Qui di seguito sono riportate le schede degli allenatori che si sono succeduti sulla panchina della Sanremese. Per tutte le informazioni si ringrazia Gerson Maceri in quanto trattasi di data-base realizzato dallo stesso e contenuto sul sito internet di Sanrepedia.

SCHEDE ALLENATORI DAL 1980 AL 1990

( Cliccare sulle fotografie per ingrandirle )

XXXXX BIANCHI

Bianchi è stato l'allenatore in seconda della Sanremese nella Stagione 1985/1986 in Serie C1.

Bruno BAVENI

Bruno Baveni

Nato il 15/02/1939 a Sestri Levante (Genova)

Allenatore

Stagione

Squadra

Categoria

Piazzam.

1973/1974

1974/1975

Sestri Levante (a./g.)

Sestri Levante

D

D

1975/1976

Genoa

Giovanili

//

1976/1977

Entella

D

1977/1978

Imperia

D

1° prom.

1978/1979

Imperia

C2

1979/1980

Trento

C2

2° prom.

1980/1981

Trento

C1

10°

1981/1982

Sanremese

C1

Eso.

(13°)

1982/1983

Pavia

C2

1983/1984

Imperia

C2

1984/1985

Trento

C2

2° prom.

1985/1986

Trento

C1

10°

1986/1987

Entella

C2

1987/1988

Entella

C2

Eso.

(12°)

1988/1989

Casale

C2

1° prom.

1989/1990

Casale

C1

10°

1990/1991

Casale

C1

11°

1991/1992

Casale

C1

16° retr.

1992/1993

Inattivo

1993/1994

Entella (subentrato), campionato di Eccellenza, 6° posto

1994/1995

Inattivo

1995/1996

1998/1999

Pro Vercelli

 

 

Entella Chiavari

C2

 

 

Eccell.

Eso.

 

 

Eso.

//

 

//

           

 

Note: a Sanremo Baveni fu esonerato dopo diciotto giornate a causa di risultati negativi.

Ezio CABONI

Ezio Caboni

 Nato il 16/06/1942 a Sanremo (Imperia)

Allenatore

Stagione

Squadra

Categoria

Piazzam.

1972/1973

Sanremese

Naz. Dil.

Sub.

10°

1978/1979

Sanremese

C2

Sub.

1° pr.

1979/1980

Sanremese

C1

1980/1981

Sampdoria

Juniores

//

1983/1984

Sanremese

C1

Eso.

(14°)

Note: detto il “maestro” perché, nonostante il calcio, non aveva mai abbandonato la sua professione di insegnante nella scuola elementare di San Giacomo. Nel 1983/84 pagò un inizio difficile e una striscia di tre sconfitte consecutive, che ne causarono l’esonero.

Giorgio CANALI

Giorgio Canali

 Nato il 28/06/1939 a Savona

Allenatore

Stagione

Squadra

Categoria

Piazzam.

1971/1972

Calangianus

D

Eso.

//

1972/1973

Monza (in 2a)

(B)

(2°)

1973/1974

Albenga

D

Eso.

//

1974/1975

Sampdoria

Giovanili

//

1975/1976

Sampdoria

Giovanili

//

1976/1977

Supercorso Coverciano

1977/1978

Sampdoria

B

1978/1979

Sampdoria

B

Eso.

//

1979/1980

Novara

C1

Eso.

//

1980/1981

Savona

C2

1981/1982

Sanremese

C1

Sub.

13°

1982/1983

Sanremese

C1

12°

1983/1984

Savona

C2

1984/1985

Pontedera

C2

1985/1986

Varese

C1

Eso.

//

1986/1987

Pontedera

C2

Sub.

11°

1987/1988

Entella

C2

Sub.

12°

1988/1989

Cuoiopelli

C2

S./E.

//

1989/1990

Inattivo

1990/1991

Tempio

C2

13°

1991/1992

Pontedera

C2

Sub.

16°

1992/1993

Pontedera

C2

13°

1993/1994

Inattivo

1994/1995

Inattivo

1995/1996

Torres

C2

           

 

Note: nelle due stagioni a Sanremo ottiene per due volte la salvezza. Il secondo anno, il risultato giunse solo all’ultima giornata, dopo una vittoria disperata sulla Rondinella Firenze al “Comunale” in rimonta, che condannò per la classifica avulsa il Piacenza alla retrocessione.

Giuseppe CARAMANNO

Giuseppe Caramanno

 Nato il 24/04/1940 a Piana degli Albanesi (Palermo)

Allenatore

Stagione

Squadra

Categoria

Piazzam.

1975/1976

Akragas

D

13°

1976/1977

Mazara

D

1977/1978

Rende

D

3° prom.

1978/1979

Morrone

D

1979/1980

Frattese

D

1° prom.

1980/1981

Rossanese

D

1981/1982

Avellino

Giovanili

//

1982/1983

Frattese

C2

1983/1984

Nocerina

C2

Sub.

2° pr.

1984/1985

Nocerina

C1

Eso.

//

1985/1986

Reggina

C2

2° prom.

1986/1987

Sanremese

C2

S./E.

(17°) r

1987/1988

Palermo

C2

1° prom.

1988/1989

Foggia

C1

2° prom.

1989/1990

Casertana

C1

1990/1991

Laneros. Vicenza

C1

Eso.

//

1991/1992

Catania

C1

E./S.

1992/1993

Taranto

B

Sub.

19°

1993/1994

Inattivo

1994/1995

Atl. Catania

C1

S./E.

//

1995/1996

Inattivo

Note: arriva alla Sanremese dal sud, dove ha vinto quattro campionati. “Lo conosco benissimo. E’ stato un mio allenatore”, dice il Presidente D’Antuono di Caramanno. Il quale, di fronte a quell’affermazione, cade dalle nuvole. Ma a Sanremo viene con entusiasmo: “Voglio vedere cosa valgo al nord”. Ma il suo carattere non è l’ideale per accettare certe situazioni. E all’inizio del 1987, dopo un pareggio con l’Entella, viene esonerato.

Luigi CICHERO

Luigi Cichero

 Nato il 25/02/1952 a Pasturana (Alessandria)

Morto a Sanremo il 02/07/2009

Allenatore

Stagione

Squadra

Categoria

Piazzam.

1987/1988

Sanremese (a./g.)

Terza

1° prom.

1988/1989

Sanremese

Seconda

1° prom.

1989/1990

Sanremese

Prima

1° prom.

1990/1991

Sanremese

Promoz.

3° prom.

1991/1992

Sanremese

Eccell.

1° prom.

1992/1993

Cuneo

Cnd

1993/1994

Cuneo

Cnd

Eso.

(16°) r

1994/1995

Sanremese

Eccell.

Sub.

1995/1996

Sanremese

Eccell.

1° prom.

1996/1997

Sanremese

Cnd

1997/1998

Sanremese

Cnd

1° prom.

1998/1999

Sanremese

C2

Eso.

 

1999/2000

Inattivo

2000/2001

Sanremese

D

11°

2001/2002

Sanremese

D

2002/2003

Sanremese

D

Eso.

(4°)

Note: diplomato a Coverciano, ha portato fin dalla Terza Categoria metodi e sistemi professionistici nella conduzione della squadra. Un mix di bravura, professionalità, ambizione e aggiornamento costante. Nel suo curriculum di allenatore anche lunghe frequentazioni con tecnici di fama come Nevio Scala e Arsène Wenger, cui quando era al Monaco, ha cercato di rubare i segreti del mestiere.

Ha vinto sette campionati con la Sanremese in panchina, ma anche in società: perché mister Cichero, con il suo aplomb britannico, dagli inglesi ha mutuato anche la figura di allenatore-manager. Amante del 4-4-2, ha concluso la stagione da record 1995/1996 con 24 vittorie, 6 pareggi e zero sconfitte. Alla prima giornata del campionato di Serie D 2002/2003 è stato esonerato dal Presidente Ruggieri a seguito della sconfitta esterna (0-1) contro il Cappiano Romaiano, inizialmente reputato squadra di medio-basso livello, e che invece alla fine dominerà il torneo.

                                                    Gianni COMINI

Gianni Comini (Roncoferraro, 14 gennaio 1944) è un dirigente sportivo, allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo ala destra. Cresciuto nel settore giovanile del Governolo, venne acquistato dal Mantova, dove disputò qualche partita nella prima squadra, allenata da Edmondo Fabbri. Nel 1963 il Mantova lo diede in prestito alla Cremonese Nel 1964,ritornato dal prestito nel mantova venne ceduto al Prato dove venne anche convocato nella nazionale di Serie C. Nel 1965 andò all'Entella Chiavari dove rimase per due stagioni. Nel 1967 avvenne il passaggio al Como con cui conquistò la promozione in Serie B, facendo poi il suo esordio nel campionato cadetto. Passato all'Atalanta nel 1969, Comini vi rimase una sola stagione, venendo raramente schierato come titolare a causa di un infortunio. Nel 1970 giocò nella Reggina. Poi passò al Brindisi in Serie C, per poi tornare alla Reggina l'anno successivo. Passò poi allo Spezia in Serie C, all'Entella Chiavari in Serie D e all'Imperia, sempre in Serie D. Qui si infortunò gravemente durante una partita contro il Milan e concluse la sua carriera da calciatore con la casacca del Sestri Levante, disputandovi due stagioni. Come allenatore Comini cominciò la sua carriera proprio nel Sestri Levante, per poi passare alla guida della Primavera della SANREMESE e divenire mister in seconda della compagine biancoazzurra in Serie C1. Allenò per un breve periodo (fino a fine campionala) il Vado . Poi per due stagioni fu direttore sportivo della Sanremese e dell'Entella Bacezza in Serie C2 ai tempi di Giampiero Ventura e Bruno Baveni. Nel 1998 come allenatore, in sostituzione di Adelio Colombo, tentò di salvare i biancocelesti dalla retrocessione in Eccellenza ma non ci riuscì e lasciò il posto proprio a Bruno Baveni. Per 20 anni è stato il Responsabile del Settore Giovanile dell'Entella prima di diventarne Responsabile della Scuola Calcio nella gestione Gozzi.

Giancarlo DANOVA

Giancarlo Danova

 Nato il 18/11/1938 a Sesto San Giovanni (Milano)

Allenatore

Stagione

Squadra

Categoria

Piazzam.

1977/1978

Novese

D

1978/1979

Sant’Angelo Lod.

C2

2° prom.

1979/1980

Sant’Angelo Lod.

C1

1980/1981

Sanremese

C1

1981/1982

Parma

C1

1982/1983

Parma

C1

Eso.

//

1983/1984

Fano

C1

Eso.

//

1984/1985

Spal

C1

Eso.

//

1985/1986

Novara

C2

Sub.

1986/1987

Novara

C2

1987/1988

Pro Sesto

C2

Sub.

1988/1989

Pro Sesto

C2

1989/1990

Virescit

C2

Sub.

13°

1990/1991

Virescit

C2

11°

1991/1992

Legnano

C2

20° retr.

1992/1993

Suzzara

C2

17°

1993/1994

Vogherese

C2

S./E.

//

1994/1995

Inattivo

1995/1996

Inattivo

1996/1997

Novara

C1

Eso.

//

Aneddoto: la data chiave dell’esperienza sanremese di Danova è l’8 marzo 1981. Quel giorno i biancoazzurri, reduci da una serie positiva e lanciati verso la zona promozione in B, vanno a Forlì, contro la squadra che li precede di tre punti. La Sanremese vince 1-0, con rete di Melillo al 75’ e nonostante l’inferiorità numerica. Ma all’89° avviene un episodio chiave: Danova manda in campo Pietropaolo al posto di De Luca che ha problemi di crampi. Purtroppo però la Sanremese aveva già effettuato le due sostituzioni previste allora dal regolamento: al 46° il portiere Bobbo aveva dato il cambio ad Alessandrelli, all’82’ Bertazzon aveva rilevato Marchi. Una svista di tutta la panchina sanremese che costò cara. Il Forlì presentò all’arbitro una fulminea riserva scritta. La sconfitta a tavolino, come da art. 17, diventò entro una settimana realtà. Danova  si difese alla meglio: “Sono mortificato per quello che è accaduto. Ero teso, e quando ho mandato in campo Pietropaolo non ho pensato che avevo già sostituito il portiere. Mi ha confuso la Coppa Italia dove due sostituzioni più quella del portiere sono ammesse”. Ma l’episodio peserà sulla sua carriera e sulla stagione della Sanremese come un macigno. Il “caso-Sanremese” , unico nella storia, diventò un fatto nazionale. La “Domenica Sportiva”, a quei tempi la più diffusa trasmissione televisiva italiana (con un audience di oltre 10 milioni di telespettatori), diede spazio all’episodio con Beppe Viola, popolare cronista sportivo, che definì incredibile l’accaduto. Va detto che Beppe Viola era molto amico del Mister. Si divertì ad infierire su “Pantera” il giorno dopo su “Il Giorno”: “E dire che, quando giochiamo a scopone insieme, proprio Danova mi rimproverà sempre di non ricordare lo spariglio dei sette”. Qui si esaurì la serie positiva biancoazzurra e la corsa verso la Serie B.

Elvio FONTANA

Elvio Fontana

 Nato il 17/12/1944 a Genova

Allenatore

Stagione

Squadra

Categoria

Piazzam.

1975/1976

Sestri Levante

D

11°

1977/1978

Sanremese

D

5° prom. (rip.)

1978/1979

Sanremese

C2

Eso.

(1° pr)

1981/1982

Albenga

Interreg.

//

1984/1985

Vado

Interreg.

//

1985/1986

Sanremese

C1

18° retr.

Note: Borra, nel 1978/79, tenta di riportare a Sanremo Brenna, fra l’entusiasmo popolare, ma un precedente impegno del tecnico ne fa sfumare il ritorno. Si ripiega così su Fontana, 34enne. Non ha un approccio facile con l’ambiente. Intanto gli allenatori della provincia lo contestano perché non ha ancora il patentino per allenare, poi trova un pubblico che attendeva trepidante Brenna. Borra prova a trascinarlo ad una maxi-festa dei tifosi all’hotel Sappia di Arma di Taggia. Fontana, forse per la giovane età, non ha ancora le malizie di altri allenatori nei rapporti coi media. E infatti al primo approccio si scaglia contro i giornalisti presenti nell’hotel, colpevoli di avere enfatizzato troppo il mancato arrivo di Brenna piuttosto che il suo ingaggio. Ma Fontana, col tempo, smusserà gli angoli del suo carattere e si dimostrerà un tecnico in gamba e attento selezionatore di giocatori. La stagione è difficile. Emblematico è l’episodio accaduto prima di una partita a Savona: Fontana e il Direttore Sportivo Beppe Galassi vengono quasi alle mani durante un allenamento a causa di Scaburri, sgridato dal tecnico e difeso dal dirigente. Borra deciderà alla fine di allontanare Galassi. E Fontana porterà la squadra alla promozione grazie al quinto posto e al conseguente ripescaggio. L’anno dopo non sarà altrettanto fortunato: Fontana infatti viene esonerato dopo la sconfitta di misura (0-1) sul campo del Derthona. Ma non è un fulmine a ciel sereno. Il tecnico continua ad avere screzi con l’ambiente e con la società. A Tortona lascia in tribuna Scaburri, e questo unito ad una prestazione scadente della squadra, suscita le ire dei supporters. A fine partita i tifosi circondano il pullman della Sanremese e inveiscono contro Fontana. Il giorno dopo, i presidenti di sette clubs della tifoseria (Commandos, Boazzo, Bar Roma, Storchi, Ultras, Gavin Puleta e Ospedaletti) si riuniscono e firmano un documento nel quale chiedono al Presidente Borra “l’immediato esonero del tecnico”. Borra si adira per la perentorietà dell’iniziativa (“Non accetto ordini da nessuno”, dice a caldo), ma alla fine anche lui concorda con i tifosi e liquida il tecnico nella stessa serata.

                                                 Aristide GUARNIERI

Aristide Guarneri (Cremona, 7 marzo 1938) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore. Campione europeo con la Nazionale italiana nel 1968. Diventò allenatore della Berretti della Cremonese, con la quale conquistò lo scudetto di categoria nel 1974. In seguito è stato il vice di Giancarlo Danova alla SANREMESE e ha allenato Fiorenzuola, entrambe in Interregionale, alla metà degli anni ottanta, oltre a Viadana e Soresinese tra i dilettanti. Nella stagione 1991-1992 è stato il vice di Luis Suarez sulla panchina dell'Inter, dopo l'esonero di Corrado Orrico. Terminata la breve parentesi come allenatore, Guarneri tornò nell'entourage della squadra nerazzurra con cui aveva vinto tutto, occupando diversi ruoli tra cui, soprattutto, quello di osservatore alla ricerca di nuovi talenti da inserire nell'organico interista.

Angelo MORONI

Angelo Moroni

 Nato il 10/12/1940 a Xxxx (Xxxx)

Allenatore

Stagione

Squadra

Categoria

Piazzam.

1980/1981

Sanremese (in 2a)

C1

(8°)

1989/1990

Sanremo ‘80

Promoz.

 

1990/1991

Sanremo ‘80

Promoz.

Eso.

 

1994/1995

Sanremese

Eccell.

S./E.

(9°)

Marino PERANI

Marino Perani

 Nato il 27/10/1939 a Ponte Nassa (Bergamo)

Morto il 18/10/2017 a Bologna (Bo)

Allenatore

Stagione

Squadra

Categoria

Piazzam.

1976/1977

Supercorso Coverciano

1977/1978

Bologna

Giovanili

//

1978/1979

Bologna

A

S./E.

//

1979/1980

Bologna

A

1980/1981

Udinese

A

Eso.

//

1981/1982

Brescia

B

Sub.

17° re.

1982/1983

Salernitana

C1

Sub.

1983/1984

Parma

C1

1° prom.

1984/1985

Parma

B

Eso.

//

1985/1986

Padova

C1

Eso.

//

1986/1987

Sanremese

C2

E./S.

17° re.

1987/1988

Reggiana

C1

Sub.

10°

1988/1989

Inattivo

1989/1990

Ravenna

C2

S./E.

//

1996/1997

Progresso

Dilett.

//

1997/1998

Felsina (Iperzola)

C2

Retr.

1998/1999

Felsina

CND

//

Note: come giocatore era ala destra dell’ultimo Bologna scudettato degli anni sessanta. A Sanremo, dopo la sconfitta con il Cuoiopelli, viene esonerato. Ritornerà due giorni dopo, a seguito della rinuncia di Angelo Moroni, e dirigerà fino alla fine una squadra che ha i giocatori che da gennaio non ricevono più gli stipendi e che da aprile non vedono più il loro Presidente, D’Antuono. Lo stesso Perani si troverà sfrattato dall’appartamento, nel Residence Portosole, che la società gli aveva messo a disposizione.

Franco RONDANINI

Franco Rondanini

 Nato il 28/12/1936 a Milano

Allenatore

Stagione

Squadra

Categoria

Piazzam.

1976/1977

Arona

D

14°

1977/1978

Arona

D

1978/1979

Inattivo

1979/1980

Inattivo

1980/1981

Pavia

C2

1981/1982

Pavia

C2

Eso.

//

1982/1983

Alcamo

C2

14°

1983/1984

Alcamo

C2

14°

1984/1985

Sanremese

C1

12°

1985/1986

Nissa

C2

1986/1987

Nissa

C2

17° retr.

1987/1988

Trapani

C2

Sub.

12°

1988/1989

Trapani

C2

11°

1989/1990

Trapani

C2

Eso.

//

1990/1991

Oltrepò

C2

S./E.

//

1991/1992

Inattivo

1993/1994

Sanremese

Dilett.

Eso.

(17°) r

           

 

Note: ex giocatore di Pro Patria, Lecco e Monza, aveva un credo tattico completamente votato alla zona. Aveva metodi particolari: nel ritiro di Franconalto, per esempio, nel 1984/85, riempiva l’albergo di cartelli con massime, regole e incitamenti diretti ai giocatori: proprio come molti anni prima aveva fatto Helenio Herrera con i giocatori dell’Inter. Non fu riconfermato per la stagione successiva a causa del cattivo rapporto col Presidente Dino Sciolli.

Paolo TONELLI

Paolo Tonelli

 Nato il 13/05/1942 a Xxxx

Allenatore

Stagione

Squadra

Categoria

Piazzam.

1992/1993

Sanremese

Dilettanti

1993/1994

Sanremese

Dilettanti

Sub.

(17°)r.

Franco VIVIANI

Franco Viviani

 Nato il 22/06/1930 a Xxxx

Morto il 17/05/2007 a Xxxx

Allenatore

Stagione

Squadra

Categoria

Piazzam.

1969/1970

Genoa

B

Eso.

(20°) r

1973/1974

Salernitana

C

1978/1979

     

1979/1980

Salernitana

C1

1980/1981

     

1981/1982

Marsala

C2

 

1982/1983

Marsala

C2

Eso.

 

1983/1984

Sanremese

C1

Sub.

14°

1984/1985

Savona

C2

Sub.

 

1985/1986

Cairese

C2

Eso.

 

1986/1987

     

1987/1988

     

1988/1989

Albenga

Interreg.

E./S.

 

1989/1990

Juve Domo

C2

E/S/E

 

1990/1991

     

1991/1992

     

1992/1993

     

1994/1995

Entella

Eccell.

Sub.

 

 

Note: Viviani, quando fu alla guida del Genoa, lanciò l’ormai eternato slogan “anche il cielo è rossoblu”. A Sanremo ottenne il risultato sperato, la salvezza, con un gioco estremamente difensivo, senza concessioni allo spettacolo.

                                                  Mauro VIVIANI

Mauro Viviani

 Nato il 30/07/1949 a Xxxx

Allenatore

Stagione

Squadra

Categoria

Piazzam.

1989/1990

Pisa

(in 2a) B

1990/1991

Pisa

(in 2a) A

 

1991/1992

Pisa

(in 2a) B

 

1992/1993

Pisa

B

Sub.

 

1993/1994

Perugia

in 2a, C1

S./E.

 

1994/1995

Perugia

B

Sub.

 

1995/1996

Brescello

C1

S./E.

 

1996/1997

Settaurense

CND

Sub.

 

1997/1998

Taranto

CND

S./E.

 

1998/1999

Sambenedettese

CND

S./E.

 

1999/2000

Sanremese

C2

S./E.

 (18°, r)

2000/2001

Foligno

D

S./E.

 

2001/2002

Lentigione

D

Sub.

 

2002/2003

Angelana

D

Sub.

 

Renato ZARA

Renato Zara

 Nato il 3/06/1937 a Xxxx (Xxxx)

Allenatore

Stagione

Squadra

Categoria

Piazzam.

1977/1978

Palmese

D

 

1978/1979

     

1979/1980

Cattolica

D

prom.

1980/1981

Cattolica

C2

 

1981/1982

Cattolica

C2

 

1982/1983

Cattolica

C2

 

1983/1984

Cattolica

C2

 

1984/1985

Giulianova

C2

Sub.

 

1985/1986

Jesi

C2

Sub.

 

1986/1987

Sanremese

C2

Eso.

(17°) r