CAMPIONATO SERIE D-GIRONE E (TRENTAQUATTRESIMA GIORNATA )

                                            Lavagna 07/05/2017

                 LAVAGNESE   1                                      SANREMESE   0


Si è conclusa con un’immeritata sconfitta la stagione della Sanremese. L’1-0 con il quale la Lavagnese ha vinto al “Riboli” contro i biancazzurri è un risultato che penalizza oltremodo i biancazzurri di Baldisserri che, nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo, hanno colpito tre legni. Ma veniamo alla cronaca. I padroni di casa partono bene impegnando Massaolo con due tiri (di Tognoni e Avellino) dalla distanza. Buona occasione quella capitata sui piedi di Cirrincione che, davanti al portiere ospite, spara alto. Al 33’ la Sanremese ha la più ghiotta occasione della partita. Gagliardi si incunea in area dalla sinistra e fa partire un tiro che Nassano non trattiene. Sulla ribattuta si avventa Monteleone ma la sua conclusione centra il portiere rimasto a terra. Al 37’ bella combinazione Moteleone-Castellani-Gagliardi con conclusione di quest’ultimo che centra l’incrocio dei pali alla sinistra di Nassano. Al 42’ un cross di Carta dalla destra pesca sul secondo palo Di Pietro che fa partire un tiro che termina di poco a lato alla sinistra di Massolo. Un minuto dopo la Sanremese colpisce il secondo legno. Monteleone serve Gagliardi il cui tiro centra la traversa. All’45 una punizione da posizione defilata di Gagliardi viene respinta male da Nassano, la sfera termina sul palo interno della porta e torna tra le mani dell’estremo difensore lavagnese. La ripresa si apre con un colpo di testa di Venneri sugli sviluppi di un calcio d’angolo con palla che termina di poco a lato. All’11’ Castellani dal limite dell’area impegna Nassano che blocca a terra. Al quarto d’ora di prova ancora Gagliardi ma il portiere di casa si fa trovare ancora pronto. Al 20’ Tognoni si trova davanti a Massolo ma il portiere biancazzurro e bravo a chiudere lo specchio della porta con il corpo. Sugli sviluppi del corner successivo Monteleone respinge di testa, la palla termina sui piedi di Cirrincione che fa partire un gran tiro dal limite dell’area che batte imparabilmente Massolo. La Sanremese reagisce e un calcio d’angolo battuto da Li Gotti viene colpito di testa di Fiuzzi: Nassano, con un colpo di reni, alza sopra la traversa. Nel finale c’è ancora una grande occasione per la Sanremese ma il neoentrato Palumbo, solo davanti a Nassano, calcia su portiere in uscita. 

                           PROSSIMO INCONTRO DI CAMPIONATO

  CAMPIONATO SERIE D - GIRONE E ( TRENTATREESIMA GIORNATA )

                                            Sanremo 30/04/2017

                SANREMESE   1                                          MASSESE   0


La Sanremese si congeda dal suo pubblico con un successo sulla Massese, infliggendo agli apuani la seconda sconfitta nelle due partite di questo campionato. Il gol che decide la gara arriva all’11’ grazie a una conclusione di Palumbo deviata da un difensore ospite. Sul tiro del centrocampista biancazzurro la palla si impenna e va a insaccarsi all’incrocio dei pali alla sinistra di Barsottini che riesce soltanto a toccare la sfera, senza deviarla in corner. Al 18’ incursione di Gagliardi sulla destra con diagonale che termina di poco a lato alla destra di Barsottini. Al 27’ si vede la Massese. Lancio in verticale a scavalcare la linea difensiva biancazzurra con Biasci che si trova a tu per tu con Massolo, l’attaccante bianconero tocca la palla di testa ma il portiere biancazzurro si oppone con il corpo. Da questa deviazione nasce un rimpallo ma Cabeccia rinvia sulla riga di porta. Prima della fine del tempo c’è ancora il tempo per una conclusione di Marchetti che termina alta sulla traversa. La ripresa comincia con la Sanremese in avanti. Al 10’ bella azione di Castellani che serve Gagliardi un po’ decentrato. La sua conclusione viene bloccata da Barsottini. Al 22’ un tiro dal limite dell’area biancazzurra viene smorzato: Massolo para a terra. Quattro minuti dopo palla filtrante di Gagliardi per Castellani che si trova tutto solo davanti a Barsottini. L’estremo difensore bianconero è bravo a soffiargli la palla in uscita bassa. La Massese non ci sta e prova a reagire. Al 36’ un colpo di testa di Biasci costringe Massolo al volo per deviare in angolo una palla destinata ad insaccarsi all’incrocio dei pali alla sua sinistra. Sugli sviluppi del corner Barsotti colpisce di testa e l’estremo difensore della Sanremese blocca. Sul capovolgimento di fronte Gagliardi si trova tutto solo davanti a Barsottini ma il portiere bianconero riesce a togliergli la palla con in piedi. La Massese cerca il gol del pari, la Sanremese agisce di rimessa e ha le occasioni migliori. Al 46’ Bianco è lanciato verso la porta apuana ma il suo tentativo di superare Barsottini (uscito fuori dall’area) si infrange sul corpo del portiere bianconero. Nel lungo recupero concesso dal signor Kumara di Verona c’è ancora il tempo per una bella combinazione Castellani-Quaggiotto-Taddei, con conclusione di quest’ultimo che termina di poco sopra la traversa.

                    Articolo pubblicato su Sanremonews il 27/04/2017.

Arriva una firma prestigiosa sul bilancio sociale della Sanremese Calcio: la Deloitte, società internazionale di revisione e certificazione, ha infatti espresso il proprio via libera per il bilancio del sodalizio matuziano. L'accordo si è perfezionato in data odierna, tra il dottor Giuseppe Ambrosio, partner Deloitte, ed il presidente Renato Bersano; pertanto il bilancio approvato al 30 giugno 2017 del club avrà la certificazione dell'importante e internazionale società Deloitte. "L'importanza di questa operazione - spiega il presidente Bersano - è mirata nel porre la maggior trasparenza possibile all'operato della società. Oltre all'attività sportiva, come ho già espresso lo scorso agosto, reputiamo basilare il raggiungimento di determinati risultati di bilancio, con i relativi conti in ordine. Concludo ringraziando il dottor Giuseppe Ambrosio per la collaborazione prestata e il raggiungimento di questo importante obiettivo".

   CAMPIONATO SERIE D - GIRONE E ( TRENTADUESIMA GIORNATA )

                                            Finale Ligure 23/04/2017

                    FINALE   2                                            SANREMESE   0


Una doppietta dell’ex Edoardo Capra (già in gol nella gara di andata) consente al Finale di vincere e scavalcare in classifica la Sanremese. Biancazzurri in partita e meritevoli del vantaggio fino alla mezzora della ripresa, ossia quando il Finale ha segnato il gol dell’1-0. I biancazzurri di Baldisserri partono subito bene. Al 2’ Marchetti scende sulla destra e mette una palla per Gaeta, la cui conclusione viene deviata in angolo con la mano di richiamo da Gallo. All’8’ è ancora Gaeta a rendersi pericoloso con una tiro dal limite dell’area che centra il palo alla destra del portiere finalese. Sulla ribattuta si avventa Castellani, ma la sua conclusione finisce sul corpo dell’estremo difensore giallorosso. Al 10’ si fa vedere il Finale con un tiro di Molinari deviato in angolo da un difensore. Al 25’ dal limite dell’area ci prova Gaeta: Gallo para in due tempi. A due minuti dal termine della prima frazione di gioco Scalia dalla distanza fa partire un tiro che termina di poco al lato alla sinistra di Massolo proteso in tuffo. Verso il quarto d’ora della ripresa è ancora Scalia a provarci dal limite dell’area. Massolo devia in angolo con i pugni. Al 22’ la Sanremese ha l’occasione per passare in vantaggio bella combinazione Marchetti-Gagliardi-Castellani con tiro di quest’ultimo che spiazza Gallo ma l’estremo difensore finalese riesce a opporsi alzando la gamba sinistra e deviando il pallone. L’azione va avanti e Castellani al volo manda la palla sul fondo. Alla mezzora il Finale passa in vantaggio. Il neo entrato Figone serve Capra che con un preciso diagonale batte Massolo. Al 37’ i padroni di casa raddoppiano. Il neo entrato Roda scende sulla sinistra e mette un rasoterra in mezzo all’area. Capra irrompe e segna a porta vuota. Prima della fine dell’incontro ci sono ancora un paio di occasioni per il padroni di casa. Al 41’ Vittori si presenta solo davanti a Massolo ma il portiere biancazzurro chiude lo specchio con un’uscita bassa e al 44’ Capra, appena dentro l’area, calcia sull’esterno della rete.  

   CAMPIONATO SERIE D - GIRONE E ( TRENTUNESIMA GIORNATA )

                                            Sanremo 13/04/2017

                SANREMESE   4                                  SPORTING RECCO   1       


La Sanremese torna al successo casalingo dopo un digiuno di oltre due mesi. L’ultima vittoria casalinga dei biancazzurri, infatti, era datata 5 febbraio (4-0 contro il Grosseto). Una vittoria, quella contro lo Sporting Recco, maturata nella ripresa, dopo che il primo tempo era terminato a reti bianche. Pochi i sussulti nella prima frazione di gioco. All’8’ diagonale di Papi, Massolo si oppone di piede. Un minuto dopo è Palumbo a provarci da fuori area ma la palla termina sul fondo. Al 35’ discesa sulla destra di Cabeccia che centra per l’accorrente Castellani ma la girata di quest’ultimo è troppo debole e termina tra le braccia di Grosso. Poco dopo corner di Marchetti, testa di Cabeccia e palla di poco fuori. A un minuto dalla fine del primo tempo azione personale di Gagliardi ma la sua conclusione è troppo centrale e viene bloccata da Grosso senza problemi. Il secondo tempo si apre con la Sanremese all’attacco. Al 4’ Gagliardi verticalizza per Castellani che, tutto solo davanti al portiere, salta Grosso e deposita la palla in fondo alla rete per l’1-0 dei biancazzurri. All’8’ angolo di Marchetti, testa di Gagliardi che, appostato sul primo palo, manda la palla di poco a lato. Subito dopo una punizione di Angelotti termina di poco a lato alla destra di Massolo. Al 13’ azione sulla destra di Monteleone, palla a Castellani che tocca per l’accorrente Gagliardi che scarica in rete la palla del 2-0. Al 28’ corner di Marchetti, testa di Gaeta e palla alta. Al 31’ cross di Gaeta rovesciata di Gagliardi con la sfera che termina a lato. Due minuti dopo lancio del neoentrato Scalzi per Li Gotti che si invola sulla sinistra, entra in area e batte Grosso con un tiro secco. Al 41’ cross di Marchesi per Righetti ma il suo colpo di testa termina sul fondo. Due minuti dopo Gaeta, con un diagonale, impegna severamente Grosso che devia con la mano aperta. Al 44’ Li Gotti ricambia il favore a Scalzi, appoggiandogli una palla che, appena dentro l’area di rigore, viene indirizzata nell’angolino basso alla sinistra di Grosso. Nel recupero c’è ancora tempo per il gol della bandiera dello Sporting Recco. Righetti batte Massolo con un preciso diagonale che, prima di entrare in rete, tocca il palo alla sinistra del portiere della Sanremese.

      CAMPIONATO SERIE D - GIRONE E ( TRENTESIMA GIORNATA )

                                            Gavorrano 09/04/2017

               GAVORRANO   0                                       SANREMESE   0                                       


È terminata 0-0 come all’andata la sfida tra Sanremese e Gavorrano. Un buon punto per i ragazzi di Baldisserri che escono imbattuti nella trasferta in casa della capolista. Il primo sussulto della gara arriva al 1’ con un cross dalla destra di Rubecchini e Brega che, per impattare di testa dal limite dell’area piccola, arriva in ritardo. Risponde la Sanremese due minuti dopo: lancio di Cabeccia per Castellani che, un po’decentrato, calcia a lato. Al 7’ calcio d’angolo di Marchetti testa di Castellani, Salvalaggio blocca a terra con sicurezza. Al 27’ è ancora Castellani a chiamare in causa Salvagggio con un tiro dal limite dell’area. Il portiere toscano blocca a terra senza problemi. Al 34’ l’occasione più grossa di tutto il primo tempo: diagonale di Palumbo che, di sinistro, sfiora il palo alla sinistra di Salvalaggio. Al 38’ un conclusione di Brega termina alta, con Massolo ben piazzato. A un minuto dalla fine del primo tempo ci prova Gagliardi dalla distanza ma Salvalaggio blocca a terra la conclusione. Le notizie che arrivano dagli altri campi galvanizzano i padroni di casa che provano a vincere. Al 10’ punizione di Lombardi viene respinta da Massolo con difficoltà, l’azione prosegue e un colpo di testa di Bruni sfiora il palo alla destra del portiere sanremese. Due minuti dopo cross di Lombardi, testa di Boccardi, Massolo blocca con tuffo plastico. Al quarto d’ora lancio di Li Gotti, tiro al volo di Gagliardi, appostato sul secondo palo, ma la conclusione viene deviata da un difensore di casa e respinta in con qualche difficoltà da Salvalaggio. La difesa si rifugia in angolo. Sul corner successivo è ancora il portiere toscano a opporsi, con un vero e proprio miracolo, a una gran conclusione di Castellani che, all’altezza del dischetto del rigore, calcia ma Salvalaggio vola a deviare. Al 22’ bella combinazione Palumbo-Castellani-Palumbo con colpo di testa di quest’ultimo e Salvalaggio che blocca a terra. Sul capovolgimento di fronte è Brega, con un conclusione da dentro l’area, a impegnare Massolo con una parata in presa a terra. La partita è bella e le occasioni fioccano da entrambe le parti. Al 26’ Gagliardi serve Castellani che di tacco libera Marchetti davanti a salva ma è ancora il portiere di casa a opporsi e chiudere lo specchio della porta con il corpo. Al 34’ una bella rovesciata di Brega termina a lato alla destra di Massolo. Poco dopo il portiere biancazzurro riprende in mano una palla che aveva messo per terra, il signor Bertozzi di Cesena decreta in calcio a due in area. Sulla successiva punizione la conclusione di Brega viene respinta da Marchetti sulla linea di porta. È l’ultima occasione della partita. 

   CAMPIONATO SERIE D - GIRONE E ( VENTINOVESIMA GIORNATA )

                                            Montecatini 02/04/2017

                MONTECATINI   2                                   SANREMESE  4                                       


Una Sanremese imbottita di giovani (19 anni e due mesi per l’undici in campo, 17 e cinque mesi per i 19 in distinta) espugna Montecatini e coglie un successo in trasferta che mancava dalla seconda giornata di ritorno (2-1 in casa del Viareggio). I biancazzurri di mister Baldisserri si rendono subito pericolosi al 4’ con una punizione di Palumbo che passa sopra la barriera e obbliga Biggeri alla deviazione in angolo. Al 14’ un colpo di testa di Piscopo (su cross di Mariani) viene bloccato senza difficoltà da Massolo. Al 21’ sugli sviluppi di un corner respinto dalla difesa toscana un tiro dal limite di Palumbo, deviato da un difensore, si stampa sulla traversa a Biggeri battuto. Cinque minuti dopo la Sanremese passa. Cross di Marchetti dalla destra, tocca Castellani, respinge la difesa, irrompe Gagliardi che segna la rete dell’1-0. Nell’occasione Biggeri può solo sfiorare la palla. Al 36’ angolo di Mariani, testa di Diana palla di poco fuori. Un minuto dopo è Gagliardi a calciare fuori da buon posizione. La prima frazione di gioco si conclude con la Sanremese in vantaggio e padrona del campo. La ripresa si apre con un Montecatini decisamente più determinato. Al 7’ è ancora Diana, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, a impattare la palla di testa e rendersi pericoloso. Al 10’ un tiro di Vettori viene deviato in angolo da Cabeccia. Al 18’ il Montecatini perviene al pareggio: angolo di Frati testa di Ferrari e gol dell’1-1. Subito dopo ci prova Palumbo ma la sua conclusione, da buona posizione, termina a lato. Al 22’ cross dalla sinistra di Vettori e Farti appostato sul secondo palo, segna il gol del 2-1. Al 32’ Granito ruba palla a Sirigu e si invola verso la porta sanremese ma è bravo Massolo a chiudergli lo specchio della porta in uscita bassa. Al 40’ cross dalla destra respinto dalla difesa gran tiro di Castellani dal limite dell’area respinto da Biggeri, irrompe Marchetti che segna il suo primo gol con la maglia biancazzurra e il momentaneo 2-2. La Sanremese ci crede a al 45’ un lancio di Massolo viene spizzicato da Scappatura, grande azione di Castellani che libera Scalzi il quale batte in diagonale Biggeri. Negli ultimi scampoli di partita la situazione si ripete. Lancio di Massolo ancora Scappatura spizzica per Castellani che si invola verso la porta toscane e al momento di concludere viene atterrato da Milianti, ultimo uomo: rigore ed espulsione. Si incarica Cabeccia che spiazza con sicurezza Biggeri per il 4-2 finale.

                    Articolo pubblicato su RivieraSport il 30/03/2017.

Il nodo è sciolto e a pranzo la Sanremese Calcio presenterà ufficialmente il sostituto del dimissionario Giancarlo Riolfo sulla panchina biancazzurra: è il suo vice Alberto Baldisserri che insieme a Gianni Minori proverà a raggiungere nelle ultime partite di campionato una piazza play-off. Nato a Bologna 51 anni fa, Baldisserri è rimasto nel cuore ai tanti tifosi biancazzurri dopo le gloriose annate nella città dei fiori, dove è stato Capitano in maniera consecutiva. Il mitico "Baldo" è pronto a guidare la nave dopo aver vestito la maglia della Sanremese a più riprese: la prima nella stagione 1986/1987, quindi dal 1989 al 1992 (dalla Prima Categoria all'Eccellenza) collezionando 55 presenze e 8 reti. Dopo un biennio al Cuneo nell'allora CND (48 presenze e 2 reti), passa all'Imperia '87 (22 gettoni) e sposa in maniera definitiva il progetto Sanremese dalla stagione successiva con Luigi Cichero in panchina. Resta biancazzurro per fino al maggio 2000 dopo la retrocessione in Serie D con Marco Masi in panchina per un totale di 120 presenze e 12 reti. Chiude la sua carriera indossando le maglie di Foligno, Imperia e Ventimiglia tra Serie D ed Eccellenza.

COMUNICATO UFFICIALE IRRIDVCIBILI

In riferimento alle dimissioni dell'allenatore Giancarlo Riolfo dalla panchina della Sanremese il gruppo organizzato Irriducibili Sanremo comunica quanto segue: nonostante la nostra posizione espressa ieri con un comunicato nel quale chiedevamo l'esonero del tecnico considerandolo uno dei principali responsabili dei risultati negativi della squadra, esprimiamo comunque la nostra stima nei confronti dello stesso, come uomo e come professionista. Come ha affermato lo stesso mister questa è una di quelle stagioni in cui tutto è andato per il verso sbagliato. Prendere una decisione così sofferta dimostra l'integrità morale di Riolfo che noi apprezziamo. Non mettiamo in discussione la sua preparazione e l'impegno con cui ha guidato la nostra squadra in questo breve cammino. Gli infortuni e quant'altro hanno sicuramente contribuito pesantemente a far si che il tecnico non riuscisse a mettere in pratica a pieno le sue idee e i suoi schemi sul rettangolo di gioco. Auguriamo a Riolfo buona fortuna per i futuri impegni da allenatore.

                  COMUNICATO SANREMESE CALCIO DEL 28/03/2017.

La Sanremese Calcio, rende noto che, in data odierna, l’allenatore della prima squadra Giancarlo Riolfo ha rassegnato le proprie dimissioni. La guida tecnica della prima squadra passa all’allenatore in seconda Alberto Baldisserri e al preparatore dei portieri Gianni Minori. Rende noto altresì che, alla luce di quanto accaduto domenica scorsa al termine della partita Sanremese-Savona, ha deciso di sospendere il giocatore Marco Gaeta.

COMUNICATO UFFICIALE IRRIDVCIBILI

Relativamente all'accaduto di domenica tra l'allenatore Riolfo e l'attaccante Gaeta e alle successive dichiarazione del Dirigente Marco Ventimiglia il gruppo Irriducibili Sanremo tiene a precisare quanto segue: A noi pare evidente che, a differenza di quanto si voglia far credere, all'interno dello spogliatoi biancazzurro ci siano gravi problemi che vanno ben oltre agli infortuni a catena di cui sono vittime i nostri calciatori.  Le tensioni che si sono verificate tra alcuni giocatori e il mister sono l'evidente dimostrazione di un crescente malcontento generale che è sotto gli occhi di tutti. Il gioco della squadra, che a nostro parere è sempre stato latente eccetto alcune prestazione durante la prima parte del campionato, ha subito un'ulteriore preoccupante involuzione negli ultimi due mesi, visto che si sono racimolati solo 6 miseri punti ( di cui 3 contro il disastroso Grosseto ) dei 27 a disposizione, il che vedrebbe la Sanremese in piena lotta retrocessione nel girone di ritorno. Ormai i programmi societari sembrano già essere rivolti al prossimo campionato, ma sta di fatto che bisogna continuare ad onorare quello in corso ed evitare altre brutte figure. La maglia per noi è sacra e bisogna rispettarla sempre e comunque! Riteniamo quindi che sia necessario cambiare qualcosa al più presto a partire dal “manico” senza aspettare altro tempo. Teniamo a precisare che come gruppo stigmatizziamo sempre e comunque ogni forma di violenza verbale e fisica, e non accettiamo di passare come fomentatori di violenza seppur “virtuale”. La nostra storia quindicennale ne è la dimostrazione. Rifacendoci alle dichiarazione del Dirigente Ventimiglia, ribadiamo che questa nostra presa di posizione non è assolutamente mancanza di rispetto verso la società ne tanto meno verso un Presidente che abbiamo sempre sostenuto e che continuiamo a sostenere incondizionatamente.

                    Articolo pubblicato su SanremoNews 27/03/2017.

Renato Baldini è stato una personalità importante nel mondo biancazzurro. Fu uno dei fondatori dello storico Sanremese Club Bar Roma nel lontano 1974 e seguì le gesta della squadra per tutta la vita. Fu il promotore di una mostra fotografica negli anni '90 interamente dedicata ai colori biancazzurri ed ultimamente ha consegnato moltissimo materiale per il Museo presente presso lo Stadio Comunale. Le nostre più sentite condoglianze alla famiglia. Noi lo vogliamo ricordare con l'estratto di un suo discorso che tenne a metà degli anni '70 proprio durante una riunione del Club Bar Roma con parole che lette ancora oggi fanno capire il suo attaccamento per la Sanremese:

 

BALDINI: “I problemi tecnici relativi alla sistemazione del campo ( drenaggio, non drenaggio, lotti di lavoro, eccetera ) riguardano i tecnici. A noi sportivi preme constatare che se la Giunta non si riunisce, si attacchi!!! E allora io dico che se i signori di Palazzo Bellevue si odiano, litigano, non si riuniscono e, quindi, non deliberano un accidente, noi siamo pronti a scendere in piazza, a fare grosse manifestazioni di protesta che richiamino l'attenzione delle Autorità e dei giornali. Qualcuno di noi potrà anche finire in prigione, non lo escludo, forse io sarò uno dei primi visto che per la Sanremese sono pronto a finire in galera, ma è certo che lo faremo solo per il bene di Sanremo e della Sanremese.”

                    Articolo pubblicato su SavonaSport il 27/03/2017.

Ha destato grande scalpore la notizia, dell’aggressione di un giocatore della Sanremese, Marco Gaeta, all’allenatore della squadra biancoazzurra, Giancarlo Riolfo. Secondo alcuni testimoni, che hanno visto l’accaduto all’imbocco del tunnel che porta agli spogliatoi, il mister matuziano stava comunque ringraziando i suoi giocatori per l’impegno durante la gara nonostante la sconfitta. Al ‘cinque’ con Gaeta, questo non ha risposto e si sarebbe voltato. Alla richiesta di Riolfo del motivo per cui si sarebbe comportato in questo modo, il giocatore lo ha aggredito, colpendolo al volto e con alcuni calci. Nel dopo partita il tecnico matuziano ha preferito poi sorvolare sull’accaduto, commentando esclusivamente il match, perso contro il Savona per 2-1. Questa mattina, contattato dal nostro giornale, Riolfo ha confermato totalmente l’accaduto, ma ha preferito non commentarlo: “Si è vero – ha detto – non mi ha salutato come hanno fatto gli altri ma preferisco non commentare, in attesa di parlarne con la società. E’ sicuramente la prima volta che mi capita una cosa del genere, sia da giocatore che da allenatore”. Il presidente, Renato Bersano, è un po’ scosso per quanto è successo, ma preferisce attendere qualche ora per prendere decisioni in merito: “E’ innegabile che sia accaduto – ha detto al nostro giornale – ma ora dobbiamo sentirci telefonicamente per prendere una decisione. E’ stato sicuramente un comportamento inaccettabile da parte del giocatore, perché c’è modo e modo di esprimersi, anche quando ci sono delle divergenze. Non sicuramente attraverso questo gesti”. Lei ha parlato con il giocatore: “Si ieri, dopo la doccia sono andato a parlargli per qualche minuto e l’ho trovato scosso – ci ha confermato - aveva le lacrime agli occhi e si è scusato con la società e con me. Mi ha detto che sarebbe andato anche dall’allenatore per scusarsi. Non giustifico il comportamento ma sicuramente lui non è un violento. E, nonostante stress, tensione per la partita, non sono comunque modi di fare, perché ci si può confrontare con le parole”. Prenderete qualche decisione in merito? “Non ci siamo ancora riuniti ma – termina Bersano - entro oggi pomeriggio avremo un incontro telefonico, per verificare quali provvedimenti. Inevitabilmente li prenderemo”.

    CAMPIONATO SERIE D - GIRONE E ( VENTOTTESIMA GIORNATA )

                                            Sanremo 26/03/2017

                SANREMESE   1                                            SAVONA   2


Il Savona espugna il “Comunale” al termine di un derby vibrante e ben giocato da entrambe le parti. Parte subito bene la Sanremese. Al 13’ Castellani si trova a tu per tu con Prisco ma il signor Biffi di Treviglio lo stoppa per un fuorigioco parso ai più inesistente (sicura, invece, la posizione in offside di Gagliardi). Un minuto dopo, palla corta di Negro per Cabeccia, si inserisce Murano che vince un contrasto con il capitano biancazzurro, entra in area e calcia: Massolo è bravo a respingere in tuffo. Al 27’ cross dalla destra di Marchetti, tocco di Gagliardi e mano di Monticone: calcio di rigore. Si incarica della battuta Cabeccia ma Prisco neutralizza il tiro buttandosi sulla sua destra. Al 33’ punizione di Scalzi e Prisco è ancora bravo a togliere la palla dall’incrocio, deviando la sfera in calcio d’angolo. Tre minuti dopo Damiani, dal limite dell’area, impegna Massolo che devia in tuffo con i pugni. Al 38’ è protagonista ancora il portiere sanremese che blocca una conclusione dal limite di Murano. L’inizio della ripresa si svolge all’insegna dell’equilibrio. Rompe gli indugi al 20’ il solito Murano, bravo a sfruttare un cross dalla destra di Glarey e a centrare l’incrocio alla sinistra di Massolo con un bel colpo di testa. Al 23’ il signor Biffi accorda il secondo calcio di rigore della partita. Il fallo di mano di Castellani porta Murano sul dischetto. Il bomber del Savona calcia forte alla destra di Massolo. L’estremo difensore biancazzurro riesce a intuire e a respingere il tiro. Sulla ribattuta si avventa lo stesso Murano che rimdia all’errore dal dischetto segnando il gol dell’1-0 per gli ospiti. Al 32’ è sempre Murano protagonista. Al termine di una bella azione personale entra in area e tira verso la porta della Sanremese. Ancora una volta Massolo è prodigioso ma, come in occasione del rigore, è un giocatore del Savona ad arrivare prima sulla palla: irrompe Damiani e fa 2-0. Il Savona cerca di controllare la partita e gestire il vantaggio, la Sanremese cerca in tutti i modi di segnare. La rete della bandiera arriva al 47’ con Castellani che, servito dal neo-entrato Monteleone, scarica un bolide sotto la traversa di Prisco. C’è ancora un minuto di recupero ma è troppo poco per tentare la rimonta.

                    Articolo pubblicato su SanremoNews 24/03/2017.

La Questura di Imperia ha disposto per l’incontro di campionato tra Sanremese e Savona i seguenti provvedimenti: 1) il divieto di vendita dei biglietti per i residenti dei Comuni di Chiusavecchia, Civezza, Diano Arentino, Diano Castello, Diano Marina, Dolcedo, Imperia e Pontedassio. 2) l’obbligo di vendita dei biglietti di ingresso alla tifoseria ospite entro e non oltre le ore 19 del giorno precedente l’incontro. Pertanto a tutti i tifosi e gli appassionati di calcio che domenica vorranno assistere al Derby si consiglia di recarsi allo stadio “Comunale” con un documento d’identità.

                    Articolo pubblicato su SanremoNews 24/03/2017.

Gli Irriducibili Sanremo piangono la scomparsa di Mario Allaria storico fondatore del Sanremese Club San Martino fondato il 26 maggio 1980 quando i biancazzurri erano protagonisti di uno dei periodi più radiosi della loro storia. Il suo bar in Corso Cavallotti di fronte alla Chiesa di San Martino era ritrovo abituale dei tifosi prima delle partite casalinghe della Sanremese. Il Club venne sciolto molti anni fa ma, il Signor Mario aveva contribuito ultimamente a reperire materiale storico per il Museo della Sanremese. Ci uniamo al dolore della famiglia.

    CAMPIONATO SERIE D - GIRONE E ( VENTISETTESIMA GIORNATA )

                                            Sarzana 19/03/2017

                 FEZZANESE   0                                        SANREMESE   0


È un pareggio che va stretto alla Sanremese lo 0-0 del “Miro Luperi” di Sarzana contro la Fezzanese. La squadra di Giancarlo Riofo, nonostante le numerose assenze, è riuscita a tenere bene il campo e a creare più occasioni dei padroni di casa, soprattutto nel primo tempo. La cronaca di apre al 5’. Novarino esce di piede fuori dall’area, Gagliardi anticipa l’avversario al quale era indirizzata la sfera e prova a scavalcare l’estremo difensore della Fezzanese con un pallonetto che sfiora la traversa. Al 14’ punizione di Scalzi, testa di Cabeccia, miracolo di Novarino. Sul tentativo di Gaeta di ribadire in rete, l’arbitro (su segnalazione di un suo collaboratore) segnala un fuorigioco dell’attaccante biancazzurro. Al 18’ calcio d’angolo alla sinistra della porta di casa, respinta della difesa di casa, tiro dal limite di Monteleone e palla che termina di poco alta per una deviazione di un difensore fezzanese. Un minuto dopo una punizione di Scalzi scavalca la barriera e si stampa sull’incrocio dei pali alla sinistra di un immobile Novarino. Nel primo tempo l’unico sussulto della Fezzanese arriva al 24’ con una conclusione di Bugliani alta sulla traversa. Due minuti dopo un tiro di Gagliardi dal limite dell’area termina a lato alla destra di Novarino. Al 40’ Gagliardi libera Scalzi davanti al portiere ma l’esterno offensivo della Sanremese non trova il tempo giusto per concludere a rete. Nella ripresa il ritmo cala. Nel primo quarto d’ora i biancazzurri concludono tre volte verso la porta di casa (due Scalzi e una Gagliardi) ma la sfera termina sempre alta. Le tre conclusioni ospiti sono inframmezzate da una dei padroni di casa (con Bugliani al 14’) che obbliga Massolo al tuffo e alla respinta con i pugni. La Fezzanese ha le sue occasioni migliori tra il 29’ e il 30’ sempre con Lamioni: nella prima è bravo Marchetti a liberare l’area piccola, nella seconda la deviazione di un difensore ospite manda la sfera di poco fuori al palo destro di Massolo proteso in tuffo. Prima della fine della partita c’è ancora un’occasione per la Sanremese. Al 44’ Gaeta con una girata repentina tira verso la porta di casa ma il suo diagonale fa la barba al palo destro di Novarino.

    CAMPIONATO SERIE D - GIRONE E ( VENTISEIESIMA GIORNATA )

                                            Sanremo 05/03/017

                SANREMESE   0                              Real Forte Querceta   1


Seconda sconfitta casalinga per la Sanremese, scavalcata in classifica proprio dall’avversario odierno: il Real Forte Querceta. La squadra di mister Riolfo ha disputato un buon primo tempo, senza riuscire a trovare la via della rete nonostante un certo predominio territoriale. Al 5’ Castellani scarica all’indietro per Bianco, la sua conclusione sibila il palo alla sinistra di Fonsato proteso in tuffo. Al 22’ Castellani, in posizione di ala destra, centra una bella palla al limite dell’area piccola toscana, ma l’accorrente Gaeta arriva in ritardo e non riesce a ribadire in rete. Tre minuti dopo si vedono gli ospiti. Cross dalla destra sul secondo palo dov’è appostato Fabio Biagini. La conclusione di quest’ultimo colpisce la base del palo alla sinistra di Massolo. Al 36 una conclusione di Gaeta viene respinta con i pugni da Fonsato. Sulla ribattuta si avventa lo stesso Gaeta che, però, si vede chiudere lo specchio della porta dal corpo dell’estremo difensore del Real Forte Querceta. La ripresa si apre con un tiro dal limite di Martelli (8’) deviato in angolo da un avversario. Al 15’ lancio in verticale di Rosati che mette Ferretti tutto solo davanti a Massolo, ma il suo pallonetto termina di poco alto sulla traversa. È il preludio del gol. Un minuto dopo Chianese, caduto in area biancazzurra, riesce a servire da terra Ferretti che, con un tocco morbido, scavalca Massolo in uscita bassa. Da qui alla fine la Sanremese cerca la via del gol del pareggio ma non riesce a creare occasioni nitide. La partita termina 1-0 per il Real Forte Querceta, risultato che, a detta di tutto il suo entourage, vale la permanenza in Serie D.

 CAMPIONATO SERIE D - GIRONE E ( VENTICINQUESIMA GIORNATA )

                                             Ghivizzano 26/02/017

                GHIVIZZANO   2                                     SANREMESE   0    


Quarta sconfitta in campionato (la seconda fuori casa, la terza del 2017) per la Sanremese. Sul campo di San Giuliano Terme il Ghivizzano vince 2-0, segnando un gol per tempo. Partono subito bene i padroni di casa. Al 3’ Russo, tutto solo davanti a Massolo, calcia a lato. Al 18’ Gaeta guadagna una punizione dai venti metri. Si incarica della battuta Cabeccia. Il suo tiro sopra la barriera viene deviato in tuffo con i pugni da Giusti. Un minuto prima della mezzora il vantaggio dei padroni di casa. Palla filtrante in verticale di Zuppardo per Mascolo che, tutto solo davanti a Massolo, lo batte imparabilmente. La Sanremese prova a reagire e al 37’ una conclusione dalla distanza di Palumbo, complice una zolla, rimbalza male davanti a Giusti che, con la mano di richiamo, riesce a respingere. Due minuti dopo un tiro di Bertolucci viene deviato in angolo da Massolo. Sul corner successivo un colpo di testa di Zuppardo chiama ancora in causa l’estremo difensore sanremese. Al 40’ un rimpallo favorisce Russo ma Massolo è bravo a chiudere in uscita bassa. All’ultimo minuto del primo tempo Marchetti, partito da destra, si accentra ma la sua conclusione termina alta. La ripresa inizia con la Sanremese alla ricerca della rete del pareggio. Al 2’ cross dalla sinistra di Palumbo, testa di Castellani e palla a lato; al 7’ punizione dalla destra di Gagliardi testa di Cabeccia e giocatori ospiti che reclamano un tocco di mano in area ma il direttore di gara concede un calcio d’angolo. Sugli sviluppi del corner battuto alla sinistra della porta difesa da Giusti, scambio Gagliardi-Marchetti cross sul primo palo per Cabeccia che al volo di piatto manda la sfera di poco a lato alla sinistra di Giusti. Al 13’ assist in verticale di Gaeta per Castellani che in scivolata segna il gol dell’1-1 ma l’arbitro, su segnalazione del guardialinee, annulla per fuorigioco. Al 37’ cross dalla destra di Marchetti per la testa di Castellani che, dal limite dell’area piccola, non riesce a concludere a rete. A due minuti dal 45’ Catanese ruba palla a Negro sulla linea di metà campo e lancia in verticale per Zuppardo che entra in area e segna la rete del definitivo 2-0. 

CAMPIONATO SERIE D - GIRONE E ( VENTIQUATTRESIMA GIORNATA )

                                   Sanremo - Domenica 19/02/017

                SANREMESE   1                                    SESTRI LEVANTE   1


È terminata sull’1-1 la sfida tra la Sanremese e il Sestri Levante, con i “corsari” che hanno chiuso il primo tempo in vantaggio e sono stati raggiunti nella ripresa dai padroni di casa. Il primo sussulto arriva al 10’ del primo tempo: discesa sulla sinistra di Li Gotti che mette in mezzo un traversone per l’accorrente Gagliardi che, appena dentro l’area, calcia al volo ma manda la palla sul fondo. Al 20’ Orlando scatta sul filo del fuorigioco e si trova a tu per tu con Massolo, ma il portiere sanremese e bravo a chiudere lo specchio della parta e a deviare in calcio d’angolo. Sugli sviluppi dell’unico corner battuto dagli ospiti nel corso di tutta la gara la palla arriva il vantaggio degli ospiti. Dopo la battuta la sfera termina sui piedi di Addiego Mobilio che, da destra, centra per Oneto il quale, con un gran tiro al volo batte imparabilmente Massolo. Al 38’ il Sestri Levante ha l’occasione buona per raddoppiare. Punizione battuta dalla destra, la retroguardia matuziana non riesce a liberare l’area e la palla termina per tre volte sui piedi di altrettanti giocatori ospiti (nell’ordine Orlando, Mautone e Marin) che concludono altrettante volte verso la porta biancazzurra ma, in tutte e tre le occasioni, trovano un Massolo strepitoso che riesce a respingere le conclusioni degli avversari. L’ultima occasione della prima frazione di gioco arriva al 43’ con una conclusione dal limite dell’area di Castellani che sfiora il palo alla destra di Gobbo Secco. Nella ripresa la Sanremese cerca in ogni modo di pervenire al pareggio ma tutti i cross dalle fasce vengono intercettati con sicurezza da Gobbo Secco, vero e proprio padrone dell’area di rigore. Una delle rare eccezioni in cui il portiere ospite non riesce ad abbrancare la sfera si verifica al 27’ quando su una palla lunga sul secondo palo messa da sinistra da Li Gotti, Gaeta fa da torre per Castellani, il suo colpo di testa fa gridare al gol i biancazzurri ma Gobbo Secco con un vero e proprio miracolo toglie una palla destinata a finire in fondo alla rete. Al 30’ una conclusione a botta sicura di Cabeccia viene intercettata da un difensore dei “corsari”. È il preludio del gol. Al 34’ ancora Li Gotti da sinistra centra per Gaeta. L’attaccante della Sanremese sfiora di testa la palla, sulla quale si avventa Cabeccia che, con un gran tiro, batte imparabilmente Gobbo Seco. La partita termina così 1-1 senza che si registrino altre occasioni.

                    Articolo pubblicato su SanremoNews 15/02/2017.

La Sanremese Calcio ha deciso di interrompere il silenzio stampa proclamato il 24 gennaio 2017. Questa decisione è maturata per la volontà della società di instaurare con tutti gli organi di informazione un rapporto di lavoro sereno e profittevole. Riprenderanno per tanto le conferenze stampa del sabato e del post partita, fiduciosi che possa esserci una maggiore partecipazione da parte degli stessi mass media a questa iniziative. Tutto lo staff, sia tecnico sia dirigenziale, sta costruendo una società seria che possa perdurare nel tempo. Affinché questo avvenga abbiamo bisogno della vostra partecipazione e collaborazione.

   CAMPIONATO SERIE D - GIRONE E ( VENTITREESIMA GIORNATA )

                                  Ligorna - Domenica 12/02/017

                   LIGORNA   2                                         SANREMESE   2


È terminata sul 2-2 la sfida tra Ligrona e Sanremese. Un risultato arrivato al termine di una gara vibrante con tante occasioni da reti. Al 7’ è Palumbo a provare la conclusione da fuori area, ma Pulidori si fa trovare pronto e blocca a terra. Al 17’ corner dalla destra di Gagliardi, Taddei prolunga la traiettoria della palla sul secondo palo ma Cabeccia, da dentro l’area piccola, non riesce a ribadire in gol e Pulidori fa sua la palla. Nel momento migliore degli ospiti, passano in vantaggio i padroni di casa. Corner dalla sinistra della porta difesa da Massolo, irrompe di testa Napello che manda la palla sotto la traversa segnando così l’1-0 per il Ligorna. Nell’occasione viene ammonito per protesta Marchetti il quale si è lamentato con l’arbitro per aver subito un fallo nell’azione che ha portato al calcio d’angolo. La Sanremese reagisce e al 22’ perviene al pareggio. Cross al bacio di Li Gotti dalla sinistra, sul secondo palo irrompe Gaeta che agevolmente deposita la sfera infondo al sacco. La squadra di Riolfo cerca il gol del vantaggio. Cross di Marchetti dalla destra, Castellani sul palo più lontano rimette la palla in mezzo ma questa volta Gaeta non riesce a correggere in rete. Un minuto dopo il Ligorna torna in vantaggio. Batti e ribatti in area, la palla termina sui piedi di Chiarabini che fa secco Massolo con un preciso diagonale. Il secondo tempo si apre con una conclusione da fuori area di Zunino, respinta con i pugni da Massolo. Al 14’ sugli sviluppi di una sponda di Castellani di petto, i sanremesi chiedono un calcio di rigore per un mani di Napello ma il signor Piazzini di Prato dice no. Sul 2-1 il Ligrona ha l’occasione per triplicare con un’incursione dalla sinistra di Chiarabini, ma la retroguardia matuziana chiude in corner. Al 26’ arriva la rete del meritato pareggio con una precisa conclusione dal limite dell’area di Palumbo che manda la palla nell’angolino basso alla sinistra di Pulidori, vanamente proteso in tuffo. Due minuti dopo il Ligorna resta in dieci: rosso diretto a Zunino per un brutto fallo su Bianco. Al 34’, sugli sviluppi di un lancio lungo, Valenti spara alto da buona posizione. La Sanremese ci crede e prova a vincere la partita. Al 34’ Gagliardi libera Palumbo dentro l’area ma il diagonale di quest’ultimo sfiora il palo alla sinistra dell’estremo difensore genovese. Al 45’ bel cross dalla sinistra di Li Gotti per la testa di Gaeta (appostato sul secondo palo) e Pulidori smanaccia in angolo. Nel recupero viene espulso Taddei per proteste, ma la Sanremese, proprio all’ultimo minuto ha la palla buona per il 3-2. Cabeccia, servito da Gagliardi dentro l’area, non riesce a trovare il tempo giusto per la conclusione in porta.

    CAMPIONATO SERIE D - GIRONE E ( VENTIDUESIMA GIORNATA )

                                Sanremo - Domenica 05/02/2017

                SANREMESE   4                                         GROSSETO   0


Dopo le due sconfitte di misura con Argentina e Ponsacco, la Sanremese torna al successo con un rotondo 4-0 contro il Grosseto, al termine di una gara in cui la supremazia dei padroni di casa non è mai stata in discussione. Il primo sussulto arriva dopo quattro minuti di gioco: punizione di Gagliardi, testa di Gaeta e palla alta sopra la traversa. All’8’ palla filtrante dalla destra di Marchetti per l’accorrente Gaeta e conclusione che termina di poco a lato. Al 14’ Gagliardi ruba un pallone a metà campo e al temine di un’azione personale lascia partire un tiro che sfiora il palo alla sinistra del portiere maremmano. Due minuti dopo una punizione di Cabeccia viene respinta da Grossi, sulla sinistra si impossessa della sfera Gagliardi che centra per Bianco ma la sua conclusione al volo termina di poco a lato. Al 25’ cross dalla sinistra del neoacquisto Li Gotti (al suo esordio con la maglia biancazzurra) testa di Castellani che prolunga sul secondo palo per l’accorrente Gaeta il suo tiro al volo, dal limite dell’area piccola, termina fuori. Al 33’ Palumbo conquista una punizione dal limite dell’area. Si incarica lui stesso della battuta e, con un tiro di interno sul palo del portiere, realizza la rete dell’1-0. Un minuto dopo la Sanremese raddoppia. Lancio millimetrico di Taddei per Marchetti che, da destra, entra in area agganciando la sfera al volo di destro e con una conclusione in diagonale di sinistro segna il gol del 2-0. I biancazzurri di Riolfo premono ancora sull’acceleratore. Al 40’ corner di Gagliardi, testa di Gaeta palla a lato. All’ultimo minuto del primo tempo azione personale di Gagliardi con tiro dal limite dell’area bloccato a terra da Grossi. La ripresa comincia così com’era terminato il primo tempo e al 2’ la Sanremese triplica. Angolo dalla destra di Marchetti per la testa di Taddei che, appostato sul primo palo, manda la palla nell’angolo più lontano della porta difesa da Grossi. Il Grosseto prova a reagire e al 5’ una conclusione da fuori area di De Pasquale termina di poco altra sulla traversa (nell’occasione Massolo era ben piazzato). Al 21’ conclusione di Gagliardi dal limite dell’area con il pallone che viene deviato in corner dalla testa di un difensore. Sugli sviluppi del successivo calcio d’angolo, Gaeta di testa manda di poco alto. Subito dopo ci prova ancora Gagliardi con un tiro da fuori area ma Grossi blocca a terra. Al 36’ un bel diagonale di Fanciulli obbliga Massolo a deviare la conclusione rasoterra con la punta delle dita. Al 41’ un tiro del neo-entrato Scalzi viene deviato con difficoltà dal portiere del Grosseto, sulla ribattuta si avventa Martelli che è atterrato da un difensore ospite. Il signor Gullota di Siracusa decreta il calcio di rigore. Si incarica della battuta Gaeta che trasforma di sicurezza. Al 44’ la Sanremese potrebbe segnare la quinta rete. Gaeta libera Scalzi che, solo davanti al portiere, si vede chiudere lo specchio della porta dall’estremo difensore maremmano. La sua conclusione viene ribattuta con il corpo da Grossi.

                    Articolo pubblicato su SanremoNews 31/01/2017.

La Sanremese Calcio, comunica di aver tesserato l’esterno sinistro Francesco Li Gotti. Nato a Napoli il 13 agosto 1997, Li Gotti, dopo aver giocato in Serie D tra le fila del Gozzano, dove ha totalizzato 43 presenze. Il giocatore arriva in prestito dal Novara.

     CAMPIONATO SERIE D - GIRONE E ( VENTUNESIMA GIORNATA )

                               Ponsacco - Domenica 29/01/2017

                 PONSACCO   1                                       SANREMESE   0


La Sanremese perde l’imbattibilità esterna a Ponsacco. Dopo un primo tempo in cui gli ospiti hanno tenuto meglio il campo e i padroni di casa hanno tirato di più in porta con un paio di conclusioni dalla distanza, la ripresa è decisamente più vivace. Al 1’ Fall dalla distanza obbliga Massolo ad alzare in corner. Due minuti dopo lancio di Cabeccia, sponda di Castellani per Gaeta che da buona posizione conclude di poco a lato. Un giro di orologio e ancora Gomes, appena entrato in area, conclude alto con un diagonale. Al 5’, sugli sviluppi di una respinta corta della difesa sanremese è Doveri a tira alto da buona posizione. Al 9’ cross dalla sinistra di Fall, Masini impatta di testa di tuffo ed è bravo Massolo a negargli la rete con un ottimo riflesso. Al quarto d’ora il neo entrato Scalzi conclude alto. Al 18’ punizione di Cabeccia sulla barriera, riprende Palumbo al volo ma Cirelli blocca a terra. Due minuti dopo è ancora Palumbo a chiamare in causa l’estremo difensore del Ponsacco con una conclusione da fuori area: Cirelli ci mette i pugni e devia in angolo con un bel tuffo. Al 23’ punizione di Scalzi prolungata di testa da un difensore ma Castellani, a tu per tu con Cirelli, non riesce a ribadire la palla in rete. Passano un paio di minuti e il Ponsacco passa in vantaggio. Punizione di Masini dalla destra della difesa della Sanremese, testa di Mazzanti e gol dell’1-0. Al 29’ i padroni di casa sfiorano il raddoppio. Rimessa con le mani di Lici per Gomes che, da pochi passi, si vede lo specchio della porta chiuso da Massolo. Al 33’ Scalzi, con una conclusione da fuori area, sfiora il palo alla sinistra di Cirelli. Al 44’ cross dalla sinistra di Anzaghi, respinta della difesa ospite e tiro al volo di Scalzi che centra un avversario sulla schiena. La palla termina in angolo. Al primo minuto di recupero, punizione di Scalzi dalla sinistra della difesa del Ponsacco, sul secondo palo irrompe Negro che, di testa, non riesce a mettere a rete. L’ultima occasione della partita capita sui piedi di Gomes. Sugli sviluppi di un lancio in verticale, l’attaccante toscano si trova tutto solo davanti a Massolo ma conclude alto sulla traversa.   

        COMUNICATO IRRIDVCIBILI.

La notizia è di quelle che fanno male, soprattutto per chi la gradinata e il tifo biancoazzurro l'ha sempre vissuto in prima linea. Lo scioglimento del gruppo Cani Sciolti Sanremo dopo otto anni di onorata vita ultras colpisce inevitabilmente anche gli Irriducibili Sanremo. In questi anni difficili ma, comunque bellissimi fatti di terze, seconde, prime categorie ma anche di grandi soddisfazioni come la conquista della Coppa Italia abbiamo sostenuto la Sanremese accanto a questi ragazzi che, nonostante mille difficoltà, non hanno mai fatto mancare ammirevolmente la loro presenza sia in casa che in trasferta. Consci di vederli comunque sempre al campo singolarmente a sostenere i nostri colori, ci auguriamo che presto possano risolvere le loro problematiche e tornare a creare un nuovo gruppo qualsivoglia sia il suo nome. Dal canto nostro noi Irriducibili proseguiamo la nostra storia quindicennale sempre al fianco della squadra e della società del Presidente Bersano per riportare la Sanremese nel calcio che conta. Sempre e solo forza Sanre!!

                    Articolo pubblicato su SanremoNews 25/01/2017.

Una decisione maturata tre mesi fa, che ora è stata ufficializzata con un comunicato: il gruppo ultras sanremese "Cani Sciolti" è definitivamente sciolto. Già da diverso tempo non si vedeva più affisso lo striscione del gruppo, nè in casa nè in trasferta. Questo è quanto riportato nel comunicato: "Troviamo difficile, ad oggi, vivere lo stadio a modo nostro. Chiunque vorrà, potrà sostenere la nostra amata Sanremese a titolo personale. Concludiamo ringraziando tutti coloro che hanno fatto parte di questo gruppo, ci hanno supportato e hanno creduto in Noi, inoltre mandiamo un saluto e un grande abbraccio agli amici e gemellati di Albenga Chiavari e Legnano".

                    Articolo pubblicato su SanremoNews 25/01/2017.

"Alla luce della notizia trapelata sui mass media, relativa alle dimissioni dell’allenatore Giancarlo Riolfo nel dopo partita di domenica scorsa, la Sanremese Calcio, come già chiarito dal presidente Renato Bersano, vuole esplicitare che il mister, preso dalla delusione per una prestazione complessivamente non positiva e sentendosi il primo responsabile della gestione tecnica della squadra, aveva manifestato le proprie intenzioni al Presidente, il quale gli ha confermato la massima fiducia. La società vuole sottolineare che, lo scorso giugno, con l’allenatore e un gruppo di collaboratori e dirigenti, è cominciato un progetto pluriennale, finalizzato al miglioramento della struttura societaria. Un percorso figlio della necessità di garantire alla Sanremese un futuro serio e professionale. Non sarà di sicuro una sconfitta o una serie di situazioni negative a mettere in dubbio la bontà delle nostre intenzioni. Siamo i primi ad essere scontenti della prestazione di domenica scorsa ma questa situazione ci porterà a lavorare con maggiore (e sempre migliore) convinzione per la realizzazione del nostro progetto. Avendo riscontrato, nel corso di questi mesi, da parte di alcuni mass media, un’eccessiva negatività nei confronti di squadra, tecnico e collaboratori, perpetrata in maniera un po’ troppo invasiva e avendo riscontrato da parte di certi tifosi un eccesso di negatività, amplificata a sua volta da alcuni organi di informazione, la società ha deciso di far quadrato e di proclamare un silenzio stampa a tempo indeterminato. Oltre ad essere sospese le conferenze stampa del pre e post partita, le uniche comunicazioni verso l’esterno verranno rilasciate attraverso comunicati stampa".

                    Articolo pubblicato su SanremoNews 23/01/2017.

Dietro le parole di Renato Bersano rilasciate ieri in conferenza stampa dopo la sconfitta nel derby con l'Argentina, si cela un piccolo ma importante retroscena. Il presidente della Sanremese aveva dichiarato: "Prenderemo le varie decisioni a mente fredda, non subito dopo un derby". E proprio a caldo, secondo quanto affermato dal numero uno matuziano, a fine partita Giancarlo Riolfo avrebbe espresso la propria intenzione di dimettersi dall'incarico di allenatore. In merito alla questione, ai microfoni di Campuswave Radio, Bersano ha così risposto: "Non ritenendo il mister l'unico responsabile di questa situazione, ma ritenendo che ci sia un concorso di colpa con i giocatori, ho chiesto al mister di rivedere quella che era la sua richiesta. Sta di fatto che questa mattina alle 9 si sono allenati con lui". Dietro quindi la piena fiducia a Riolfo espressa in conferenza ieri da Bersano, il numero uno matuziano aveva già pubblicamente affermato la sua posizione, confermata nel racconto di questo retroscena. Nell'intervento all'interno del programma "Bar Sport" in onda sull'emittente web dell'Università di Genova, Bersano ha inoltre dichiarato: "E' attivo il mercato degli svincolati, e ci incontreremo con il vice presidente Ventimiglia e con il mister per fare il punto della situazione e dare un'impronta diversa e una scossa al'interno dello spogliatoio, perchè certi atteggiamenti in campo non li voglio assolutamente più vedere. E' probabile che ci siamo più movimenti in uscita che in entrata".

       CAMPIONATO SERIE D - GIRONE E ( VENTESIMA GIORNATA )

                               Sanremo - Domenica 22/01/2017

                SANREMESE   0                                      ARGENTINA   1


La seconda sconfitta stagionale della Sanremese arriva nella partita di ritorno dell’unico derby della provincia di Imperia di questo Girone E di Serie D. L’1-0 in favore dell’Argentina porta la firma del giovane esterno destro Fabio Garattoni. Una rete che regala a mister Calabria la prima vittoria da allenatore contro la sua ex squadra. Il primo tempo si rivela avaro di emozioni. All’11’ il signor Lombardelli di Torino espelle l’attaccante dell’Argentina Compagno per una gomitata in faccia a Taddei. La Sanremese, pur mantenendo un certo predominio territoriale, però non riesce a concludere verso la porta di Manis. La prima occasione arriva al 31’: un cross dalla sinistra di Marchetti viene deviato da Castaldo che, di testa, nel tentativo di anticipare Castellani sfiora il palo alla destra del suo portiere. La prima frazione di gioco prosegue con qualche conclusione dalla distanza di Gagliardi che non trova lo specchio della porta. Con l’inizio della ripresa l’Argentina passa in vantaggio nell’unica occasione in cui riesce a centrare la porta dei padroni di casa. Piras ruba palla a centrocampo e, appena giunto al limite dell’area, serve l’accorrente Garattoni che, solo davanti a Massolo, trafigge l’estremo difensore biancazzurro. Al 25’ un tiro velenoso di Taddei dal limite dell’area impegna Manis, costringendolo a rifugiarsi in corner. Dieci minuti dopo bell’assolo di Gaeta ma la sua conclusione è troppo centrale e Manis. La Sanremese prova ancora a cercare il gol del pareggio. Bell’azione sulla destra Marchetti-Palumbo-Castellani, ma quest’ultimo manca l’impatto con la palla da buona posizione. L’ultima occasione dei biancazzurri arriva all’ultimo minuto di recupero ma un bel tiro al volo di Taddei dal limite dell’area centra la schiena di Palumbo.

                    Articolo pubblicato su RivieraSport il 19/01/2017.

Ha svelato i retroscena di un’inedita storia ultracentenaria, ha risvegliato interessi sopiti, ha riscritto dogmi sportivi locali e non solo. “I pionieri del football ponentino”, il nuovo libro di Gerson Maceri sulle origini del calcio sanremese, della Sanremese Calcio e dei primissimi club dell’allora provincia di Porto Maurizio, sta suscitando interesse e richieste da tutta Italia, andando a incastonarsi a pieno titolo nella costellazione della letteratura sportiva nazionale. Al momento, il volume è in vendita in due punti vendita fisici: presso il DIMApoint (a Sanremo, in via della Repubblica 40, quartiere San Martino) e alla Libreria dello Sport (a Pesaro, in via Passeri 81). Per i tanti “cuori biancoazzurri” emigrati in tutta Italia, inoltre, vi è la possibilità di acquistare “I pionieri del football ponentino” su Ebay. Il libro, infine, sarà disponibile (previa prenotazione su https://www.facebook.com/pionierifootballponentino/ o a gerson.maceri@gmail.com) anche in occasione del massimo derby provinciale Sanremese – Argentina, previsto per domenica alle ore 15.00 allo stadio “Comunale”.

  CAMPIONATO SERIE D - GIRONE E ( DICIANNOVESIMA GIORNATA )

                               Viareggio - Domenica 15/01/2017

                VIAREGGIO   1                                       SANREMESE   2


Al 7’ la Sanremese passa in vantaggio. Gran numero di Odigwe che, nella sua trequarti, si libera dell’avversario diretto e verticalizza per Gaeta il quale imbecca magnificamente Castellani che, a tu per tu con Cipriani, batte l’estremo difensore del Viareggio con un preciso diagonale. Al 10’ i biancazzurri reclamano un calcio di rigore per atterramento di Fiuzzi in seguito a un batti e ribatti in area successivo a un corner di Gagliardi battuto dalla destra. All’11’ il Viareggio reagisce: cross di Menichino, testa di Mengali, Massolo blocca con sicurezza. Al 16’ angolo di Cantatore, ancora Mengali di testa ma palla termina alta sulla traversa. Al 25’ tacco Gaeta per Palumbo che, in posizione di ala destra, centra, la difesa respinge sui piedi di Gaeta che tira ma un difensore smorza la sua conclusione che termina tra le braccia di Cipriani. Al 29’ il pareggio dei padroni di casa. Mengali lancia in verticale Vitiello va via in velocità, entra in area e batte Massolo con un preciso diagonale, segnando il più classico “gol dell’ex”. Al 34’ angolo di Cantatore, Aliboni e Vitiello di ostacolano a vicenda e la sfera termina a lato. Sul finire del tempo alla Sanremese capita l’occasione più grossa di tutta la prima frazione di gioco. Gagliardi imbecca Palumbo che salta Cipriani ma, da posizione defilata, non riesce a ribadire la palla in rete, colpendo la parte esterna del palo. All’inizio del secondo tempo la Sanremese torna in vantaggio. All’8’ Gagliardi al termine di una bella azione personale con un gran tiro dal vertice dell’area manda la palla ad insaccarsi nell’incrocio dei pali più lontano, alla sinistra di Cipriani. Gol alla Del Piero per il centrocampista biancazzurro. Due minuti più tardi un diagonale di Castellani da fuori area viene bloccato con sicurezza dall’estremo difensore viareggino. I padroni di casa provano a reagire. Al 18’ un diagonale di Mengali termina di poco a lato alla destra di Massolo, proteso in tuffo; al 23’ conclusione di Aliboni dai 25 metri, palla a lato. Al 26’ Palumbo si invola in posizione di ala destra e imbecca Castellani che calcia di buona posizione ma Cipriani respinge. L’azione va avanti e una conclusione di Gaeta obbliga il portiere del Viareggio a rifugiarsi in angolo. Al 31’ Mengali si invola sulla sinistra centra per l’accorrente Vitiello che manda la palla alta da buona posizione. Al 44’ Massolo devia diagonale di Megali. L’azione prosegue con la sfera che termina dalle parti di Vitiello, Massolo in uscita bassa sui piedi dell’attaccante: i padroni di casa chiedono il rigore. Sul contropiede Palumbo, con un bel diagonale, sfiora il palo alla sinistra Cipriani.

                    Articolo pubblicato su RivieraSport il 11/01/2017.

Colpo in casa Sanremese. Il club matuziano tessera l’esterno Alessandro Marchetti. Nato a Livorno il 13 maggio 1988, Marchetti vanta una lunga esperienza tra Serie C1, Serie C2 e Lega Pro con le maglie di Carrarese, Legnano, Lucchese, Alessandria, Savona e Tuttocuoio. Nella prima parte di questa stagione ha militato in Serie D con il Ponsacco. Alessandro Marchetti verrà presentato domani a mezzogiorno nel corso di una conferenza stampa che si terrà nei locali della sala stampa dello stadio “Comunale” di Sanremo.

   CAMPIONATO SERIE D - GIRONE E ( DICIOTTESIMA GIORNATA )

                               Sanremo - Domenica 08/01/2017

                SANREMESE   3                              JOLLY MONTEMURLO   0


Una netta vittoria per 3-0 nella prima partita del 2016 ha consentito alla Sanremese di accorciare sulla prima e sulla seconda posizione della graduatoria. L’inizio della gara vedeva il Jolly Montemurlo andare vicino al gol. I toscani, infatti, hanno colpito due legni nel giro di cinque minuti: all’8’ Pinzauti con una conclusione dal limite dell’area centrava la traversa e al 13’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo respinto dalla retroguardia sanremese, Cela colpiva il palo interno alla sinistra di Massolo. Da quel momento in poi la partita diventava un monologo dei padroni di casa. Al 32’ un tiro dal limite di Pallumbo sorvolava la traversa; al 39’ un cross dalla destra di Bianco pescava Castellani sul secondo palo, l’attaccante biancazzurro stoppava la palla ma concludeva alto dal limite dell’area piccola; al 39’ un cross dalla destra di Gaeta veniva respinto di pugno da Del Bino, sulla sfera si avventava Castellani ma la sua conclusione veniva bloccata dal portiere ospite; subito dopo era Gaeta ad entrare in area e a concludere, obbligando l’estremo difensore toscano a deviare la palla in corner. Ma non era finita qui al 45’ Gagliardi rovesciava in area per la testa di Castellani ma Del Bino bloccava a terra. La ripresa iniziava così com’era finito il primo tempo, con la Sanremese protesa alla ricerca del gol e il Jolly Montemurlo chiuso in difesa a cercare di contenere gli avversari e provare a ripartire in contropiede. All’11’ calcio d’angolo di Gagliardi per Taddei, il suo tiro dal limite del’area veniva respinto con i pugni da Del Bino; al 20’ bella combinazione Palumbo-Bianco-Gaeta con conclusione di quest’ultimo da dentro l’area piccola e miracolo di Del Bino che, proteso in tuffo sul secondo palo, battezzava l’angolo giusto e riusciva a deviare la conclusione ravvicinata dell’attaccante della Sanremese. Al 26’ la squadra di mister Giancarlo Riolfo trovava il gol del vantaggio con un tiro-cross di Bianco che scavalcava l’estremo difensore toscano andando a insaccarsi nel’angolino dopo aver toccato il palo più lontano. Al 38’ arrivava il raddoppio: palla in verticale di Taddei per Gagliardi che aggirava Cela e calciava in porta sul primo palo per il 2-0. In quest’occasione la palla veniva deviata dallo stesso Cela che, in scivolata, provava a contrastare Gagliardi. Al 44’ combinazione Palumbo-Gagliardi-Palumbo, tacco di quest’ultimo e deviazione con il corpo di Del Bino. Al primo minuto di recupero arrivava la rete del definitivo 3-0 ad opera del neo-entrato Zanette che, innescato da Gaeta, concludeva con un gran diagonale.

                    Articolo pubblicato su RivieraSport il 06/01/2017.

E’ stato presentato ieri pomeriggio nei locali della sala stampa dello stadio “Comunale”, in Corso Mazzini 13, l’ultimo libro di Gerson Maceri “I pionieri del football ponentino”. Con “I pionieri del football ponentino”, per la prima volta in oltre un secolo di storia, si fa piena luce non solo sulle origini del calcio sanremese e della Sanremese Calcio ma anche sulla nascita dei primi club dell’allora provincia di Porto Maurizio. Tutto ciò è stato possibile grazie ad una ricerca che ha riguardato una trentina fra biblioteche, emeroteche e archivi, che ha comportato lo sfoglio di oltre duemila giornali d’epoca e decine di libri e che ha coinvolto oltre cento fra esperti e/o amici. Fra le rivelazioni di questo volume, primo di una collana, figurano anche la paternità ufficiale del football matuziano (spettante al padre francese Teobaldo Aumasson nel 1910), il precoce confronto coi maestri inglesi (quelli della St. George’s United, 1912), il primo derby fra Sanremo e Imperia (1913), la genesi delle varie espressioni pallonare locali, i primi chiacchieratissimi successi (la Coppa Sghirla nel 1920 e la Coppa Locatelli nel 1922) e un apparato fotografico largamente inedito. Gerson Maceri, nato a Sanremo nel 1986, dopo una laurea triennale in Lettere ha conseguito la laurea magistrale in Lettere e Civiltà moderne con una tesi su Mario Calvino (edita poi da “Quaderni Sanremesi”). Insegnante di scuola secondaria e jolly dell’editoria, ha trascorsi sportivi da allenatore (nel calcio) e da dirigente (nel rugby).

                    Articolo pubblicato su RivieraSport il 04/01/2017.

A partire da domenica prossima, in occasione della partita Sanremese-Jolly Montemurlo, in programma al “Comunale” si terrà il premio “Man of the match”. L’iniziativa avrà luogo in concomitanza con tutte le gare casalinghe dei biancazzurri, durerà fino alla fine del campionato e vedrà il coinvolgimento di giornalisti e operatori dell’informazione presenti allo stadio, i quali avranno il compito di votare il migliore in campo. A fine gara, in base al conteggio delle varie preferenze, verrà decretato il “Man of the match”, il quale verrà premiato con una bottiglia numerata di Vermentino VSQ, offerta dalla ditta Calvini di Sanremo. Queste le dichiarazioni del responsabile del marketing della società biancazzurra, Emanuele Capelli: “Stiamo proseguendo in maniera decisa verso la creazione di un brand con un profondo legame territoriale vogliamo che la Sanremese torni ad essere un vero patrimonio ed un orgoglio della cittadinanza; un team sportivo non può e non deve terminare la sua mission con la promulgazione dei valori sportivi ma può essere un importante mezzo di divulgazione per aziende ed istituzioni. “Protagonisti di questa nuova iniziativa non saranno solo gli organi di informazione, ma anche le eccellenze enogastronomiche offerte dall’Azienda Agricola Calvini. In particolare, ai premiati verrà consegnata una pregiata bottiglia numerata di Vermentino VSQ, vincitrice di numerosi premi internazionali. La campagna di consolidamento del nostro team sarà ricca novità sino al termine della stagione. Sono cosciente che sarà un percorso con dei tempi tecnici fisiologici, ma sono altrettanto convinto che Sanremo abbia voglia e bisogno di valorizzarsi in tutte le sue sfaccettature”.

   CAMPIONATO SERIE D - GIRONE E ( DICIASSETTESIMA GIORNATA )

                               Sanremo - Domenica 18/12/2016

                SANREMESE   1                                        LAVAGNESE   1


Nell’ultima sfida del 2016 la Sanremese impatta al “Comunale” contro la Lavagnese, al termine di una partita in cui la direzione di gara del signor Vimercati di Cosenza e dei suoi assistenti stata aspramente contestata dai biancazzurri. Gli episodi chiave sono stati il calcio di rigore concesso agli ospiti, il gol annullato a Cabeccia e il calcio di rigore su Bigoni non concesso, nei minuti di recupero, per un fuorigioco dello stesso giocatore matuziano. Ma andiamo con ordine. Dopo un primo tempo in cui non ci sono state grandi emozioni, alla prima occasione la Lavagnese passa in vantaggio. Cross dalla destra di Tognoni sul secondo palo, sponda di testa da parte di Ghiglia e tentativo di rovesciata da parte di Croci ma il direttore di gara fischia un penalty per una presunta trattenuta di Fiuzzi. Si incarica della battuta dagli undici metri Ghiglia che spiazza Massolo, mandando la sfera alla sinistra dell’estremo difensore della Sanremese. La Lavagnese prende coraggio e tira diverse volte verso la porta dei padroni di casa: al 9’ Croci con un diagonale sfiora il palo alla destra di Massolo; all’11’ un tiro di Di Pietro viene deviato in angolo dall’estremo difensore sanremese; al 16’ un diagonale di Tognoni termina a lato; al 20’ Croci conclude alto. La Sanremese reagisce e trova il gol del pareggio al 25’ con una conclusione dalla distanza di Scalzi. Il tiro del neo-entrato viene deviato due volte e si infila nell’angolino basso alla destra di Gavellotti. La Sanremese crede nella vittoria e al 34’ avrebbe anche trovato il gol del 2-1. Punizione di Scalzi, irrompe Cabeccia di testa e la palla termina alle spalle del portiere della Lavagnese ma il direttore di gara, su segnalazione di Allocco, annulla una rete che sembrava assolutamente regolare. Nei minuti di recupero c’è ancora tempo per un’occasione da gol. Al 34’ Bigoni si trova tutto solo davanti al Gavellotti, ma viene atterrato da dietro da Guarco. Sarebbe calcio di rigore, ma il signor Vimercati non lo concede per via dell’ennesima segnalazione di fuorigioco da parte di Allocco.