Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it il 01/07/2020.

La Sanremese è felice di poter ufficializzare il tesseramento del centrocampista classe ’99 Fabio Doratiotto. Mezzala di interdizione e costruzione, è un centrocampista moderno che andrà a puntellare definitivamente la linea mediana a disposizione di mister Bifini ed a coprire la relativa casella under. Giovane di grandissima prospettiva, ha vestito la maglia del Cagliari (vincendo anche il “miglior calciatore” al Torneo Scopigno, il più prestigioso per gli allievi professionisti) e quella delle Nazionali giovanili fino all’ultimo anno di Primavera, quando è stato ceduto al Lecce. Entrato nelle attenzioni di mister Liverani, ha collezionato alcune panchine in serie B nell’anno della promozione e giocato con la squadra Primavera. Quando il lancio definitivo sembrava giunto, un brutto infortunio lo ha tenuto lontano dai campi fino a dicembre scorso quando, per ritrovare la giusta forma, è passato al Chions in D dove ha collezionato 10 presenze fino alla chiusura per Coronavirus. Finalmente ristabilitosi dall’infortunio, Doratiotto sposa con entusiasmo il progetto matuziano per riconquistare, in maglia biancoazzurra, il professionismo e per dimostrare di essere un giocatore di sicuro avvenire, confermando quanto di buono fatto vedere a Cagliari e a Lecce.

            Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it il 01/07/2020.

La Sanremese Calcio comunica di aver raggiunto l’accordo per la prossima stagione con i calciatori Luigi Castaldo, difensore classe 1990, e Fabio Sturaro, attaccante classe 1995. Per entrambi si tratta di un ritorno in maglia biancoazzurra. Nato a Napoli l’8 gennaio 1990, alto 1.87 per 82 kg, Castaldo è un centrale difensivo molto bravo di testa e in marcatura. Cresciuto calcisticamente nel settore giovanile del Siena, ha giocato con Esperia Viareggio in C/1, Giacomense, Borgo a Buggiano e Vigor Lamezia in C/2 e poi Celano, Sangiovannese, Olympia Agnonese e Argentina Arma in D. Nella Sanremese ha militato dal 2017 al 2019, collezionando 48 presenze in campionato e siglando 4 gol. Nella scorsa stagione è passato al Vado dove si è distinto come uno dei migliori difensori della categoria. Torna in un ambiente che conosce alla perfezione, con una grande voglia di riscatto. Nato a Sanremo il 15 giugno 1995, fratello di Stefano centrocampista del Genoa, Sturaro è un esterno molto duttile che può adattarsi in un tridente offensivo e allo stesso tempo può arretrare il suo raggio d’azione partendo dalla linea mediana del campo. Cresciuto nel settore giovanile del Genoa, ha vestito le maglie di Argentina Arma, Taggia, Cuneo in D, Carlin’s Boys e Sanremese in Eccellenza nella stagione 2015/2016. Dal 2016 ha militato nelle file dell’Ospedaletti, dove ha indossato anche la fascia di capitano.

            Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it il 24/06/2020.

La Sanremese Calcio comunica che sarà Federico Minetti il nuovo fisioterapista della prima squadra per la prossima stagione 2020/21. Minetti sostituisce Luciano Malcangio che ha lasciato l’incarico per motivi personali e professionali. Nato a Torino il 9 maggio 1994, laureato presso l’Università di Genova nel 2017 (Facoltà di Medicina e Chirurgia – Dipartimento di Fisioterapia), ha lavorato per due anni ad Avigliana presso il Medical Lab, centro di medicina sportiva e riabilitazione. Ha conseguito diversi corsi professionali specifici, tra cui il “Mulligan Concept” di terapia manuale a Milano e il “Pilates Fisios” di esercizio terapeutico a Torino. Attualmente è impegnato in un Master di terapia manuale presso l’Università di Genova. Nel ringraziare ancora Malcangio per la proficua collaborazione svolta nello scorso campionato, la Sanremese augura un caloroso buon lavoro a Minetti nel quale ripone la massima fiducia.

            Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it il 24/06/2020.

La Sanremese Calcio comunica la riconferma per la prossima stagione 2020/21 dell’attaccante Loreto Lo Bosco. Il calciatore siciliano, nato a Palermo il 29 luglio 1989, cresciuto nel settore giovanile del Torino, con trascorsi nelle file di Pro Vercelli, Acqui, Valle d’Aosta, Acireale, Asti e Argentina Arma, ha raggiunto l’accordo con la dirigenza matuziana e sarà ancora uno dei punti di forza del reparto offensivo biancoazzurro. Per Lo Bosco la prossima sarà la quarta stagione consecutiva con la maglia della Sanremese. Finora ha collezionato 57 presenze in campionato e messo a segno 16 gol. L’obiettivo è quello di fare sempre meglio per entrare ancora di più nel cuore dei tifosi.

 

            Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it il 18/06/2020.

Si è svolta questo pomeriggio allo stadio Comunale la presentazione ufficiale del nuovo allenatore biancoazzurro Alessio Bifini. Il tecnico toscano, accompagnato dall’allenatore in seconda Roberto Correale e dal preparatore dei portieri Stefano Prato (assente il nuovo preparatore atletico Michele Giusti), ha incontrato tifosi e giornalisti. “Tornare qui mi riempie di gioia – commenta Alessio Bifini – a Sanremo ritrovo tanti vecchi amici: è una città che mi ha sempre stimolato molto, quando giocavo era la classica piazza del nord con la passione e l’entusiasmo del sud. Bisogna dimenticare però quello che ha fatto il Bifini giocatore. Ora sono un allenatore e devo dimostrare di meritare l’occasione che mi ha concesso la società. Darò il massimo perché non voglio deludere nessuno. Chi mi conosce sa che sono uno che crede molto nel lavoro. Dovremo essere un corpo compatto unico, dentro e fuori dal campo, società, staff, calciatori, stampa e tifosi, se vogliamo fare risultato ogni domenica. La mia squadra dovrà avere fame, prendere pochi gol e poi aggredire gli avversari. Siamo in D e le insidie sono ovunque. Quindi testa bassa e tutti uniti per difendere questi colori. A chi mi ispiro? Beh, ho cercato di prendere sempre qualcosa da ogni allenatore che ho incontrato nella mia carriera: il carisma di Cosmi, la sagacia tattica di Gustinetti, la bravura e la grinta di Indiani, l’esperienza di Boninsegna che ho avuto in Nazionale. Ora cerco di essere semplicemente me stesso e di trasmettere dei valori come dice Marcelo Bielsa. Ai giovani, visto che ora ho superato i 40 anni, chiedo il massimo impegno. Ci vuole un attimo per spiccare il volo in categoria importanti. Io mi auguro che l’anno prossimo possano mettersi in mostra tanti nostri ragazzi. Nel calcio le motivazioni sono la base per raggiungere qualunque risultato”. 

            Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it il 17/06/2020.

Ringraziando il Budoni Calcio per aver acconsentito alla presentazione del calciatore prima del termine del 30 giugno, è con molto piacere che la Famiglia Sanremese può dare il proprio benvenuto ad Alessio Murgia, centrocampista classe 1997. Di origini sarde, Murgia ha vestito per 8 anni la maglia del Cagliari Calcio durante tutto il settore giovanile, condividendo la linea mediana del manto verde con un certo Nicolò Barella, ed indossando spesso anche la fascia da capitano. Terminato il settore giovanile e sottoscritto un contratto biennale con il Cagliari, il centrocampista milita per due stagioni in prestito in Lega Pro con la maglia dell’Olbia con cui colleziona 40 presenze. Nelle ultime due stagioni ha vestito la maglia del Budoni, in serie D, collezionando 38 partite e 4 gol. Centrocampista che fa della poliedricità il proprio marchio di fabbrica, può giocare in tutti i ruoli del centrocampo (si è formato da play, ha raggiunto il professionismo da trequartista e si è stabilizzato come mezzala offensiva) e fa della rapidità, della lettura del gioco e della tecnica le migliori frecce al proprio arco. Alessio incarna perfettamente il progetto di ringiovanimento della squadra operato mediante l’inserimento di calciatori giovani (ha appena compiuto 23 anni) ma già esperti e vogliosi di riconquistare palcoscenici importanti, e lo ringraziamo per aver scelto la nostra Società anche a fronte di altre proposte più remunerative. Dopo Manis e Molino due anni fa, e Demontis lo scorso anno, auguriamo ad Alessio di proseguire al meglio nell’ottimo legame che unisce la Sanremese ai giocatori sardi.

            Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it il 17/06/2020.

La Sanremese Calcio comunica che sarà Alessio Bifini l’allenatore della prima squadra per la prossima stagione di serie D 2020/21. L’accordo raggiunto tra le due parti sarà ratificato dopo il 1° luglio. Per il tecnico toscano si tratta di un ritorno nella città matuziana, avendo militato in biancoazzurro dal 1997 al 1999 (una promozione dalla D alla C/2 con Cichero in panchina e una salvezza tra i prof agli ordini del sergente di ferro Di Somma), e nel 2010/2011 (salvezza in seconda divisione ottenuta dopo il doppio spareggio con la Sacilese, in panchina c’era Carlo Calabria). Con la maglia della Sanremese, in totale, Bifini ha collezionato 69 presenze e 10 gol. Nato a Grosseto il 26 aprile del 1975, attaccante dotato di ottima tecnica e di una inconfondibile falcata, Bifini ha militato tra la D e la C/1 anche nelle file di Grosseto, Arezzo, Albinoleffe, Avellino, Poggibonsi, Alessandria, Sambenedettese, Legnano, Pro Sesto, Centobuchi e Derthona. Da allenatore ha guidato l’under 19 del Grosseto, il Poggibonsi e, nella stagione appena conclusa, il Corneto Tarquinia in Eccellenza. In questa nuova avventura Bifini si avvarrà della collaborazione del tecnico in seconda Roberto Correale, del preparatore atletico Michele Giusti e del preparatore dei portieri Stefano Prato. Il nuovo tecnico biancoazzurro e il suo staff verranno presentati domani pomeriggio, giovedì 18 giugno 2020, alle ore 16, presso la sala stampa dello stadio Comunale.

            Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it il 11/06/2020.

La Sanremese Calcio comunica la riconferma per la prossima stagione 2020/21 del centrocampista Giovanni Fenati. Il calciatore genovese, classe ’95, cresciuto nel settore giovanile della Sampdoria, con trascorsi nelle file di Lucchese, Padova, Poggibonsi, Savona, Massese, Cerreto e Real Forte Querceta, 13 presenze nello scorso campionato, ha raggiunto l’accordo con la dirigenza matuziana e sarà ancora uno dei cardini della linea mediana biancoazzurra. Mezzala polivalente, elemento valido sia in fase di interdizione che in costruzione, Fenati ha dimostrato a pieno titolo di poter far parte della rosa e sarà certamente uno dei punti di forza della nuova Sanremese che nei prossimi giorni si appresta a prendere forma.

            Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it il 10/06/2020.

La Sanremese Calcio comunica la riconferma per la prossima stagione 2020/21 del centrocampista Andrea Demontis. Il forte calciatore sardo, classe ’95, ex Cagliari, San Marino, Melfi e Lanusei, 20 presenze e 3 reti nello scorso campionato, ha raggiunto l’accordo con la dirigenza matuziana e sarà ancora uno dei cardini della linea mediana biancoazzurra. La Sanremese Calcio esprime la sua soddisfazione per la buona riuscita dell’operazione, fermo restando che, qualora dovesse arrivare qualche offerta interessante per il ragazzo da club di categoria superiore, il calciatore sarà comunque accontentato e lasciato libero di fare un meritato salto di qualità.

                 Articolo pubblicato su RivieraSport.it il 28/05/2020.

Un vivace derby ponentino si profila all’orizzonte nel calciomercato estivo. Con l’imminente e ormai scontata promozione dell’Imperia in Serie D, i nerazzurri hanno messo nel mirino diversi giocatori matuziani, tra questi Bregliano, Taddei e Lo Bosco. I dirigenti biancoazzurri  hanno risposto per le rime, contattando Capra e Giglio. Si prospetta quindi un’estate bollente sull’asse Imperia-Sanremo, in attesa di assistere ad un derby che manca ormai da troppi anni.

            Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it il 22/05/2020.

Dopo la decisione del Consiglio Federale ratificata dal Consiglio Direttivo della LND di decretare, a causa dell’emergenza Covid, lo stop definitivo a tutti i campionati dilettantistici, in casa biancoazzurra si inizia a progettare la prossima stagione. In quest’ottica la Sanremese Calcio comunica la fine consensuale del rapporto con il mister Nicola Ascoli che nella stagione 2020/21 non siederà più sulla panchina matuziana per guidare la prima squadra. La società biancoazzurra, nel ringraziare Ascoli per l’impegno profuso e per la massima serietà dimostrata in ogni momento, augura al tecnico le migliori fortune professionali.

                 Articolo pubblicato su RivieraSport.it il 20/05/2020.

La notizia attesa è arrivata: il calcio dilettanti si ferma. Pochi istanti fa è arrivata la conferma da parte del presidente della Lnd, Cosimo Sibilia. Le classifiche saranno quindi congelate alla fine dello scorso febbraio, in attesa della ratifica delle decisioni su promozioni e retrocessioni previste tra domani e venerdì nel Consiglio del Comitato Regionale della Liguria e nel Consiglio della Lega Nazionale Dilettanti.

                 Articolo pubblicato su RivieraSport.it il 19/05/2020.

Gli ultras della Sanremese non andranno a Roma il prossimo 6 giugno per la manifestazione di protesta contro una “politica che sta distruggendo il Paese”, organizzata dalla tifoseria bresciana e che vorrebbe coinvolgere le curve di tutta Italia, ma anche, nelle intenzioni degli organizzatori, artigiani, impiegati, disoccupati e famiglie. Per ora sembra che, oltre ai supporter biancoazzurri, anche molti loro “colleghi” abbiano risposto picche all’appello. Sicuramente tutti quelli che, come i matuziani, fanno parte di “Basta Abusi”, movimento unitario in rappresentanza di circa 150 curve e singoli gruppi ultras da tutta l’Italia.

                 Articolo pubblicato su RivieraSport.it il 15/05/2020.

Purtroppo questo è un periodo infausto per i colori biancazzurri. Dopo la scomparsa dell'amato Luciano Mantica e quello dei calciatori Marcello Marchi e Carlo Barbruni, ora un'altra tremenda notizia ha colpito la Sanremese. Dobbiamo infatti dire addio ad un vero e proprio pezzo di storia della nostra amata squadra, un uomo che ha insegnato i valori della vita e del calcio a moltissimi giovani nell'arco della sua vita. Angelo Moroni lo conoscevano tutti nel mondo del pallone locale. Nella Sanremese aveva giocato in Serie C per due stagioni, quella 1961/62 e 1962/63 e successivamente in Serie D in quella 1963/64. Come allenatore invece aveva assaporato il calcio della Serie C1 nella stagione 1980/1981 col ruolo di allenatore in seconda, per poi guidare i matuziani anni dopo in Eccellenza nella Stagione 1994/1995. Gli ultimi anni li aveva dedicati assieme ai figli al suo progetto ambizioso chiamato Virtus Sanremo, nato nel 2011, e che permetteva a tanti bambini di avvicinarsi a questo sport che amava così tanto. Con noi Irriducibili spesso si fermava a parlare nel nostro Museo allestito presso lo Stadio Comunale per discutere del presente del calcio cittadino, ma anche e soprattutto per ricordare i vecchi tempi del pallone biancazzurro, quelli gloriosi, di cui conservava nei suoi discorsi ricordi ed aneddoti unici che ricorderemo sempre con grande affetto. Alla famiglia le nostre più sentite condoglianze.

                Articolo pubblicato su SanremoNews il 03/05/2020.

Un altro giocatore della Sanremese è mancato oggi all'età di 65 anni. Si tratta di Marcello Marchi, classe 1955, che militò tra i biancazzurri in Serie C1 nelle Stagioni 1980/81 e 1981/82. Dopo gli esordi tra i dilettanti con il Baracca Lugo nel 1972, all'età di 18 anni passa al Foggia neopromosso in Serie A; non trovando spazio in prima squadra viene ceduto al Rimini che vince il campionato di Serie C 1975-1976 ed approda in Serie B. Tra i cadetti disputa due stagioni con il Rimini, per un totale di 56 presenze e 2 gol, e la stagione 1978-1979 con la Sambenedettese, con 22 presenze all'attivo. Torna al Rimini in Serie C1 nel 1979, per passare infine alla Sanremese dove gioca gli ultimi due anni da professionista. Alla famiglia le nostre più sentite condoglianze.

                Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it il 21/04/2020.

In seguito all’articolo pubblicato questa mattina sulla testata on line Rivierasport.it, in merito ai possibili scenari sul futuro della panchina biancoazzurra, la Sanremese Calcio precisa che Nicola Ascoli, fino al 30 giugno, è l’allenatore a tutti gli effetti della prima squadra, e che è intenzione della società confermarlo, se si dovesse trovare un accordo, anche per il prossimo campionato. La Sanremese Calcio smentisce categoricamente quindi tutte le notizie riportate nell’articolo e, in particolare, dichiara che il signor Alessandro Lupo non rientra affatto nei piani del club per la stagione sportiva 2020/21.

                Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it il 20/04/2020.

In merito all’articolo pubblicato in data 17 aprile alle 16.30 sulla testata TuttoserieD.com, la Sanremese precisa che la Folgore Caratese non è già qualificata per la finale e che c’è ancora un ritorno da giocare con sede e data da definirsi, in quanto, in seguito alla decisione della Giustizia Sportiva di infliggere alla Sanremese lo 0-3 a tavolino dopo la gara di andata, le problematiche legate al COVID 19 hanno portato al blocco totale di tutta l’attività sportiva professionistica e dilettantistica. La Sanremese Calcio ritiene quindi che le dichiarazioni del presidente della Folgore Caratese Michele Criscitiello riportate nel virgolettato dell’articolo pubblicato da TuttoserieD.com, se effettivamente a lui riconducibili, siano non solo non veritiere ma anche fortemente lesive nei confronti del club biancoazzurro.

                Articolo pubblicato su SanremoNews il 14/04/2020.

Gli Irriducibili Sanremo vogliono esprimere il loro profondo cordoglio per la scomparsa di Luciano Mantica. Un grande tifoso della Sanremese, che seguiva la squadra da tempo immemorabile. Le parole non servono in questi momenti difficili. Quindi lo vogliamo ricordare con la sua casacca da "steward" all'entrata dello Stadio Comunale, sempre cordiale, sempre disponibile con tutti. All'interno del nostro gruppo alcuni lo conoscevano solo di vista, ma per altri il legame era molto più profondo e speciale, un vero amico. Alla famiglia le nostre più sentite condoglianze.Ci mancherai Luciano!

                Articolo pubblicato su SanremoNews il 02/04/2020.

Gli Irriducibili Sanremo esprimono sincero cordoglio per la scomparsa di Carlo Barbruni: "Chiunque abbia vestito la maglia della Sanremese avrà per sempre un posto speciale nei nostri ricordi. Barbruni, nato a Cascina in provincia di Pisa il 10 giugno 1934, giocò con i biancoazzurri nella Stagione 1952/1953 in Serie C. Porgiamo le nostre più sentite condoglianze alla famiglia".

                Articolo pubblicato su SanremoNews il 29/03/2020.

Gli Irriducibili Sanremo si stringono con affetto attorno a Giancarlo Riolfo colpito in queste ore dalla perdita del padre. Riolfo ha militato nella Sanremese come giocatore dal 1990 al 1998 e poi nel periodo 2000-2002 vestendo la maglia biancoazzurra in varie categorie, dalla Promozione fino alla Serie D. Come allenatore ha guidato recentemente i matuziani nella Stagione 2016/2017 in Serie D. A Giancarlo e alla famiglia le nostre più sentite condoglianze.

           Articolo pubblicato su CalcioFlashPonente il 21/03/2020.

La Gradinata Nord Sanremo comunica che, in data odierna, è stato effettuato il bonifico dell’importo di euro 1.150,00 destinato, come donazione, all’ospedale di Sanremo per far fronte a qualsiasi genere di attrezzatura per combattere questa maledetta malattia invisibile, nota come Covid19. Non è di certo una grande somma, ma ci auguriamo tutti quanti che possa servire per salvare qualsiasi vita umana. Ringraziamo tutti i ragazzi del Gruppo ( 1904, Irriducibili ), i semplici tifosi, la gente comune ed in maniera particolare i ragazzi del Fantafrog’s di Arma di Taggia che hanno deciso di destinare le quote del loro fantacalcio per questa iniziativa. SANREMO  INSIEME VINCEREMO LA BATTAGLIA!!!

Il Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti, riunitosi in data odierna, preso atto della situazione verificatasi a seguito dell’emergenza sanitaria in conseguenza del diffondersi del “Coronavirus” denominato COVID -19, tenuto conto di quanto previsto dal D.P.C.M. 8.3.2020 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, edizione straordinaria, n. 59 dello stesso 8.3.2020, rilevato che, oltre alle indicazioni contenute nel citato provvedimento, appare opportuno tener conto delle raccomandazioni fornite dall’Istituto Superiore di Sanità circa la necessità di adottare comportamenti che siano tesi a limitare le occasioni di eventuale contagio, mantenendo tra l’altro una distanza interpersonale di almeno un metro, valutata la necessità di garantire in primo luogo la tutela della salute di tutti coloro che, a vario titolo, sono interessati all’attività calcistica dilettantistica organizzata dalla L.N.D., tenuto conto, altresì, dei provvedimenti che hanno determinato una limitazione anche della libera circolazione delle persone in alcune zone del territorio nazionale, ha deliberato di sospendere, con effetto immediato e sino a tutto il 3 Aprile 2020, l’attività organizzata dalla Lega Nazionale Dilettanti sia a livello nazionale che territoriale. La notizia è stata diffusa attraverso il comunicato ufficiale n° 273 del 9 marzo 2020.  Il Presidente della L.N.D., inoltre, se la situazione non dovesse migliorare, potrà adottare eventuali provvedimenti che si rendessero necessari in base ad ulteriori indicazioni provenienti dalle Autorità sanitarie e, comunque, contenute in successivi provvedimenti legislativi. Preso atto delle decisioni della LND, la Sanremese Calcio comunica di aver sospeso l’attività della prima squadra (allenamenti e gare amichevoli anche a porte chiuse) fino a data da destinarsi.

          Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it il 05/03/2020.

E' stato respinto dalla Corte Sportiva d'Appello Nazionale il ricorso presentato dalla Sanremese, dopo la sconfitta a tavolino (0-3) inflitta dopo la semifinale di andata di Coppa Italia di Serie D contro la Folgore Caratese. Ora si attende la decisione del Dipartimento Interregionale della LND, per l'ufficializzazione del luogo e della data della gara di ritorno.

          Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it il 05/03/2020.

Il Dipartimento Interregionale della LND, considerando le ultime disposizioni del Governo sull’emergenza Coronavirus, ha appena disposto con il comunicato n° 109 del 5/03/2020 un ulteriore provvedimento sulla prossima giornata di campionato. Domenica 8 marzo sono rinviate a data da destinarsi tutte le gare in programma nei gironi A, E, G, H e I. Ghivizzano – Sanremese quindi non verrà disputata. La LND ha annullato anche il calendario dei recuperi inizialmente stilato due giorni fa con il comunicato n° 106. A questo punto, a meno di ulteriori sviluppi che saranno resi noti nei prossimi giorni, non si dovrebbe giocare fino al prossimo 22 marzo.

CAMP. ITALIANO SERIE D - GIRONE A (VENTISETTESIMA GIORNATA)

                                      PARTITA RINVIATA

                 Ghivizzano - Domenica 08/03/2020 - ore 14:30

                GHIVIZZANO                                       SANREMESE


Su "La Stampa" del 04/03/2020 è uscito un Articolo dedicato al "Museo della Sanremese" allestito da noi Irriducibili presso lo Stadio Comunale dal 2014. Cliccare sull'Articolo per ingrandirlo.

            Articolo pubblicato su SanremoNews il 03/03/2020.

Clamorosa doppia separazione in casa Sanremese. La società matuziana ha effettuato la risoluzione consensuale con gli attaccanti Matteo Colombi e Andrea De Iulis. Questo il comunicato del club: "La società matuziana ringrazia i calciatori per la professionalità dimostrata in questi mesi e augura a entrambi le migliori fortune".

 CAMP. ITALIANO SERIE D -GIRONE A ( VENTISEIESIMA GIORNATA )

                                         PARTITA RINVIATA

                  Sanremo - Domenica 01/03/2020 - ore 15:00

                  SANREMESE                                            CASALE  


             Articolo pubblicato su SanremoNews il 25/02/2020.

Claudio Marchisio. E' questo il nome che nelle ultime ore si accosta sempre di più alla trattativa legata alla cessione della società della Sanremese Calcio. L'ex centrocampista della Juventus infatti potrebbe associarsi alla famiglia Sturaro nell'acquisto della società matuziana, o perlomeno delle sue quote. Marchisio infatti non è del tutto estraneo alle gradinate biancoazzurre, dalle quali, per questioni extra calcistiche, aveva avuto modo di assistere ad una partita allo stadio Comunale. All'interno della trattativa però, secondo voci che circolano nell'ambiente, ci potrebbe essere un altro imprenditore interessato ad acquistare il club matuziano. Sempre secondo rumors si tratta di un personaggio di spicco legato a un club attualmente militante nelle prime posizioni del campionato di Serie C. La proposta in questo caso pare però essere ancora al vaglio. 

             Articolo pubblicato su SanremoNews il 24/02/2020.

Abbiamo interpellato la Regione Liguria per avere maggiori delucidazioni sull'ordinanza emessa poche ore fa in merito alle misure preventive anti coronavirus. Non era infatti inizialmente chiaro se il blocco dell'attività sportiva comprendesse anche gli allenamenti quotidiani all'interno delle strutture comunali. Tale misura potrà essere eventualmente intrapresa da parte delle singole amministrazioni tramite apposita ordinanza. Al momento resta confermata l'attività sportiva privata, ad esempio in palestre o piscine (anche in questo caso salvo ordinanze di chiusura dei comuni). Come già comunicato vengono d'ufficio annullate fino al primo marzo tutte le manifestazioni sportive (partite, tornei etc.) aperte al pubblico. A creare particolare confusione è stata la bozza, circolata su social e chat, dell'ordinanza che inizialmente annunciava la sospensione dell'attività ludica e sportiva. L'ordinanza ufficiale, firmata dal governatore Toti, invece, conferma "La sospensione di tutte le manifestazioni pubbliche o aperte al pubblico, di qualsiasi natura". Tale bozza non va presa quindi in considerazione.

CAMP. ITALIANO SERIE D -GIR. A ( VENTICINQUESIMA GIORNATA )

                     Borgosesia - Sabato 22/02/2020 - ore 15:30

              BORGOSESIA  1                                   SANREMESE  0


Borgosesia e Sanremese si affrontano al Comunale della cittadina piemontese nell’anticipo del sabato della venticinquesima giornata. Dopo la sconfitta interna con il Ghivizzano e il pareggio di Ligorna la squadra allenata da Marco Didu va in cerca di un risultato importante per aumentare il distacco dalla zona play out e per tentare il sorpasso proprio ai danni dei matuziani, che hanno un solo punto in più in classifica. Il tecnico Didu deve fare a meno dello squalificato Saltarelli. Riflettori puntati sul numero dieci Ravasi, autore finora di 15 centri in campionato, che gioca con una vistosa maschera protettiva. In casa biancoazzurra out per problemi fisici Demontis, Pici e Maggi; Scalzi non al meglio parte dalla panchina. Dentro dal primo minuto Ponzio, Bregliano (che rientra dalla squalifica) e Manes in difesa, Lo Bosco e Gagliardi in attacco. Dopo una fase iniziale di studio, il primo pericolo al 7’ è di marca Sanremese: Spinosa con un tocco delizioso mette Lo Bosco davanti al portiere, la conclusione di prima intenzione del numero nove viene respinta in angolo da Iali che chiude lo specchio con una provvidenziale uscita. Al 15’, sugli sviluppi di un corner, la palla buona nel cuore dell’area piccola capita a Gagliardini, ma la girata del difensore termina alta sulla traversa non di molto. Passano cinque minuti e Spinosa ci riprova su punizione dai venticinque metri, il suo tiro termina sull’esterno della rete. Al 24’ ancora Sanremese vicina al gol: cross di Bregliano dalla destra, Gerace sotto misura, pur sbilanciato, colpisce di testa, la palla si perde sul fondo. Ci sarebbero anche gli estremi per un calcio di rigore ma l’arbitro Schiavon lascia correre. Un minuto dopo Bregliano sfonda ancora da destra, mette un pallone pericoloso in mezzo, Iali, sempre molto attento, sbroglia la matassa anticipando gli attaccanti biancoazzurri e liberando la propria area. Quello degli ospiti, molto ben messi in campo, è un autentico monologo. Il Borgosesia cerca di contenere e prova a ripartire in contropiede ma senza costrutto. Al 31’ Spinosa, assai ispirato quest’oggi, pesca sulla sinistra Gerace, il terzino entra in area e cerca di anticipare l’uscita di Iali, tuttavia la mira è imprecisa. Il primo tiro verso la porta di Caruso, seppur velleitario, giunge al 32’ ad opera di Castelletto, la palla sfila sul fondo senza che nessuno possa intervenire. Al 35’ ci prova Gagliardi dai trenta metri, Iali respinge, poi la conclusione di Spinosa viene respinta dalla schiena di un difensore granata. Al 42’ Caruso deve compiere la prima parata di giornata deviando oltre la traversa una conclusione velenosa dal limite di Ferrandino. Al 45’ Iali blocca invece a terra un tiro da lontano di Likaxhiu. È l’ultima emozione di un primo tempo di chiara marca Sanremese. Si va al riposo sullo 0-0, ma il pareggio sta decisamente stretto alla squadra di Ascoli. Il primo spunto della ripresa al 47’ è di Ravasi, l’attaccante si gira in area in mezzo ad un nugolo di avversari ma conclude sul fondo. Due minuti dopo la Sanremese opera il primo cambio: Scalzi prende il posto di Gagliardi e si posiziona sulla destra in attacco. Al 51’ Ferrandino cerca di spaventare i biancoazzurri con un lodevole spunto personale, il suo tiro però termina alto sulla traversa. Il Borgosesia sembra più convinto dei propri mezzi e alza il baricentro: al 54’ Rizzo impegna severamente Caruso con una bordata dai venticinque metri, il portiere biancoazzurro ben piazzato respinge con i pugni. Al 58’ altra occasionissima per la Sanremese: Bregliano penetra centralmente in area, ma la sua conclusione termina sull’esterno della rete. I padroni di casa replicano tre minuti dopo: punizione di Castelletto, colpo di testa di De Letteriis, Caruso smanaccia in angolo sulla linea di porta. Al 65’ Renolfi, lasciato solo in area dopo un rimpallo, spara di prima intenzione verso la porta di Caruso, la palla termina sul fondo. Al 70’ secondo cambio per i matuziani: Calderone rileva Gerace. Due minuti dopo nel Borgosesia Barrella prende il posto di Renolfi. Al 76’ altra azione degna di nota dei padroni di casa: Ravasi controlla in area sulla sinistra, riesce a girarsi nonostante la marcatura di due uomini e tira verso la porta, Caruso non trattiene, poi il portiere è bravo in tuffo a bloccare il pallone evitando il tap in vincente di Iannacone. Un minuto dopo ancora Ravasi colpisce di testa in area, Caruso blocca sicuro. Al 78’ dentro De Iulis, fuori Lo Bosco. Nel Borgosesia dentro Cirigliano, esce Bigotto. Il match si sblocca all’80’: Ravasi riceve palla sulla sinistra, si accentra e lascia partire un destro col contagiri che si insacca nell’angolino basso alla destra di Caruso. 1-0 Borgosesia! Per il bomber granata è il sedicesimo centro in campionato. All’84’ terza sostituzione per i padroni di casa: dentro Matera per Rizzo. Due minuti dopo Tagliapietra prende il posto di Ferrandino. La risposta della Sanremese arriva tra l’87’ e l’88’: prima Likaxhiu impegna severamente Iali con un tiro dal limite, il portiere salva in angolo; sugli sviluppi del corner Ponzio e De Iulis non trovano il bersaglio in mischia. Al 90′ applausi a scena aperta per Ravasi che lascia il campo, al suo posto c’è spazio per Probo. Nonostante i cinque minuti di recupero non accade più nulla. Finisce 1-0 per il Borgosesia che supera in classifica i biancoazzurri. Il periodo no dei matuziani sembra non avere più fine.

           Articolo pubblicato su SanremoNews il 19/02/2020.

Domenica scorsa l’ennesima sconfitta, poi le dimissioni dell'allenatore (respinte dalla società) ed oggi la possibile cessione ad un gruppo imprenditoriale interessato. E' una settimana davvero ‘pregna’ per la Sanremese, il sodalizio biancoazzurro che gioca nel campionato di Serie D e che, dopo un inizio di stagione particolarmente velleitario con la dichiarata volontà di fare il salto di categoria, si ritrova anche fuori dalla lotta play-off. Questa mattina il nostro giornale sportivo aveva pubblicato la notizia relativa all'ufficializzazione di corso Mazzini di voler mettere in vendita la società. Poi la conferma del Direttore sportivo, Pino Fava, ed ora anche chi sarebbe intenzionato all'acquisto. Si tratta della famiglia Sturaro, ovviamente legata a Stefano, calciatore del Genoa ed ex Juve, che è anche all'interno dell'Ospedaletti, società che milita nel campionato di Eccellenza. La società matuziana potrebbe essere ceduta a breve, dopo una giornata intensa con la proprietà impegnata a sentire vari interlocutori. Ora rimane da capire se la famiglia Sturaro sia intenzionata ad intervenire da sola o se ci possano essere altri investitori che vogliano partecipare. A Sanremo, nonostante l’impegno di questi anni della famiglia Del Gratta, da tempo serve un’inversione di tendenza sul calcio per una città che è al centro delle attenzioni nazionali per molte cose, ma a cui manca una squadra dello sport più famoso che possa essere all'avanguardia. Da tempo si pensa che Sanremo non possa, per il nome che ha, essere due o tre categorie indietro all'Entella o lo Spezia che, con investitori importanti e programmi a lunga scadenza, siano ad un passo dall'olimpo del calcio, dove si trovano anche squadre come Pordenone e Cittadella, senza mai dimenticare il Chievo. Ora, tra i tifosi biancoazzurri nasce una nuova speranza per il futuro e sono molti i messaggi che viaggiano in queste ore sui social, dopo le notizie di oggi.

           Articolo pubblicato su SanremeseCalcio.it il 17/02/2020.

In seguito al confronto avvenuto questo pomeriggio all’interno dello spogliatoio prima della ripresa degli allenamenti, la squadra per l’ennesima volta dichiara di essere all’unanimità dalla parte del mister ed è sicura che Nicola Ascoli sia la persona più adatta, per capacità morali e tecniche, a tirare fuori la Sanremese dalla crisi di risultati che ha caratterizzato l’inizio del girone di ritorno.