Riviera dei Fiori e Costa Azzurra nel pallone” va a completare idealmente una trilogia sferica e periferica di cui fanno parte anche “I pionieri del football ponentino” e “Il tempio del calcio sanremese”. Frutto di un imperterrito lavoro di ricerca ancora sanremocentrica, sì, ma più apertamente extracomprensoriale, l’ultimo volume di Gerson Maceri si compone di 180 pagine, 32 fotografie (molte delle quali inedite), tabellini, apparato statistico e indice dei nomi. Si notano due parti distinte: la prima, dal titolo evocativo di “Le ritardate”, approfondisce il tema delle origini del calcio cittadino già trattato ne “I pionieri” aggiungendovi ampia aneddotica sulla scoperta e sulla diffusione del football fra Albenga e Cannes a partire dal 1889; la seconda si riannoda al filo della cronistoria de “I pionieri” descrivendo le parabole delle maggiori rappresentanti provinciali (Sanremese, Imperia e Ventimigliese in primis, ma anche Bordighera e Dianese) dal 1922 al 1926. Di straordinaria importanza è l’ampio resoconto cronachistico e statistico del primissimo campionato F.I.G.C. svoltosi in provincia (allora, nel 1922, ancora di Porto Maurizio), un minitorneo ignorato dalla totalità delle fonti esistenti ma infarcito di stramberie, incongruenze e curiosità. Innumerevoli le chicche: da un Felice Levratto in maglia granata ventimigliese nel 1924 alla Nazionale opposta ai frontalieri nel 1925 (con “falso storico” rivelato annesso), passando per il disvelamento dell’illecito che nel 1926 negò la “prima cadetteria” al ponente e per… la squadra di Joseph Pulitzer. Sì, proprio il noto giornalista ed editore di origini ungheresi cui venne intitolata la più prestigiosa onorificenza statunitense dedicata appunto all’editoria. Cosa c’entri con la storia del football locale è tutto da scoprire e gustare nelle pagine di “Riviera dei Fiori e Costa Azzurra nel pallone”… Il libro è disponibile su più piattaforme on line (eBay, Amazon o sulla pagine Facebook “I pionieri del football ponentino”: https://www.facebook.com/pionierifootballponentino/), singolarmente o in abbinamento-offerta con le altre opere dell’autore.

           Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it  il 17/07/2019.

La Sanremese continua il proprio mercato in entrata due importati novità a livello di under per mister Ascoli. I biancoazzurri raggiungono un accordo con il Cagliari Calcio per assicurarsi le prestazioni sportive, in prestito fino al termine della stagione, del difensore di fascia destra Klajdi Pici. Nato a Borgomanero, in provincia di Novara, il 25 dicembre del 2001, nazionalità albanese, Pici è cresciuto nel Suno Novara, ha trascorsi nelle giovanili dell’Inter, ed è stato ingaggiato due anni fa dal Cagliari che lo ha fatto maturare in questo periodo nelle fila della sua Primavera. Per tesserarlo il club sardo nel 2017 ha battuto una folta concorrenza: sul terzino albanese, che ha fatto parte sia dell’Under 17 che dell’Under 19 del suo paese, avevano messo gli occhi Empoli, Fiorentina, Spezia, Entella, Sampdoria, Alessandria, Lugano, Genk e la stessa Inter. Grazie all’intermediazione dell’agente albanese Dorian Shkira, il Cagliari è riuscito ad assicurarsi questo promettente talento che in Albania gode della massima stima e viene considerato un prospetto di sicuro avvenire. Pici è dotato di piedi buoni ed è il classico calciatore polivalente: nel corso della sua breve carriera è stato impiegato sia sulla fascia destra che in mediana al centro, davanti alla difesa. Sarà aggregato alla prima squadra biancoazzurra e si metterà agli ordini di mister Nicola Ascoli anche l’attaccante Francesco Pellicanò. Fantasista, classe 2002, Pellicanò è appena rientrato dal Genoa per fine prestito ed è uno degli elementi più promettenti del vivaio biancoazzurro.

           Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it  il 13/07/2019.

La Sanremese Calcio comunica di aver ottenuto il nulla osta per il cambio di denominazione da “S.S.D. Unione Sanremo Srl” a “S.S.D. Sanremese Calcio Srl“, riappropriandosi in questo modo della vecchia denominazione tanto cara agli sportivi matuziani. Il cambio è già effettivo da questo pomeriggio sul portale centrale della Lega Nazionale Dilettanti, nell’area riservata alle società.

           Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it  il 12/07/2019.

La società Vado FC comunica di avere raggiunto un accordo per la stagione sportiva 2019-2020 con il calciatore Luigi Castaldo. Cresciuto nella giovanili del Siena, il neo difensore rossoblù, classe 1990, nelle ultime due stagioni ha militato nella Sanremese. In precedenza, invece, aveva vestito le maglie di Argentina, Olympia Agnonese, Sangiovannese e Celano in Serie D, e quelle di Borgo a Buggiano, Giacomense e Viareggio in Serie C.

           Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it  il 09/07/2019.

Un rientro e un uscita in prestito. In casa Sanremese si sta completando la rosa per dare in mano a mister Nicola Ascoli una rosa competitiva fin dal primo giorno di lavoro, il prossimo 19 luglio allo stadio 'Comunale'. Scarella rientra. I matuziani riabbracceranno dopo una stagione di prestito all'Albissola il difensore centrale Michele Scarella, classe 2001. Scarella in passato è stato capitano della formazione Allievi dei matuziani e sarà aggregato alla Prima Squadra. Va al Ventimiglia in prestito l'attaccante Alessandro Scappatura, classe 1999, che dopo l'ottima stagione vissuta all'Ospedaletti proverà a ripetersi anche nella città di confine.

           Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it  il 09/07/2019.

Ora è ufficiale. Giorgio Gagliardi passa ufficialmente al Vado e lascia la Sanremese dopo tre stagioni vissute da protagonista. Il classe 1994 passa ai rossoblu neopromossi che stanno allestendo una squadra molto ambiziosa nella prossima stagione in Serie D in prestito. Gagliardi con la maglia della Sanremese ha collezionato più di 90 presenze contribuendo agli ottimi campionati della compagine matuziana: ora inizia per lui una nuova avventura.

 



           Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it  il 04/07/2019.

La Lega Nazionale Dilettanti, attraverso una nota ufficiale, ha comunicato le date di inizio della stagione sportiva 2019/2020. La prima competizione a partire sarà la Coppa Italia di D: si comincia il 18 agosto con i preliminari, poi il 25 dello stesso mese scatterà il primo turno. La Sanremese, che dovrebbe debuttare nel turno preliminare di TIM CUP domenica 4 agosto (con sorteggio ancora da definire), entrerà in scena solo successivamente nella manifestazione tricolore di categoria. Il campionato di Serie D prenderà il via domenica 1 settembre, seguito il 14 da quello Juniores. La Sanremese Calcio si radunerà in sede venerdì 19 luglio e inizierà la preparazione allo Stadio Comunale agli ordini di mister Nicola Ascoli e del suo staff. Gli allenamenti si terranno in città fino a sabato 3 agosto. La partenza per il ritiro di Ormea, in provincia di Cuneo, è fissata per martedì 6 agosto. La squadra si allenerà presso il campo sportivo “Danilo Balbis”, e alloggerà presso l’Albergo Ristorante Payarin. Il periodo di preparazione in Piemonte si concluderà martedì 13 agosto. La Sanremese Calcio saluterà l’inizio della nuova stagione, a due giorni dall’inizio del raduno, domenica 21 luglio alle ore 20.00 con un “Summer Party” di benvenuto, dedicato ai tifosi, che si terrà al Bay Club. La presentazione ufficiale della squadra biancoazzurra, della 61° edizione del Torneo Internazionale Carlin’s Boys, e il lancio della campagna abbonamenti per la stagione 2019/2020 si terranno giovedì 22 agosto al Casinò di Sanremo.

               Articolo pubblicato su RivieraSport.it l'02/07/2019.

Gli Irrididucibili Sanremo vogliono ricordare Giovanni Imberti mancato all'affetto dei suoi cari in questi giorni. Nato a Ventimiglia il 21 ottobre 1936 vestì la maglia biancazzurra nella Stagione 1956/1957 in Serie C a girone unico. Era la Sanremese del Presidente Alfredo Morosetti e dell'allenatore Mario Ventimiglia che si classificò tredicesima in campionato. Alla famiglia le nostre più sentite condoglianze.

               Articolo pubblicato su RivieraSport.it l'01/07/2019.

Gli Irriducibili Sanremo ricordano Luigi Cichero a 10 anni dalla prematura scomparsa. Diplomato a Coverciano, ha portato fin dalla Terza Categoria metodi e sistemi professionistici nella conduzione della squadra. Un mix di bravura, professionalità, ambizione e aggiornamento costante. Nel suo curriculum di allenatore anche lunghe frequentazioni con tecnici di fama come Nevio Scala e Arsène Wenger, cui quando era al Monaco, ha cercato di rubare i segreti del mestiere. Ha vinto sette campionati con la Sanremese in panchina, ma anche in società: perché mister Cichero, con il suo aplomb britannico, dagli inglesi ha mutuato anche la figura di allenatore-manager. Amante del 4-4-2, ha concluso la stagione da record 1995/1996 con 24 vittorie, 6 pareggi e zero sconfitte. Alla prima giornata del campionato di Serie D 2002/2003 venne esonerato dal Presidente Pino Ruggieri a seguito della sconfitta esterna contro il Cappiano Romaiano, inizialmente reputato squadra di medio-basso livello, e che invece alla fine ha dominato il torneo. Per il calcio della città dei fiori Cichero resta e resterà per sempre un simbolo da seguire, come calciatore, allenatore e uomo. Con la sua personalità ed esperienza il mondo del pallone matuziano non avrebbe sicuramente passato gli anni bui che hanno contraddistinto l'ultima parte della storia biancazzurra.

           Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it  il 01/07/2019.

La Sanremese Calcio comunica di aver raggiunto un accordo per assicurarsi le prestazioni sportive del portiere Andrea Morelli per la prossima stagione. Nato a L’Aquila il 16 agosto del 1999, Morelli è cresciuto nei settori giovanili del Siena, del Pescara e della Sambenedettese. Nella stagione 2017/2018 ha giocato da titolare in serie D con il Team Altamura, collezionando 36 presenze, e ricevendo a fine campionato il riconoscimento come miglior portiere del girone H. Nell’estate del 2018 viene acquistato dal Lecce che lo gira in prestito prima alla Vastese e poi, da gennaio 2019, alla Sanremese. Per Morelli, il cui contratto con il Lecce si è sciolto proprio in queste ore, si tratta di un gradito ritorno nel club matuziano. Dopo 6 mesi passati alle spalle di Manis, ora il giovane estremo difensore si augura di poter avere finalmente un po’ di spazio per dimostrare il suo valore.

               Articolo pubblicato su SanremoNews il 26/06/2019.

Due gravi lutti hanno colpito il mondo biancazzurro. E' mancato all'affetto dei suoi cari Daniele Morosetti. Classe 1952, figlio di Adriano, indimenticabile presidente biancoazzurro che per molti anni nel dopoguerra tentò di riportare, invano, la Sanremese in Serie B. Anche il nonno Alfredo Morosetti fu Presidente dei biancazzurri nell'anno successivo alla retrocessione dalla serie B alla Serie C nel 1940. Daniele, dotato di gran fisico ma anche di una forte emotività, tirò i primi calci nel Nag della Sanremese, trovandosi subito a suo agio nei panni del portiere. Vestì la maglia biancazzurra nelle Stagioni 1970/1971 e 1971/1972 in Promozione. Purtroppo anche Sergio Lodovici, 43 anni, non è riuscito a sopravvivere al terribile incidente stradale occorsogli a marzo ad Ospedaletti. Lascia i due figlioletti, Nicolò e Samuele, che militano rispettivamente nei Giovanissimi Regionali 2004 e negli Esordienti 2006 della Sanremese. Alle famiglie le nostre più sentite condoglianze.

           Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it  il 25/06/2019.

E' stato raggiunto un accordo di massima, che sarà ratificato dal 1° luglio 2019, tra la Sanremese ed il difensore centrale Alessandro Manes per la prossima stagione. Nato a Acri, in provincia di Cosenza, il 25 gennaio del 1994, Manes è cresciuto nei settori giovanili della Fiorentina e del Siena. Ha esordito in D nel 2014/2015 con la Correggese, poi ha vestito le maglie di Villabiagio, Spoleto, Poggibonsi, Rende, Acireale e Latina. Quest’anno con i pontini ha collezionato 19 presenze e ha siglato una rete. Nella stagione 2016/2017 ha vinto con il Rende i play off del girone I di serie D, battendo in finale per 2-1 la Cavese il 21 maggio 2017. Manes è un difensore centrale molto bravo in fase di marcatura, che fa della forza fisica e dell’anticipo i suoi punti di forza. 

           Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it  il 24/06/2019.

La Sanremese Calcio comunica di aver raggiunto un accordo di massima, che sarà ratificato dal 1° luglio 2019, per assicurarsi le prestazioni sportive dell’attaccante Domenico Vitiello per la prossima stagione. Nato a Torre del Greco, in provincia di Napoli, il 5 marzo del 1996, Vitiello è cresciuto nel settore giovanile del Siena. Dopo essere stato ingaggiato dall’Arezzo, il centravanti fa il suo esordio in serie D nel 2014/2015 con il Poggibonsi. Nella stagione successiva è in C con la Carrarese (19 presenze, 1 gol). Dal 2016/2017 gioca sempre in D. Veste la maglia della Sanremese fino a dicembre 2016, trovando poco spazio e totalizzando solo 5 presenze. A gennaio 2017 passa al Viareggio (15 presenze, 4 reti). Nel 2017/2018 milita nell’Argentina Arma: è la sua stagione migliore, in quanto Domenico scendo in campo 29 volte e realizza 9 gol. In quest’annata ha giocato col Lentigione fino a dicembre (12 presenze, 1 gol), poi da gennaio si è trasferito al Borgosesia (22 presenze, 7 reti). Dotato di un fisico imponente, Vitiello è la classica prima punta, bravo ad attaccare gli spazi e a cercare la profondità.

           Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it  il 18/06/2019.

La Sanremese Calcio comunica di aver raggiunto un accordo di massima, che sarà ratificato dal 1° luglio 2019, per assicurarsi le prestazioni sportive del portiere Simone Caruso per la prossima stagione. Nato a Genova il 24 marzo del 1999, Caruso ha mosso i primi passi nella Rivarolese, poi a otto anni è passato al Genoa con cui ha fatto tutta la trafila delle formazioni giovanili. A 16 anni è stato girato alla primavera della Virtus Entella di mister Castorina. Nella stagione 2017/2018 ha difeso i pali dell’Albissola nel girone E di serie D ed è stato tra i protagonisti della storica promozione in C dei “Ceramisti” proprio ai danni della Sanremese. Con la maglia dell’Albissola in campionato ha totalizzato 32 presenze e subito 26 reti, mentre nella Poule Scudetto di serie D è sceso in campo 3 volte, subendo 7 gol. Quest’anno ha totalizzato 31 presenze nella Lavagnese, sempre in D.

           Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it  il 12/06/2019.

La Sanremese calcio comunica di aver raggiunto un accordo di massima, che sarà ratificato dal 1° luglio 2019, per assicurarsi le prestazioni sportive del centrocampista Marco Spinosa anche per la prossima stagione. Dopo aver annunciato ieri la separazione consensuale tra la società biancoazzurra e il centrocampista nativo di Formia, che compirà 28 anni il prossimo 18 luglio, nella giornata di oggi le parti si sono nuovamente incontrate e c’è stato un riavvicinamento. Spinosa ha accettato con grandi motivazioni la proposta della Sanremese, mentre la società, per trattenere uno dei migliori profili della categoria, ha deciso di accontentare le sue richieste, facendo un ulteriore sacrificio economico per il bene della squadra. La proprietà del club matuziano, dunque, dopo gli ingaggi di Demontis e Fenati, è lieta di annunciare a centrocampo anche la riconferma di Spinosa. A fronte dell’importante campagna acquisti che si sta portando avanti per costruire una formazione ancora più competitiva, la dirigenza si augura che le istituzioni locali, gli imprenditori e i tifosi siano sempre più vicini alla Sanremese, perché per disputare una grande stagione c’è davvero bisogno di tutti.

Sul numero 396 del 07/06/2019 di Fan's Magazine si parla del derby Sanremese-Sestri Levante con gli scatti relativi alla maestosa coreografia della Gradinata Nord Sanremo dedicata al ritorno allo stadio dei diffidati matuziani.

                        ( Cliccare sulle fotografie per ingrandirle )

           Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it  il 11/06/2019.

La Sanremese calcio comunica di aver raggiunto un accordo di massima, che sarà ratificato dal 1° luglio 2019, per assicurarsi le prestazioni sportive del centrocampista Giovanni Fenati per la prossima stagione. Nato a Genova il 16 settembre 1995, Giovanni Fenati è il classico centrocampista centrale. Cresciuto nelle giovanili della Sampdoria, ha esordito in C con la maglia della Lucchese e poi ha giocato sempre in D con Padova, Poggibonsi, Savona, Massese e Fabriano. Nell’ultimo campionato è stato prima a Savona, dove ha collezionato 14 presenze, e poi da dicembre è passato al Real Forte Querceta, con cui è sceso in campo 16 volte e ha realizzato anche un gol. La Sanremese calcio comunica altresì che il centrocampista Marco Spinosa non indosserà più la maglia biancoazzurra nella prossima stagione. Il calciatore ha fatto sapere di voler aspettare una chiamata da parte di una squadra di categoria superiore e la dirigenza intende assecondarlo, augurandogli nel contempo le migliori fortune professionali e ringraziandolo per quanto dato alla causa del club.

           Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it  il 11/06/2019.

Altro colpo di mercato in entrata in casa Sanremese. Raggiunto l'accordo di massima, che sarà ratificato dal 1° luglio 2019, con il centrocampista Andrea Demontis per la prossima stagione. Andrea Demontis. Nato a Cagliari il 10 gennaio 1995, è cresciuto nel settore giovanile del Cagliari, in cui ha vestito tutte le maglie, giocando spesso sotto età, ed è stato più volte convocato in Nazionale giovanile. Nel suo curriculum vanta già tre stagioni in Lega Pro con San Marino e Melfi e due in D con il Lanusei, con cui ha collezionato 58 presenze e realizzato ben 12 reti. Quest’anno è stato uno dei protagonisti assoluti della splendida cavalcata dei sardi che hanno sfiorato la promozione in serie C, sfumata sul filo di lana dopo lo spareggio con l’Avellino a Rieti. Il Lanusei ha poi vinto i play off, battendo Cassino e Latte Dolce e Demontis ha messo a segno la rete decisiva nel 2-1 contro il Cassino. Piedi buoni e gran botta dalla distanza, Demontis può ricoprire con successo diversi ruoli: nasce come centrocampista centrale puro, cresce come esterno, ma dà il meglio di sé come elemento di raccordo tra il reparto offensivo e la zona nevralgica del campo. Giocatore di altissimo profilo per la categoria, rappresenta un autentico colpo di mercato.

                Articolo pubblicato su Rivierasport.it  il 10/06/2019.

Gli Irriducibili Sanremo vogliono ricordare Amerigo Curti scomparso in questi giorni. Nella Sanremese Curti ha ricoperto il ruolo sia di giocatore che di allenatore. Classe 1933 sul rettangolo di gioco ha indossato la maglia biancarrurra in Serie C dal 1956 al 1959 per poi tornare a Sanremo in Serie D dal 1962 al 1968. In veste di Allenatore si è seduto sulla panchina matuziana dal 1967 al 1970 in Serie D. Alla famiglia le nostre più sentite condoglianze.

           Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it  il 10/06/2019.

La Sanremese calcio comunica di aver raggiunto un accordo di massima, che sarà ratificato dal 1° luglio 2019, per assicurarsi le prestazioni sportive del difensore centrale Alex Gagliardini per la prossima stagione. Nato a Civitavecchia il 30 settembre 1996, Gagliardini è cresciuto nel settore giovanile del Novara e, nonostante la giovane età, vanta già grande esperienza in serie C e D. Ha vestito le maglie di Ternana, Torres, L’Aquila e Gavorrano. Nell’ultima stagione, da dicembre, ha militato nell’ASD SFF Atletico. È un centrale sinistro dotato di ottima tecnica individuale e di grande agonismo ed ha preferito la Sanremese ad altre piazze prestigiose sia in serie D che in categoria superiore.

           Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it  il 08/06/2019.

La Sanremese continua il mercato in entrata. Dopo il bomber Colombi la società matuziana ha raggiunto un accordo di massima (che sarà ratificato dal 1 luglio 2019) per assicurarsi le prestazioni sportive del difensore Andrea Rizzo per la prossima stagione. Nato a Palermo il 3 marzo del 2001, Rizzo è un esterno destro che può giocare sia nel reparto arretrato che a centrocampo. La sua principale caratteristica è la corsa: molto bravo in fase di spinta e nel cross, è in grado di ricoprire tutta la fascia con ottimi risultati. Cresciuto nelle giovanili del Palermo, quest’anno ha giocato con il Mazara del Vallo in Eccellenza.

           Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it  il 03/06/2019.

La Sanremese calcio comunica di aver raggiunto l’accordo di massima, che verrà ratificato dopo il 1 luglio 2019, per assicurarsi le prestazioni sportive dell’attaccante Matteo Colombi per la prossima stagione. Nato a Broni in provincia di Pavia il 13 giugno del 1994, Colombi è una punta centrale. Cresciuto nelle giovanili dell’Inter e del Torino, ha esordito in serie C con la maglia del Savona nel 2014/2015, e ha giocato anche con Torres, Oltrepovoghera, Maceratese, Piacenza e Albinoleffe. Nella prima parte della stagione appena conclusa ha collezionato 18 presenze nell’Albinoleffe in C, poi da gennaio 2019 si è trasferito al Rezzato in D (12 presenze, 7 gol). Nel 2015/2016 in D con l’Oltrepovoghera ha segnato 15 reti in 20 partite. 

                  Articolo pubblicato su RivieraSport il 31/05/2019.

Contrariamente a quanto detto in conferenza stampa, la Sanremese si separa con il preparatore dei portieri della prima squadra Ivano Biffi non farà più parte dello staff di mister Nicola Ascoli per la prossima stagione. Al suo posto ci sarà l’attuale preparatore dei portieri delle giovanili Stefano Prato. Questo il comunicato ufficiale del club: "La proprietà e la società ringraziano Ivano Biffi per il lavoro svolto in tutti questi anni all’interno del club e per la sua indiscussa fedeltà alla causa biancoazzurra, e gli augurano le migliori fortune professionali".

                  Articolo pubblicato su RivieraSport il 29/05/2019.

 

E' stato presentato oggi il nuovo allenatore della Sanremese Nicola Ascoli, alla presenza del Direttore Generale Pino Fava e del nuovo Responsabile Ufficio Stampa e Comunicazione Fabrizio Prisco. Queste alcune dichiarazioni rese da mister Ascoli e dal DG Fava. “Sono onorato – dichiara Nicola Ascoli - di aver accettato la proposta della Sanremese, arrivo in una piazza molto stimolante e cercherò di dare il massimo. Con la società stiamo lavorando per costruire una rosa valida, partendo già dalla base che tanto bene ha fatto nello scorso torneo. Sono stato un anno fermo, ne ho approfittato per vedere tante partite e per aggiornarmi. Non vedo l’ora di cominciare”. “Siamo molto contenti della scelta – spiega Pino Fava – cercheremo di mettere a segno i colpi giusti per allestire una rosa competitiva. Vogliamo fare un buon campionato e siamo sicuri che Nicola Ascoli sia la persona giusta al posto giusto. Ne approfitto comunque per ringraziare ancora Alessandro Lupo per il lavoro svolto e gli auguro le migliori fortune. Vogliamo aumentare la sinergia con il settore giovanile, per far sì di portare in prima squadra il maggior numero di nostri talenti. Mi auguro che la città ci segua e risponda alla grande, perché per arrivare in alto c’è bisogno del coinvolgimento di tutti”. Sul fronte mercato la Sanremese calcio comunica di aver raggiunto l’accordo per la riconferma per il prossimo campionato dei calciatori Max Taddei, Simone Bregliano e Loreto Lo Bosco. Restano anche Filippo Scalzi e Giorgio Gagliardi, entrambi di proprietà del club. Rientreranno per fine prestito alla base Alessandro Scappatura, Andrea Negro e Giovanni Artioli. Del settore giovanile saranno aggregati alla prima squadra Niccolò Martini e Paolo Calderone. Lo staff tecnico che coadiuverà Nicola Ascoli sarà lo stesso dello scorso campionato che era alle dipendenze di mister Lupo.   

                  Articolo pubblicato su RivieraSport il 27/05/2019.

La Sanremese ha un nuovo allenatore. Sarà Nicola Ascoli a guidare la squadra nella prossima stagione in Serie D. Queste le prime dichiarazioni del neo tecnico matuziano: "Sono molto contento di aver accettato la proposta della Sanremese, conosco bene l’ambiente e i dirigenti e mi auguro di ripagare al meglio la loro fiducia. Sono orgoglioso di sedere sulla panchina biancoazzurra e spero di portare il club il più in alto possibile”. Nato a Vibo Valentia l’11 settembre del 1979, Nicola Ascoli da calciatore ha vestito le maglie di Catanzaro, Empoli, Frosinone e Universitatea Cluj. Da allenatore ha guidato per tre stagioni l’Asti, per due l’Argentina Arma e per una il Derthona, sempre in serie D. Con l’Argentina Arma nella stagione 2015/2016 si è classificato al quinto posto e ha raggiunto la semifinale play off contro la Caronnese. Nicola Ascoli sarà presentato ufficialmente alla città in una conferenza stampa che si terrà allo stadio Comunale mercoledì prossimo 29 maggio 2019 alle ore 17. 

                  Articolo pubblicato su RivieraSport il 27/05/2019.

La Sanremese Calcio affida l’incarico di Responsabile dell’Ufficio Stampa e Comunicazione per la prossima stagione 2019/2020 al prof. Fabrizio Prisco. Nato nel 1978, e cresciuto a Cava de’ Tirreni, Fabrizio Prisco si è trasferito nella città matuziana dal settembre 2007 ed è docente di ruolo presso la sede di Sanremo dell’I.I.S. Amoretti e Artistico, dove ha attivato da diversi anni un Laboratorio di Giornalismo e Comunicazione. Giornalista Pubblicista dal 1997, è stato cor­rispondente del quotidiano di Salerno “La Città” dal 1996 al 1999 e ha collaborato con svariate testate radiotelevisive locali e nazionali. Ha al suo attivo diverse pubblicazioni sul mondo del calcio e sulla sua storia sociale. A Fabrizio Prisco la società biancoazzurra porge il benvenuto all’interno del club, e formula un caloroso in bocca al lupo per il nuovo incarico professionale. Sicuro di instaurare un proficuo rapporto di collaborazione con tutti i colleghi, il nuovo Responsabile dell’Ufficio Stampa e Comunicazione sarà presentato mercoledì 29 maggio 2019 allo stadio Comunale alle ore 17.

                  Articolo pubblicato su SanremoNews il 20/05/2019.

Buongiorno. Con stupore e tristezza ieri abbiamo appreso delle dimissioni di Emanuele Capelli, Direttore Marketing della Sanremese. Per noi un fulmine a ciel sereno visto che non avevamo avuto avvisaglie di questa sofferta decisione. La Sanremese della stagione 2018/2019 appena conclusa, dopo l'allenatore Lupo, perde un altro importante tassello purtroppo. Non vogliamo entrare in merito alle motivazioni che hanno spinto il nostro amico Emanuele a passare la mano, ma non vogliamo pensare che anche questa sia una conseguenza del mancato approdo alla serie professionistica. Con Capelli abbiamo avuto la possibilità di collaborare come gruppo per ben tre anni, condividendo esperienze, idee ed iniziative che ci hanno fatto assaporare quell'idea di professionismo che da anni la società sembra ricercare. Capelli ci ha trasmesso la sua professionalità ma, soprattutto, la sua passione verso questi colori, con idee manageriali innovative e per noi inedite che ci hanno aperto gli occhi su un settore a noi sconosciuto e di cui ne faremo tesoro per il futuro. L'area hospitality, il sito Internet, le varie iniziative benefiche sono solo alcune delle operazioni di successo realizzate per la Sanremese. Bisogna riconoscere il grande lavoro svolto da Emanuele, il fatto che sia sempre stato in diretto contatto con noi per avere suggerimenti e opinioni sul da farsi, per accedere ai nostri archivi come “Museo” e memoria storica della squadra, avvicinando la storia passata fatta di foto e memorabilia varie con il futuro fatto di tecnologia ed innovazione. Nel calcio moderno si ha inevitabilmente bisogno di figure giovani, preparate e professionali come quelle di Emanuele. Per noi è stato un privilegio collaborare con lui, e ci auguriamo che in futuro tutto ciò possa nuovamente ripetersi.

   COMUNICATO UFFICIALE GRADINATA NORD DEL 17/05/2019.

Abbiamo volutamente aspettato qualche giorno, per far sbollire la rabbia dentro di Noi, per quello che poteva essere, ma come solitamente accade, non è stato. Per il secondo anno consecutivo, ci troviamo fuori ai playoff, pur, partendo da una posizione favorevole (semi finale ed eventuale finale in casa), ma innumerevoli misfatti ci hanno lasciato, ancora una volta, l’amaro in bocca. I discorsi tecnici non fanno per Noi e anche, questa volta, li lasciamo ai 54.344 allenatori della Nostra città, sempre pronti a mugugnare con il culo piantato sul divano oppure in prima linea sui social network con tastiera e penna in mano, che, il Comunale, lo frequentano solo per i loro interessi (vedi la presenza di facce mai viste, nelle ultime partite casalinghe, in quanto Sanremo si trova in piena campagna elettorale). Comunque, torniamo a Noi, che è la cosa che ci interessa maggiormente; questa stagione è stata ricca ed intensa di emozioni, dall’inizio del Nostro viaggio con la bellissima trasferta di Coppa Italia Tim, in quel di San Benedetto del Tronto, passando, durante il campionato e la Coppa Italia di categoria, per tutti i paesini più sperduti del nord-ovest italiano e del levante ligure, con presenza dai fratelli Ingauni e dagli amici lilla, dove il Nostro Striscione è stato presente in ogni occasione (ritiro ad Ormea ed amichevoli estive comprese). Abbiamo ricevuto complimenti da molte tifoserie italiane, alcune anche blasonate, per la bellissima coreografia fatta in occasione del derby con il Savona e, soprattutto, per quella mostrata per festeggiare il ritorno di una parte dei Nostri Fratelli diffidati contro il Sestri Levante, giudicata da molti ragazzi più anziani del Gruppo, come una, se non addirittura, la più bella realizzata in tutta la Storia del movimento Ultras matuziano. Ovviamente tutti Noi sappiamo che questo è un punto di partenza, perché il nostro obbiettivo è quello di continuare ad invogliare persone, ragazzi, gente comune ad affezionarsi al nostro mondo ed alla Nostra squadra, sempre e troppo bistrattata da molti. Il nostro lavoro non si fermerà qui, ma continuerà duramente ed incessante durante tutta l’estate, con riunioni settimanali, feste e cene con i nostri gemellati, attendendo, con la dovuta trepidazione, l’inizio della prossima (speriamo vincente) stagione… Mancano poco più di 2 mesi, per unirti insieme a Noi con il nuovo anno, non pensarci troppo, ti aspettiamo…AVANTI SANRE!!! AVANTI GRADINATA NORD!!!

17/05/2019. Si allega provvedimento del Ministero dell'Interno ( ONMS) relativamente all'incontro Sanremese-Inveruno, partita relativa alla semifinale play-off del 12/05/2019 ( Serie D ).

                           ( Cliccare sul documento per ingrandirlo )

                  Articolo pubblicato su SanremoNews il 16/05/2019.

Ieri pomeriggio, presso lo Stadio Comunale, è andata in scena la festa per la premiazione dei giocatori della Sanremese organizzata dagli Irriducibili Sanremo e relativa al Campionato di Serie D 2018/2019. E' stata l'occasione per fare il punto sulla stagione appena finita e per parlare del futuro campionato di Serie D che ci si augura possa vedere nuovamente la Sanremese protagonista. I trofei consegnati sono stati i seguenti: 1) Trofeo Giancarlo Costantini - Miglior Giovane consegnato a Michael Fiore; 2) Trofeo Luca Colangelo - Miglior Giocatore consegnato a Marco Spinosa; 3) Trofeo Bomber della Sanremese consegnato a Daniele Molino. Cogliamo l'occasione per ringraziare tutti coloro che hanno partecipato all'evento.

                              ( Cliccare sulle fotografie per ingrandirle )

                  Articolo pubblicato su RivieraSport il 16/05/2019.

Dopo le dimissioni del direttore Marketing Emanuele Capelli, oggi anche l'addetto stampa della Sanremese Pietro Zampedroni ha rassegnato le proprie dimissioni. “A seguito di una lunga e approfondita riflessione sul piano personale e professionale, comunico la decisione di rassegnare le mie dimissioni dal ruolo di addetto stampa e speaker della Sanremese Calcio - scrive Zampedroni in una nota - sono stati tre anni di intenso e piacevole lavoro per la squadra che ho sempre tifato e che tiferò ancora. La mia decisione è figlia di una sinergia tutt’ora esistente, sul piano professionale e umano, con il direttore Marketing Emanuele Capelli. In questi anni al suo fianco ho avuto modo di sperimentare un approccio al lavoro di stampo professionale anche se la categoria era quella Serie D con la “D” che sta per “dilettanti”. Ho avuto modo di crescere in una professione parallela alla mia e nel mondo del calcio che amo sin dall’età più tenera”. “Lasciare la Sanremese non è una scelta semplice - conclude - perché essere parte di lei è stato un sogno che ho coltivato da quando la sostenevo dalla Gradinata Nord. Ringrazio di cuore tutti coloro che hanno creduto in me e che hanno collaborato in questi anni di lavoro in biancoazzurro. Continuerò a seguire la mia squadra del cuore, quella “famiglia biancoazzurra” che mi ha accolto come professionista in questi tre anni e che continuerò a sostenere da tifoso. Lavorare per la Sanremese è stato un sogno divenuto realtà che porterò per sempre nel cuore. Alè Sanremo”.

                  Articolo pubblicato su RivieraSport il 15/05/2019.

Con una nota stampa diffusa nel pomeriggio odierno il direttore Marketing della Sanremese Emanuele Capelli ha rassegnato le sue dimissioni dalla società biancoazzurra. “Con grande dispiacere e con i colori biancoazzurri sempre nel cuore, rassegno in data odierna, le mie dimissioni da direttore Marketing e Comunicazione della Sanremese - dichiara Capelli - dal momento del mio ingresso in società ho sempre posto come unico obiettivo la diffusione dei colori biancoazzurri non solo nella nostra amata città ma in tutto il territorio nazionale, incendendo verso una costruzione del prodotto Sanremese, che permettesse la crescita del suo valore nominale, contribuendo attivamente a renderlo appetibile in scenari di livello assoluto sia sportivi che economici, condizione a mio modesto parere, imprescindibile per una società sportiva moderna ed ambiziosa”. E poi: “Nelle mio triennio in biancoazzurro si sono avvicendati tre assetti societari distinti, per non parlare del tourbillon di staff che si è succeduto, questo chiaramente non ha facilitato la programmazione di sviluppo; ho condiviso l'avventura al fianco di grandi professionisti e persone stupende ma anche di “esperti improvvisati”, reputo tuttavia con un filo di orgoglio, che ci sia stato un gruppo di Comunicazione e Marketing giovane, coeso e innovatore che in questi anni ha saputo trovare il piacere e la determinazione per conquistare un'infinità di “piccoli/grandi” traguardi. Una nuova brand identity, la ristrutturazione completa dell'immagine societaria, un nuovo logo, un approccio coordinato agli sponsor, un sito web professionale e sempre aggiornato, una strategia social-media in costante aggiornamento, un approccio di apertura nei confronti dei media fornendo loro un'infinità di materiale a disposizione, per ogni occasione una campagna promozionale dedicata, la biglietteria on-line e a prezzo dinamico, un'area hospitality che fa invidia e stupore costruita coinvolgento gli splendidi e instancabili tifosi biancoazzurri, la possibilità di vestire biancoazzurro ogni appassionato, un giornale che ci aspetta ogni domenica e ci accompagna nel pre-partita, un torneo internazionale rinvigorito con team e partner di livello assoluto (Figurine Panini, Wyscout, Tuttosport e molto altro), un approccio rivolto ai più piccini con una mascotte che alietasse e conquistasse sorrisi, una serie di operazioni atte a unire e sensibilizzare verso malattie e persone che non hanno per lo più la possibilità di correre su un campo verde come noi, tornei Dravet, iniziative in favore della lotta Fibrosi Cistica e molto altro ancora, il tutto secondo i principi di sostenibilità economica”. “Ci tengo a ringraziare sentitamente le proprietà che si sono succedute nel triennio, la dirigenza tutta, i mister e lo staff della prima squadra e del settore giovanile - prosegue - porto nel cuore però ed in maniera indelebile la fiducia che Ornella, per prima, ha riposto nelle mie idee e nella mia impostazione, evoluto poi in un rapporto di amicizia sincera e stima reciproca, senza di lei non sarei stato in grado di proporre tutto questo; uno spazio importante lo ha Pietro, compagno fidato di mille operazioni, professionista esemplare e grande amico ma anche Mattia, Paolo, Luca, Dennis, Nico, Stefania ed Emiliano che hanno contribuito attivamente alle iniziative del reparto. Ringrazio tutti i tifosi, vero patrimonio della città con la loro passione, che hanno sempre accolto con un sorriso ed una “pacca sulla spalla” ogni iniziativa a tinte biancoazzurre che abbiamo costruito”. “Facendo parte della Sanremese ho realizzato un sogno, che fin da bambino mi ha riempito gli occhi di passione - conclude Emanuele Capelli - quegli occhi che sono diventati lucidi nel momento in cui ho preso questa decisione e che chissà, un domani magari, possano tornare a vedere nuovamente da “dentro” i colori biancoazzurri. Sanremese nel cuore”.

                  Articolo pubblicato su RivieraSport il 14/05/2019.

In riferimento alla separazione consensuale tra la Sanremese Calcio e l'allenatore Alessandro Lupo il gruppo organizzato Irriducibili Sanremo vuole ringraziare il Mister per il lavoro svolto e vuole ribadire la propria stima nei confronti dello stesso, come uomo e come professionista. Riuscire a portare una squadra ai play off per due anni consecutivi in una serie difficile come la D dimostrano l'ottimo lavoro che Lupo è riuscito a realizzare per i colori biancazzurri. Auguriamo al Mister buona fortuna per i futuri impegni da allenatore.

            Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it il 13/05/2019.

Dopo due secondi posti consecutivi in Serie D e due mancati successi ai playoff, la Sanremese Calcio annuncia la separazione da mister Alessandro Lupo. La decisione è stata presa consensualmente. “Grazie alla società per l’occasione che mi è stata data in questi due anni, un pensiero anche per i tifosi che mi hanno sempre sostenuto” dichiara mister Alessandro Lupo. La società ringrazia mister Lupo per l’impegno profuso in queste due stagioni in biancoazzurro e gli augura il meglio per la prosecuzione della sua carriera sportiva.

        CAMPIONATO SERIE D-GIRONE A ( PLAY OFF - SEMIFINALE )

                   Sanremo - Domenica 12/05/2019 - ore 16:00

               SANREMESE  0                                     INVERUNO  1


La Sanremese chiude la stagione con la sconfitta interna 1-0 contro l’Inveruno nella gara valida per la semifinale dei playoff. L’indisponibilità di Lo Bosco costringe mister Lupo a schierare un attacco ‘leggero’ senza una vera punta centrale. Nel reparto offensivo ci sono Scalzi, Molino e, al centro, Gagliardi. In difesa sulla destra gioca Sadek dal primo minuto. La prima mezz’ora di gioco scorre via con un buon ritmo ma latitano le occasioni da ambo le parti. Il primo sussulto arriva al 29’ quando l’Inveruno si rende pericoloso con il colpo di testa di Stronati che, però, finisce sul fondo. Passano dieci minuti e gli ospiti si fanno vedere ancora con il tiro di De Maria da posizione defilata, Manis devia in angolo di piede. La Sanremese ci prova solo con una conclusione da fuori di Spinosa che finisce tra le braccia di Frattini. Nella ripresa, dopo solo un minuto, Molino prova il destro dalla distanza, blocca Frattini. Al 58’ grande occasione per l’Inveruno. Manis si distende e neutralizza il tiro di Chessa, poi Anzaghi è decisivo con la chiusura sulla ribattuta a rete di De Maria. Gli ospiti trovano il gol decisivo al 69’ quando Stronati mette la sfera nell’area piccola e Truzzi la deposita in rete. La Sanremese si riversa in avanti alla ricerca del pari. Al minuto 84 Ciotoli prova l’incornata su cross di Carletti, ma non impatta bene e la sfera finisce sul fondo. Le ultime due occasioni del match sono degli ospiti. A cinque minuti dal termine Broggini tenta la conclusione di precisione ma la palla finisce sul fondo. All’87’, infine, Chessa conclude di potenza ma Manis si distende e para. Al triplice fischio esplode la gioia degli ospiti che, con la vittoria al Comunale, staccano il pass per la finale playoff contro il Ligorna, vittorioso oggi 2-1 sul campo del Savona.

                Articolo pubblicato su RivieraSport il 09/05/2019.

Dopo il secondo posto in classifica nella regular season, la Sanremese inizia domenica la sua avventura nei playoff. Alle 16 arriva al Comunale l’Inveruno per la tanto attesa semifinale. I biancoazzurri hanno sempre bisogno del sostegno del loro pubblico, la Gradinata Nord non ha mai fatto mancare la sua spinta e anche domenica si alzerà l’urlo dei tifosi per spingere i matuziani alla vittoria. L’appuntamento è fissato per le 16. La Sanremese ha bisogno del suo pubblico per conquistare la finale. I prezzi dei biglietti per la gara di domenica contro l’Inveruno sono: 10 euro per la gradinata (8 euro ridotto), 15 euro per la tribuna laterale (12 euro ridotto) e 25 euro per la tribuna centrale (20 euro ridotto).

CAMPIONATO SERIE D-GIRONE A (TRENTAQUATTRESIMA GIORNATA)

                  Borgosesia - Domenica 05/05/2019 - ore 15:00

               BORGOSESIA  2                                  SANREMESE  2


La Sanremese chiude la regular season con uno spettacolare pareggio sul campo del Borgosesia. Si decide tutto nei minuti di recupero. In vista dei playoff, e in virtù di un secondo posto ormai blindato, mister Lupo sperimenta per la gara in terra piemontese. In porta c’è Morelli al posto di Manis, in difesa esordio per Guida. In panchina ci sono quattro 2000 e un 2001. La prima occasione è per i biancoazzurri con Spinosa che al 3’ si libera della difesa avversaria e conclude a rete, Del Frate devia in angolo. Il Borgosesia si fa vedere prima al con un calcio di punizione che finisce sul fondo e poi con il tiro di Ravasi respinto da Morelli. Al 35’ la Sanremese costruisce una grande occasione per portarsi in vantaggio. Scalzi dalla destra crossa in area e Molino, a tu per tu con il portiere, non inquadra la porta. La prima frazione si chiude sullo 0-0 e la gara si accende nella ripresa. Il Borgosesia prima si vede respingere da Morelli il tentativo di Zacchi e poi trova la rete del vantaggio al 53’ con Vitiello che trafigge l’estremo difensore matuziano con un piatto potente dal centro dell’area. Nonostante in palio non ci siano punti determinanti per la classifica, la Sanremese si riversa in avanti alla ricerca del pari e lo trova al 69’ con Gagliardi. Il numero 7 colpisce di potenza e supera il portiere avversario capitalizzando così l’assist di Scalzi. I matuziani non demordono e, al primo minuto di recupero, trovano anche la rete del vantaggio, ancora con Gagliardi che sfrutta al meglio la palla recuperata da Carletti. Gara chiusa? No, perché il Borgosesia ci crede e, al 94’, segna la rete del definitivo 2-2 con Panatti.

 CAMPIONATO SERIE D -GIRONE A - ( TRENTATREESIMA GIORNATA )

                  Sanremo - Domenica 28/04/2019 - ore 15:00

               SANREMESE  0                                        CASALE  2


Sconfitta indolore quella rimediata oggi dalla Sanremese contro il Casale. Grazie al contemporaneo pareggio del Savona, infatti, i matuziani blindano il secondo posto in classifica con una giornata d’anticipo. Per la sfida contro il Casale mister Lupo ritrova Anzaghi in difesa, in attacco c’è Lo Bosco supportato dal trio Scalzi-Spinosa-Gagliardi. La gara si accende all’8’ quando Scalzi, servito da Lo Bosco, scarica un potente mancino che si spegne sul fondo. Passa un minuto ed è il Casale ad avere la grande occasione con Pavesi che, in tuffo di testa, colpisce in pieno la traversa. Proteste dei matuziani al 13’ per l’atterramento in area di Gagliardi, mentre al 25’ Manis viene chiamato in causa per bloccare a terra la potente conclusione di M’Hamsi. L’ultima occasione del primo tempo si registra al 36’ quando, al termine di un’azione di contropiede, Spinosa manda fuori temo l’avversario e prova la conclusione a giro, ma la sfera esce alla sinistra di Fontana. Succede tutto nella ripresa. Si fa vedere prima la Sanremese con Gagliardi che si guadagna un calcio di punizione dal limite. Sulla sfera va Scalzi che conclude fuori di poco alla sinistra del portiere ospite. Passano due minuti e i biancoazzurri si rendono di nuovo pericolosi con Lo Bosco che, servito da Scalzi, si gira in area e mira al palo lontano. Fontana si distende e nautralizza. La gara si sblocca al 54’ quando Pavesi deposita la sfera alle spalle di Manis al termine una veloce azione personale. 1-0 Casale. La Sanremese reagisce al 58’. Scalzi prova la conclusione potente e, sulla respinta di Fontana, Taddei spara alto. Passano 10 minuti e il Casale chiude i conti. È M’Hamsi a firmare il raddoppio con un colpo di testa che impatta sul palo interno e non lascia scampo a Manis. L’ultima occasione degna di nota si registra al 79’ quando Lo Bosco conclude alto di testa. Matuziani riversati in avanti alla ricerca del gol, ma il Casale si difende abilmente e mantiene intatto il doppio vantaggio fino al quarto minuto di recupero.

            Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it  il 22/04/2019.

Anche nel 2019, la Sanremese Calcio è pronta ad accogliere i giovani calciatori nei mesi di giugno e luglio. Come avvenuto negli scorsi anni, la società biancoazzurra metterà a disposizione uno staff qualificato per i Summer Camp che si svolgeranno a partire da lunedì 24 giugno. Aperti a tutti i bambini e ragazzi (tesserati e non) nati dal 2005 al 2013, i campi si svolgeranno a Pian di Poma dal lunedì al venerdì su tre settimane consecutive (la quarta è in attesa di conferma) e, oltre ai classici allenamenti, prevederanno anche attività di animazione e giochi in spiaggia. Sono previsti sconti per i tesserati della Sanremese, per chi porterà un amico ai camp, per chi si iscrive prima del 20 maggio e, chiaramente, per chi vorrà partecipare per più di una settimana. Chi fosse interessato può contattare il referente Alessandro Eneide via e-mail (eneide.alessandro@gmail.com) o telefonicamente (339.2801290).

  CAMPIONATO SERIE D -GIRONE A - ( TRENTADUESIMA GIORNATA )

                     Inveruno - Giovedì 18/04/2019 - ore 15:00

                INVERUNO  1                                    SANREMESE  1


La prima rete di Vincenzo Ciotoli vale alla Sanremese il pareggio sul difficile campo dell’Inveruno e un punto importante nella lotta per il secondo posto. Formazione rimaneggiata per mister Lupo che schiera Castaldo al centro della difesa al posto di Videtta e rinforza la mediana con Acampora. In attacco confermato il classe 2001 Calderone insieme a Lo Bosco. Gara in sostanziale equilibrio fino al 77’ quando l’Inveruno trova il vantaggio grazie alla rete di Broggini, già protagonista di diversi tentativi verso la porta difesa da Manis. Ma l’1-0 regge solo 11 minuti perché all’88’ Ciotoli firma il pari segnando la sua prima rete con la maglia della Sanremese. I biancoazzurri rimandano l’appuntamento con la vittoria ma, in funzione dei risultati delle altre pretendenti ai playoff, possono gioire per aver allungato a più 5 sul Savona terzo in classifica. Ora basterà solo un punto nelle prossime due partite per assicurarsi il secondo posto alle spalle della corazzata Lecco e giocare così in casa entrambe le gare degli spareggi.

                Articolo pubblicato su SanremoNews  il 15/04/2019.

La Sanremese potrebbe iniziare a breve una partnership importante con l'Atalanta del Presidente Percassi. Secondo le ultime indiscrezioni il club di Corso Mazzini sarebbe in contatto per progettare dei programmi futuri molto interessanti (anche di giocatori in prestito under 23 nella prossima stagione in maglia biancoazzurra) con il sodalizio orobico. In caso di ripescaggio in Serie C, potrebbero esserci maggiori margini per la riuscita dell'operazione. I contatti fra le due società sarebbero sempre più continui anche se al momento non c'è ancora nulla di ufficiale. Ora società e squadra sono concentrati ad ottenere il secondo posto nel campionato di Serie D, fondamentale per arrivare ai playoff per giocare semifinale ed eventuale finale in casa con due risultati su tre a disposizione. L'Atalanta però potrebbe non essere l'unico club di Serie A interessata ad intraprendere un rapporto di collaborazione futuro con la Sanremese. 

   CAMPIONATO SERIE D -GIRONE A - ( TRENTUNESIMA GIORNATA )

                 Sanremo - Domenica 14/04/2019 - ore 15:00

                SANREMESE  0                                       LECCO  2 


Tra Sanremese e Lecco finisce come all’andata. I lombardi si sono imposti oggi 2-0 al Comunale grazie alle reti di Segato e Pedrocchi. Mister Lupo schiera dal primo minuto le due punte Lo Bosco e Calderone (classe 2001) supportate da Scalzi e Molino. In difesa spazio sull’esterno a Montanaro e Sadek. Il primo brivido arriva al 4’ quando Samake rischia l’autorete su cross di Montanaro. Passano quattro minuti e il Lecco trova il vantaggio. Il direttore di gara concede un calcio di rigore per l’atterramento di Silvestro in area, dagli undici metri si presenta Segato che non sbaglia. 1-0 Lecco. Al 23’ doppia occasione per i lombardi. Manis si oppone prima al tiro di Pedrocchi dalla distanza, e poi a quello di Silvestro. Passano pochi secondi e il numero 24 si rende ancora pericoloso, ma la sua conclusione ravvicinata finisce fuori di poco. La Sanremese ci prova alla mezz’ora da calcio piazzato con Molino, para Safarikas. Cinque minuti più tardi grande occasione per Lo Bosco che tenta la finezza di tacco su assist di Molino, ma la sfera finisce in calcio d’angolo. Un minuto più tardi il Lecco trova il raddoppio con la girata mancina di Pedrocchi che non lascia scampo a Manis. L’ultima occasione del primo tempo si registra al 41’ quando Molino si vede deviare un calcio di punizione dalla barriera. La ripresa si apre come si era chiusa la prima frazione. Ancora una punizione di Molino, il numero 10 la tira centrale e Safarikas blocca la sfera. Al 65’ veloce azione di contropiede dei biancoazzurri ma Molino, servito da Lo Bosco, conclude debolmente. Dieci minuti più tardi è Taddei a provarci da posizione defilata, Safarikas la blocca. Manis ancora protagonista al minuto 87 quando neutralizza il calcio di punizione di Lisai. In pieno recupero ancora un intervento decisivo per l’estremo difensore matuziano che, di piede, si oppone alla conclusione potente di Draghetti. Triplice fischio e vittoria esterna per il Lecco che si impone al Comunale.

                Articolo pubblicato su SanremoNews l'11/04/2019.

Gli Irriducibili Sanremo piangono l'amico Bruno Venuto scomparso prematuramente all'età di 71 anni. Bruno era tifosissimo della Sanremese. Una persona simpatica, cordiale che lascia un vuoto incolmabile nelle persone che lo conoscevano. Alla famiglia le nostre più sentite condoglianze.

                Articolo pubblicato su RivieraSport il 08/04/2019.

Bisogna difendere con i denti il secondo posto in campionato. Non bisogna mollare di un centimetro soprattutto se il testa a testa è con gli storici rivali del Savona che adesso si trova a soli 4 punti di distanza dai biancoazzurri. Domenica il passo falso è stato traumatico vista la sconfitta (3-0) contro il Bra e visto che gli striscioni vincendo ci hanno rosicchiato ben tre punti in solo colpo. Bisogna stare accanto alla squadra più che mai proprio in questo momento, fare sentire il nostro incitamento anche in questo finale di campionato. Domenica la sfida contro la capolista Lecco risulta quindi fondamentale. Non sarà la sfida da primato che per tanto tempo abbiamo sperato, ma sarà comunque un incontro prestigioso dove anche noi dagli spalti dovremo dare tutto. Noi siamo pronti e ci auguriamo che lo sia anche la città. Ovviamente la Gradinata Nord sta organizzando una nuova maestosa coreografia per essere all'altezza dell'evento. Dopo quelle spettacolari contro il Savona e contro il Sestri Levante adesso c'è quella da organizzare per domenica. Le coreografie portano via tempo, tanti soldi e tanta tanta passione, ma è necessario l'impegno di tutti i presenti allo stadio perché tutto si concretizzi e riesca per il meglio. Un ultimo sforzo quindi tifosi biancazzurri. Domenica allo stadio è necessario presentarsi in netto anticipo per ultimare quello che durante tutta la settimana i ragazzi della gradinata organizzeranno e prepareranno. A livello di tifo e coreografie non siamo secondi a nessuno in questo difficile girone che ci ha visti protagonisti comunque in campo e fuori. Sabato pomeriggio come consuetudine verrà allestito un banchetto in Via Matteotti da parte degli Irriducibili che vi aspettano per le novità sull'incontro e parlare di passato e di futuro della nostra amata Sanre. E allora un ultimo sforzo Sanremo, un ultimo sforzo biancazzurri......