il palo interno alla sinistra di Massolo. Da quel momento in poi la partita diventava un monologo dei padroni di casa. Al 32’ un tiro dal limite di Pallumbo sorvolava la traversa; al 39’ un cross dalla destra di Bianco pescava Castellani sul secondo palo, l’attaccante biancazzurro stoppava la palla ma concludeva alto dal limite dell’area piccola; al 39’ un cross dalla destra di Gaeta veniva respinto di pugno da Del Bino, sulla sfera si avventava Castellani ma la sua conclusione veniva bloccata dal portiere ospite; subito dopo era Gaeta ad entrare in area e a concludere, obbligando l’estremo difensore toscano a deviare la palla in corner. Ma non era finita qui al 45’ Gagliardi rovesciava in area per la testa di Castellani ma Del Bino bloccava a terra. La ripresa iniziava così com’era finito il primo tempo, con la Sanremese protesa alla ricerca del gol e il Jolly Montemurlo chiuso in difesa a cercare di contenere gli avversari e provare a ripartire in contropiede. All’11’ calcio d’angolo di Gagliardi per Taddei, il suo tiro dal limite del’area veniva respinto con i pugni da Del Bino; al 20’ bella combinazione Palumbo-Bianco-Gaeta con conclusione di quest’ultimo da dentro l’area piccola e miracolo di Del Bino che, proteso in tuffo sul secondo palo, battezzava l’angolo giusto e riusciva a deviare la conclusione ravvicinata dell’attaccante della Sanremese. Al 26’ la squadra di mister Giancarlo Riolfo trovava il gol del vantaggio con un tiro-cross di Bianco che scavalcava l’estremo difensore toscano andando a insaccarsi nel’angolino dopo aver toccato il palo più lontano. Al 38’ arrivava il raddoppio: palla in verticale di Taddei per Gagliardi che aggirava Cela e calciava in porta sul primo palo per il 2-0. In quest’occasione la palla veniva deviata dallo stesso Cela che, in scivolata, provava a contrastare Gagliardi. Al 44’ combinazione Palumbo-Gagliardi-Palumbo, tacco di quest’ultimo e deviazione con il corpo di Del Bino. Al primo minuto di recupero arrivava la rete del definitivo 3-0 ad opera del neo-entrato Zanette che, innescato da Gaeta, concludeva con un gran diagonale.

                    Articolo pubblicato su RivieraSport il 06/01/2016.

E’ stato presentato ieri pomeriggio nei locali della sala stampa dello stadio “Comunale”, in Corso Mazzini 13, l’ultimo libro di Gerson Maceri “I pionieri del football ponentino”. Con “I pionieri del football ponentino”, per la prima volta in oltre un secolo di storia, si fa piena luce non solo sulle origini del calcio sanremese e della Sanremese Calcio ma anche sulla nascita dei primi club dell’allora provincia di Porto Maurizio. Tutto ciò è stato possibile grazie ad una ricerca che ha riguardato una trentina fra biblioteche, emeroteche e archivi, che ha comportato lo sfoglio di oltre duemila giornali d’epoca e decine di libri e che ha coinvolto oltre cento fra esperti e/o amici. Fra le rivelazioni di questo volume, primo di una collana, figurano anche la paternità ufficiale del football matuziano (spettante al padre francese Teobaldo Aumasson nel 1910), il precoce confronto coi maestri inglesi (quelli della St. George’s United, 1912), il primo derby fra Sanremo e Imperia (1913), la genesi delle varie espressioni pallonare locali, i primi chiacchieratissimi successi (la Coppa Sghirla nel 1920 e la Coppa Locatelli nel 1922) e un apparato fotografico largamente inedito. Gerson Maceri, nato a Sanremo nel 1986, dopo una laurea triennale in Lettere ha conseguito la laurea magistrale in Lettere e Civiltà moderne con una tesi su Mario Calvino (edita poi da “Quaderni Sanremesi”). Insegnante di scuola secondaria e jolly dell’editoria, ha trascorsi sportivi da allenatore (nel calcio) e da dirigente (nel rugby).

                    Articolo pubblicato su RivieraSport il 04/01/2016.

A partire da domenica prossima, in occasione della partita Sanremese-Jolly Montemurlo, in programma al “Comunale” si terrà il premio “Man of the match”. L’iniziativa avrà luogo in concomitanza con tutte le gare casalinghe dei biancazzurri, durerà fino alla fine del campionato e vedrà il coinvolgimento di giornalisti e operatori dell’informazione presenti allo stadio, i quali avranno il compito di votare il migliore in campo. A fine gara, in base al conteggio delle varie preferenze, verrà decretato il “Man of the match”, il quale verrà premiato con una bottiglia numerata di Vermentino VSQ, offerta dalla ditta Calvini di Sanremo. Queste le dichiarazioni del responsabile del marketing della società biancazzurra, Emanuele Capelli: “Stiamo proseguendo in maniera decisa verso la creazione di un brand con un profondo legame territoriale vogliamo che la Sanremese torni ad essere un vero patrimonio ed un orgoglio della cittadinanza; un team sportivo non può e non deve terminare la sua mission con la promulgazione dei valori sportivi ma può essere un importante mezzo di divulgazione per aziende ed istituzioni. “Protagonisti di questa nuova iniziativa non saranno solo gli organi di informazione, ma anche le eccellenze enogastronomiche offerte dall’Azienda Agricola Calvini. In particolare, ai premiati verrà consegnata una pregiata bottiglia numerata di Vermentino VSQ, vincitrice di numerosi premi internazionali. La campagna di consolidamento del nostro team sarà ricca novità sino al termine della stagione. Sono cosciente che sarà un percorso con dei tempi tecnici fisiologici, ma sono altrettanto convinto che Sanremo abbia voglia e bisogno di valorizzarsi in tutte le sue sfaccettature”.

   CAMPIONATO SERIE D - GIRONE E ( DICIASSETTESIMA GIORNATA )

                               Sanremo - Domenica 18/12/2016

                SANREMESE   1                                        LAVAGNESE   1


Nell’ultima sfida del 2016 la Sanremese impatta al “Comunale” contro la Lavagnese, al termine di una partita in cui la direzione di gara del signor Vimercati di Cosenza e dei suoi assistenti stata aspramente contestata dai biancazzurri. Gli episodi chiave sono stati il calcio di rigore concesso agli ospiti, il gol annullato a Cabeccia e il calcio di rigore su Bigoni non concesso, nei minuti di recupero, per un fuorigioco dello stesso giocatore matuziano. Ma andiamo con ordine. Dopo un primo tempo in cui non ci sono state grandi emozioni, alla prima occasione la Lavagnese passa in vantaggio. Cross dalla destra di Tognoni sul secondo palo, sponda di testa da parte di Ghiglia e tentativo di rovesciata da parte di Croci ma il direttore di gara fischia un penalty per una presunta trattenuta di Fiuzzi. Si incarica della battuta dagli undici metri Ghiglia che spiazza Massolo, mandando la sfera alla sinistra dell’estremo difensore della Sanremese. La Lavagnese prende coraggio e tira diverse volte verso la porta dei padroni di casa: al 9’ Croci con un diagonale sfiora il palo alla destra di Massolo; all’11’ un tiro di Di Pietro viene deviato in angolo dall’estremo difensore sanremese; al 16’ un diagonale di Tognoni termina a lato; al 20’ Croci conclude alto. La Sanremese reagisce e trova il gol del pareggio al 25’ con una conclusione dalla distanza di Scalzi. Il tiro del neo-entrato viene deviato due volte e si infila nell’angolino basso alla destra di Gavellotti. La Sanremese crede nella vittoria e al 34’ avrebbe anche trovato il gol del 2-1. Punizione di Scalzi, irrompe Cabeccia di testa e la palla termina alle spalle del portiere della Lavagnese ma il direttore di gara, su segnalazione di Allocco, annulla una rete che sembrava assolutamente regolare. Nei minuti di recupero c’è ancora tempo per un’occasione da gol. Al 34’ Bigoni si trova tutto solo davanti al Gavellotti, ma viene atterrato da dietro da Guarco. Sarebbe calcio di rigore, ma il signor Vimercati non lo concede per via dell’ennesima segnalazione di fuorigioco da parte di Allocco.