Contatore visite

Visitatori sito Irriducibili Sanremo

                    Articolo pubblicato su Riviera24 il 06/07/2015.

La Sanremese Calcio comunica di aver ufficializzato l’ingaggio del difensore classe 84 Luca Fiuzzi, nella scorsa stagione in forza all’Argentina.  Nelle parole dello stopper ligure tutta la soddisfazione per l’accordo raggiunto con la società matuziana :”Sono felice di poter associare la mia figura all’interno del progetto avviato dal Presidente Bersano con il quale ho avuto una sintonia molto positiva, ringraziandolo per la stima e l’interessamento che mi ha sempre dimostrato in questi ultimi due anni; le sue idee mi avevano già affascinato agli inizi della scorsa stagione, ma in quel periodo fui più propenso a disputare il mio anno calcistico in Serie D (LND). Quest’anno però la scelta è stata facile perchè con i biancoazzurri, oltre alle ambizioni per il salto di categoria, potrò contare sulla presenza di due personaggi particolarmente familiari come il direttore generale Vignaroli, conosciuto durante la mia esperienza in Lega Pro con la maglia del Monza e di Mister Papa, essendo legato a lui da una consolidata amicizia”

                Articolo pubblicato su Sanremo News il 02/07/2015.

Gli Irriducibili Sanremo vogliono ricordare Luigi Cichero a 6 anni dalla prematura scomparsa. Diplomato a Coverciano, ha portato fin dalla Terza Categoria metodi e sistemi professionistici nella conduzione della squadra. Un mix di bravura, professionalità, ambizione e aggiornamento costante. Nel suo curriculum di allenatore anche lunghe frequentazioni con tecnici di fama come Nevio Scala e Arsène Wenger, cui quando era al Monaco, ha cercato di rubare i segreti del mestiere. Ha vinto sette campionati con la Sanremese in panchina, ma anche in società: perché mister Cichero, con il suo aplomb britannico, dagli inglesi ha mutuato anche la figura di allenatore-manager. Amante del 4-4-2, ha concluso la stagione da record 1995/1996 con 24 vittorie, 6 pareggi e zero sconfitte. Alla prima giornata del campionato di Serie D 2002/2003 venne esonerato dal Presidente Pino Ruggieri a seguito della sconfitta esterna contro il Cappiano Romaiano, inizialmente reputato squadra di medio-basso livello, e che invece alla fine dominerà il torneo. Per il calcio della città dei fiori Cichero resta e resterà per sempre un simbolo da seguire, come calciatore, allenatore e uomo. Con la sua personalità ed esperienza il mondo del pallone matuziano non avrebbe sicuramente passato gli anni bui che hanno contraddistinto l'ultimo decennio biancazzurro.

                Articolo pubblicato su Sanremo News il 30/06/2015.

Nonostante in questi giorni il presidente Renato Bersano sia dall'altra parte del mondo, il numero uno matuziano non smette di curare la crescita della propria creatura a tinte biancazzurre. Tra incontri, strette di mano e nuovi accordi commerciali all'ombra della skyline di New York, il massimo presidente della Sanremese annuncia un nuovo arrivo nei quadri dirigenziali, confermando la nomina di Manuel Namjou Vella a nuovo addetto stampa e responsabile marketing. "Ci tengo personalmente, nonostante gli impegni lavorativi, a confermare l'ingaggio di Manuel nella nostra famiglia. Avere di nuovo un Vella, all'interno della Sanremese, dopo le gesta in campo del padre Enrico, è per noi motivo di grande gioia e di soddisfazione. Siamo sicuri che si applicherà alla causa biancazzurra con il massimo entusiasmo, garantendo un salto di qualità importante a un aspetto ogni giorno sempre più rilevante all'interno del movimento calcistico come quello comunicativo".

 Articolo pubblicato su Sanremo News e PuntoSanremo il 29/06/2015.

Gli Irriducibili Samnremo intendono replicare alle dichiarazione del Signor Giannimaria Tinelli uscite in questi giorni. Il tono dell'intervento del Sig. Tinelli ci è sembrato eccessivo parlando del progetto Sanremese come addirittura un futuro "disastro sportivo". Offensivo nei confronti di coloro che stanno lavorando alla rinascita del calcio matuziano con affermazioni del tipo:"faremo tutto il possibile per ricordare sempre i nomi dei fautori di questa scomparsa". Nessuno mette in discussione l'importanza che ha avuto la società Carlin's Boys nel panorama calcistico cittadino da quasi settant'anni, ma purtroppo i tempi sono cambiati, il calcio non è più quello dei nostri nonni e padri e le sinergie vanno unite per creare qualcosa di credibile senza coltivare il solito "orticello privato" destinato a morire. Accusare di immobilità le Amministrazioni Comunali verso questo sport sembra oltremodo anacronistico soprattutto detto da chi fino a poco tempo fa ne è stato parte integrante come Consigliere Comunale e quindi come politico che ha vissuto in prima persona le penose vicissitudini calcistiche degli ultimi decenni. A Sanremo si ha l'impressione che non appena qualcuno prova a realizzare un qualcosa di nuovo e positivo per la collettività ( in ogni campo d'azione ), si cerchi subito il lato negativo, il cavillo per affossarlo e tenere in piedi un qualcosa che probabilmente serve a mentenere in vita gli interessi di pochi. Ci si è dimenticato un pò troppo in fretta che il nome della società Carlin's Boys non aveva mai raggiunto una categoria così alta nella sua gloriosa storia se non dall'avvento di questo imprenditore che ha deciso di investire tempo e denaro nel calcio di Sanremo ( forse una pazzia!). Ci si è dimenticati con un pò troppo fretta che i lavori di sistemazione dell'impianto di Pian di Poma sono stati finanziati privatamente proprio da tale imprenditore, portando al minimo decoro una "baraccopoli da terzo mondo" che spacciamo orgogliosi da centro sportivo, con la sistemazione a proprie spese della strada, degli spogliatoi, dei bagni e quant'altro, dove le future leve calcistiche matuziane erano costrette a sopravvivere sempre grazie al motto: "qui è sempre stato così e così sarà nei secoli dei secoli"! Basta farsi un giro nei veri centri sportivi sparsi nella sola Liguria per rendersi conto che i paragoni con la nostra città non reggono! La fusione tra queste due storiche società, per il bene comune, è sempre restata in bilico per interi decenni osteggiata da più parti con il risultato che Pian di Poma è rimasta una penosa "discarica" e la prima squadra cittadina è fallita ad intervalli regolari nel tempo. Per concludere, e per verità storica, la Carlin's Boys è nata nel 1946 per coadiuvare il settore giovanile della Sanremese, infatti non a caso alcuni importanti giocatori biancazzurri provenivano da tale vivaio ( Caboni, Amato, Laura ecc. ). Solo nel 1964 si è dato vita ad una prima squadra con tale nome per diretta imposizione della Federazione calcistica di allora. Il Signor Bersano non stà smantellando la società nerazzurra, ma stà semplicemente restituendo la storia a Sanremo: una società che si identifica nella città ed un'altra che coadiuva il settore giovanile. 

               Articolo pubblicato su Sanremo News il 27/06/2015.

Assorbita la partenza di Atragene, la Sanremese non è rimasta a guardare e ha portato a termine l'ennesimo colpo di mercato nel reparto offensivo. Parlare di un nuovo innesto sarebbe errato, visto che a rimpolpare il parco attaccanti biancazzurro ci sarà Davide Rovella, nella prima parte dello scorso campionato alla Carlin's Boys. Rovella rientra quindi nella cittadina matuziana, dopo l'esperienza vissuta con la maglia dell'Imperia da inizio 2015 fino al termine della stagione.


               Articolo pubblicato su Sanremo News il 22/06/2015.

La Sanremese riparte da Edoardo Capra. E' il fuoriclasse finalese il primo tassello su cui il presidente Renato Bersano ha voluto fondare il rilancio dello storico e blasonato club matuziano. Una maglia pesante, dal fascino irresistibile, che ha immediatamente coinvolto l'ex attaccante di Vado e Finale.


               Articolo pubblicato su Sanremo News il 17/06/2015.

E' stato un mercato fino ad oggi di attesa per la neonata Sanremese, ma il primo colpo portato a termine dal direttore generale Fabio Vignaroli è davvero da far tremare i polsi: a guidare l'attacco biancazzurro nella prossima stagione ci sarà Andrea Dalessandro, il centravanti di Tortona nell'ultima stagione al Vado. Un giocatore di altissimo livello in Serie D, un assoluto lusso per l'Eccellenza, a testimoniare la ferma volontà del presidente Renato Bersano di affidare a mister Papa una squadra super competitiva. Sul fronte difensivo è confermato l'interessamento per il centrale dell'Albenga Fabio Rossi, ma la trattativa al momento è in piena fase di stallo.

               Articolo pubblicato su Sanremo News il 12/06/2015.

A 5 anni e mezzo dalla morte di Mirko Gnocchi ( giovane ultras della Sanremese ), si è aperta la causa civile intentata dai genitori contro l’amico del figlio Stefano Allarchi e sua madre. Come scrivono stamani La Stampa ed Il Secolo XIX, i due amici stavano procedendo in sella a delle pt bike su una strada pubblica a Castellaro, quando Stefano ne perse il controllo urtò Mirko che andò a sbattere contro un muretto, finì in un dirupo e sbatté la testa contro un sasso, morì il giorno seguente in Ospedale. Secondo i genitori della vittima quella moto non essendo né immatricolata né assicurata poteva essere utilizzata solo su un circuito e da qui anche la responsabilità della madre dell’amico del figlio ma anche della Generali Italia Assicurazioni, impresa designata dal Fondo Garanzia Vittime della Strada.

               Articolo pubblicato su Sanremo News il 04/06/2015.

Ci siamo, ancora 24 ore la nuova Sanremese targata Renato Bersano vedrà ufficialmente la luce. Domani, infatti, saranno ultimate le pratiche burocratiche relative al cambio di denominazione, come ci conferma lo stesso numero uno biancazzurro: "E' vero, stiamo ultimando l'iter seguendo alle lettera i regolamenti federali. Ma le novità del progetto biancazzurro non si fermeranno qui. Una volta avuto il via libera federale nascerà anche il Settore Giovanile della Sanremese, mentre la Carlin's Boys si occuperà esclusivamente dell'attività di base. Il futuro del calcio matuziano procede verso un mix vincente tra la gloria, il fascino, il nome e le competenze della Sanremese e la professionalità ed il vivavio della Carlin's Boys. Come si suol dire, l'unione fa la forza". Il presidente racconta in maniera dettagliata la propria "visione":"Vedo un'unica società forte, competitiva e con un grande settore giovanile. Tutto ciò sarà supervisionato dal nuovo Direttore Tecnico Fabio Vignaroli, un nome di prestigio, pronto a regalare ulteriore slancio a tutto il comparto sportivo: Prima Squadra e Settore Giovanile. Con Vignaroli vi sarà un vero e proprio rinnovamento tecnico: sceglierà e visionerà gli allenatori delle giovanili, seguirà gli allenamenti ed apporterà le proprie grandi conoscenze tecnico-tattiche a vantaggio della Sanremese. I nostri obiettivi? Puntiamo ad avere soddisfazioni a livello nazionale, facendo compiere un grande salto in avanti a tutto il calcio matuziano - conclude Bersano - dove ogni ragazzo sarà seguito da uno staff di professionisti, auspicando che possano sognare anch'essi di ricalcare le orme dei grandi giovani matuziani come Sturaro, Gagliolo, Poli e Ventre".

               Articolo pubblicato su PuntoSanremo il 23/05/2015.

Primo grande colpo di mercato per la Sanremese del presidente Renato Bersano che, a quanto pare, punta a costruire una vera e propria corazzata per il prossimo campionato di Eccellenza. Dal Chieri arriva il bomber Nunzio Lazzaro, reduce dall’ultima stagione in Serie D nella quale ha segnato 20 reti in 29 presenze. L’attaccante torinese è una vera e propria macchina da gol. Prima di approdare al Chieri ha militato nel Sestri Levante, 25 gol in una stagione e mezza con i rossoblu. Per lui una lunga carriera tra Sere D, C2 e C1. Dal 2008 al 2010 con ben 37 reti contribuì al doppio salto dello Spezia dalla Serie D alla C1. Per la Sanremese un colpo di spessore che garantirà i gol necessari per puntare alla promozione diretta in Serie D. E un colpo che dimostra l’intenzione mai celata dal patron Renato Bersano: costruire una Sanremese capace di riportare la Sanremese nelle categoria che contano.

               Articolo pubblicato su Sanremonews il 14/05/2015.

Un altro esponente della tifoseria organizzata biancoazzurra ci ha lasciati. Mario Il Grande, "Marione" come a lui piaceva farsi chiamare, è mancato prematuramente in questi giorni. Da giovane aveva preso parte al movimento ultras già negli anni d'oro ( '70-'80 ) ed aveva continuato a seguire la Sanremese fino a pochi anni fa, partecipando anche a trasferte storiche come quelle in Sardegna e a Gallipoli per la finale di Coppa Italia. Si era perfino fatto fare un tatuaggio dello stemma societario su un polpaccio di cui andava particolarmente orgoglioso. Ciao "Marione"!!


               Articolo pubblicato su PuntoSanremo il 29/04/2015.

Riccardo GAGLIOLO è di Andora, Fabrizio POLI di Sanremo. La loro storia va a braccetto, anche se si sono persi per qualche anno, per poi ritrovarsi insieme a Carpi grazie al lavoro del direttore sportivo Cristiano GIUNTOLI, anche lui vecchia conoscenza del nostro calcio. Gagliolo e Poli sono cresciuti calcisticamente e non solo nella nostra terra. Entrambi hanno conosciuto il calcio professionistico grazie alla Sanremese, hanno esordito tra i professionisti con la maglia biancoazzurra. Un progetto poi precipitato per via delle note vicende giudiziarie che hanno distrutto il calcio matuziano e le loro prospettive di crescita al “Comunale”. E così entrambi sono andati altrove. Poli ha da subito sperimentato il calcio professionistico con la maglia del Savona prima e dell’Arezzo poi, mentre Gagliolo è sceso nei dilettanti con la Pro Imperia. Poi si sono ritrovati a Carpi, in un progetto calcistico serio che, con pochi soldi, ha portato una squadra di provincia alla Serie A, promozione guadagnata questa sera con lo 0-0 contro il Bari. E ora entrambi festeggiano il coronamento di un sogno. Dalla Lega Pro alla massima serie. Il Carpi è in Serie A, Riccardo Gagliolo e Fabrizio Poli sono in Serie A da protagonisti. Ma non sono i soli ex biancoazzurri in quel di Carpi. In rosa ci sono anche Simon LANER, centrocampista che ha vestito la maglia della Sanremese nel 2007, e Alessio SABBIONE, difensore alla “Sanre” nell’estate del 2011. Per motivi che tutti conosciamo il calcio della nostra zona è ai minimi storici, anche se qualcosa si sta forse muovendo nella direzione giusta in quel di Sanremo. Ma la nostra rappresentanza nel calcio che conta è un fiore all’occhiello. Basti pensare al sanremese Stefano Sturaro, astro emergente e uomo scelto dalla Juventus per il futuro, e Francesco Renzetti, terzino del Cesena originario di Dolceacqua. Ora anche Gagliolo e Poli sono nell’olimpo del calcio. Complimenti a loro e auguri a Riccardo Gagliolo che oggi, martedì 28 aprile, ha la fortuna di festeggiare la promozione in Serie A nel giorno del suo compleanno.

               Articolo pubblicato su Sanremonews il 22/03/2015.

L'Imperia gioca a Finale e la Sanremese ad Andora. Per questo la Polizia Ferroviaria del savonese organizza un servizio straordinario a bordo del treno che riporta a casa i tifosi nerazzurri, al ritorno dal match del campionato di Eccellenza, nel quale la formazione di Bocchi è uscita sconfitta per 4-1. Il timore che i supporters della squadra imperiese potessero entrare in contatto con quelli della Sanremese, andati ad Andora a seguire i biancoazzurri è alto e, per questo i dirigenti del settore ferroviario, decidono di scortare i tifosi sul treno. Poi, per fortuna, i tifosi matuziani non salgono sul convoglio e fortunatamente non entrano in contatto. Ottima, comunque, l'intuizione degli agenti che hanno evitato qualsiasi problema ulteriore.


Gara del 22/02/2015 Camporosso-Sanremese 1-1

Il Giudice Sportivo

- Letto il reclamo presentato nei termini regolamentari dalla società U.S. Camporosso;

- Considerato che la reclamante indica, quale motivo di doglianza, l'irregolarità della posizione del tesserato della società Sanremese, Tommaso Valenzise, il quale non avrebbe potuto disputare la partita a margine a seguito di squalifica per una gara per recidiva in ammonizione, sanzione inflitta nel C.U. n. 51 del 19 febbraio 2015;

- Letto il referto del direttore della gara in epigrafe dal quale risulta pacificamente che il signor Valenzise è entrato in campo il 1' del s. t.;

accoglie il reclamo proposto dalla società U.S. Camporosso e per l'effetto infligge: la sanzione sportiva della perdita della gara alla Società Sanremese con il risultato di 0-3 a norma dell'art. 17 comma 5 lett. a) CGS.;


               Articolo pubblicato su Sanremonews il 05/03/2015.

Telenovela finita. Dopo mesi e mesi di trattative finalmente è arrivata la fumata bianca: dalla prossima stagione la Sanremese tornerà ad essere la società di punta del comprensorio matuziano. Ad ufficializzarlo è direttamente il presidente della Carlin's Boys, Renato Bersano, raggiante per aver raggiunto nel corso della mattinata l'accordo con Alessio Graglia. "Ora possiamo finalmente annunciarlo: la Sanremese ripartirà dall'Eccellenza. Questa mattina presso lo studio del mio commercialista -commenta entusiasta lo stesso Bersano - abbiamo ufficializzato con l'attuale direttivo della Sanremese il passaggio della società, dove si sono dimessi dal direttivo gli uomini del presidente Graglia, sostituiti da tre persone di mia totale fiducia. Graglia rimarrà al vertice della società biancazzurra fino a maggio come traghettore, poi saranno completate le pratiche burocratiche per avere finalmente la Sanremese in Eccellenza. Il destino della Carlin's Boys? Non morirà assolutamente. Anche in questo caso verrà nominato un nuovo direttivo, con l'obiettivo di creare un Settore Giovanile all'avanguardia, composto da tecnici e dirigenti competenti e soprattutto onesti, senza dimenticare il piano di rinnovamento destinato al Torneo Internazionale. I nostri auspici? Chiudere al più presto la pratica promozione, allestire una squadra competitiva in Eccellenza e poi puntare con decisione verso la Serie D".


               Articolo pubblicato su Sanremonews il 04/03/2015.

Tutto da rifare per l’affidamento della gestione dello stadio comunale cittadino e del campetto in erba sintetica ‘Rino Grammatica’ a Sanremo. Come scritto stamani su La Stampa ed Il Secolo XIX, l’amministrazione ritirerà a breve il bando di gara già pubblicato. A creare qualche dubbio l’affidamento della struttura per un periodo troppo lungo, 12 anni, ad una sola società, che dovrebbe essere quella calcistica cittadina. Allo stato attuale però la gestione potrebbe andare anche ad una cooperativa o un’impresa qualunque. La pratica ritornerà in commissione consigliare e successivamente in consiglio comunale.


               Articolo pubblicato su PuntoSanremo il 27/02/2015.

Ancora una proroga per la gestione dello stadio comunale di Sanremo in attesa della gara d’appalto ufficiale che avrà una durata di 12 anni. Il Comune ha deciso di continuare il rapporto con la Cooperativa sociale Vitruvio di Arma di Taggia fino al 30 giugno prossimo con un compenso di 10.800 euro. La gestione in appalto era scaduta il 30 giugno dello scorso anno e a colpi di proroghe si è arrivati alla scadenza di febbraio di quest’anno. La cooperativa dovrà occuparsi dell’apertura e chiusura dell’impianto, della manutenzione del manto erboso del campo e dell’erba sintetica del vicino campo dedicato a Rino Grammatica nonchè alla pulizia dell’intera struttura.


               Articolo pubblicato su Sanremonews il 25/02/2015.

Gli Irriducibili Sanremo piangono la morte del loro iscritto Vito Doria che è mancato ieri all'età di 49 anni dopo una lunga malattia. Grande tifoso della Sanremese aveva fatto parte del movimento ultras biancazzurro negli anni '90 per poi approdare al nostro gruppo a partire dal 2002 fin dai tempi della nostra fondazione. Alla famiglia le nostre più sentite condoglianze.


                Articolo pubblicato su Sanremonews il 17/02/2015.

Il comune di Sanremo ha pubblicato la gara d'appalto per la gestione dello stadio 'Comunale' di corso Mazzini, per 12 anni. L'appalto riguarda, oltre alla normale gestione dell'impianto anche i relativi beni immobili e mobili contenuti nel complesso, comprese le attività di manutenzione ordinaria, la fornitura di tutti i materiali e le attrezzature occorrenti per lo svolgimento delle attività. Il futuro Concessionario dovrà provvedere, entro un anno dalla data di consegna dell’impianto (pena la risoluzione del contratto), all’esecuzione dei lavori di adeguamento del complesso per le norme di sicurezza ed antincendio e non potrà sub-appaltare il servizio. La base di gara per il canone annuo fissato dal Comune è di 10mila euro ma, in fase di assegnazione, l'offerta economica conterà per il 30% mentre il restante 70% verrà valutato nell'offerta tecnica. Alla gara potranno partecipare sia le società ed associazioni sportive dilettantistiche, ma anche semplici iscritti alla Camera di Commercio. E' consentita la partecipazione anche a eventuali consorzi o raggruppamenti di imprese. Le domande dovranno essere inviate entro le ore 13 del 25 marzo mentre, il giorno dopo alle 9 è prevista l'apertura delle buste.

            Comunicato pubblicato su Sanremonews il 03/02/2015.

La frattura tra la tifoseria organizzata e la dirigenza della Sanremese sembra essersi ormai compiuta. Le notizie degli ultimi giorni, che vogliono la fusione con la Carlin's Boys sempre più lontana, hanno scatenato la reazione degli "Irriducibili" e dei "Cani Sciolti", pronti a schierarsi dalla parte del presidente nerazzurro Renato Bersano. Forti critiche invece per la gestione Graglia e per le scelte che hanno portato la squadra ad occupare l'ultima posizione in classifica in coabitazione con lo Sciarborasca. Di seguito il comunicato ufficiale: "Ora Basta! Vista la vergognosa situazione che la NOSTRA Sanremese Sta Attraversando...Vista l'assoluta assenza di progetti...Soldi e società....Visto che il cosiddetto presidente senza portafoglio sua Maesta Graglia continua a giocare con i nostri Colori e con i sentimenti di tante persone che seguono i colori bianco azzurri da Tanti Anni... Abbiamo deciso di Dire Basta!!!! Basta Voler Giocare a Fare il Presidente!!!! Basta promettere Fumo...Basta Prendere in Giro coloro che ogni domenica seguono in casa e in trasferta la propria squadra! Signor Graglia ha Visto la nostra posizione di classifica? .... Signor Graglia Si ricorda la Presentazione in Pompa magna fatta in un noto Hotel di Sanremo? Signor Graglia si Ricorda che la sua creatura non durò nemmeno una settimana? Dopo tutte queste figure di M.... Non crede che debba smettere di far proclami? Non crede che si dovrebbe cortesemente Mettere da parte e lasciar Spazio a chi ha Potenzialità economiche e progetti veri??? .... Noi confidiamo in un progetto futuro...Noi Stiamo Con il Signor BERSANO ...!!! Continueremo a seguire La squadra come abbiamo sempre fatto perchè la nostra coerenza non cambia...Ma ci Auguriamo tutti che il prossimo anno la Sanremese Torni A calcare i palcoscenici che merita.... Con un Vero presidente! e chiaramente Non Porta il Suo Nome Signor Graglia!"

Albenga 30/01/2015. Gli Ultras Albenga si sono sciolti. Una notizia che non avremmo MAI voluto sentire. Uno dei pochi gruppi di tifosi organizzati del territorio savonese ammaina le bandiere bianconere dopo trent'anni di attività. La decisione è arrivata ieri sera, al termine della riunione più sofferta della decennale storia della torcida ingauna. Ecco il comunicato: "E' con profonda tristezza che comunichiamo che da oggi gli ULTRAS ALBENGA 1984 non esistono piu'. Dopo una riunione tra alcuni membri storici della nostra tifoseria e' stato dichiarato lo scioglimento ufficiale, la cosa era nell'aria già da qualche mese, ma in precedenza si era messa una toppa qua e la per salvare il salvabile ma arrivati ad un certo punto l'unica decisione da prendere era questa. Se ne vanno 30 anni di passione di gioie e dolori, di cocenti delusioni e di momenti felici, se ne vanno 30 anni di ricordi indelebili che ognuno di noi portera' sempre nel cuore. Non stiamo a dare spiegazioni del perche' di questa sofferta decisione, i motivi li sappiamo noi e verranno spiegati anche al resto dei ragazzi che ci hanno seguito fino ad ora in gradinata ma lo faremo in privato perche' non ci sembra il caso di divulgare i nostri problemi a tutto il mondo esterno dal nostro gruppo, questo per rimarcare ancora una volta la coerenza che ci ha sempre contraddistinto in 30 anni di vita. Il pensiero piu' grande va a chi ci ha lasciato durante questo splendido cammino va a Mirko, a Franco ad Andrea e ultimo di questi giorni a Isma, questi sono e saranno per sempre i nostri angeli e noi li onoreremo sempre fino a che avremo respiro. Ovviamente salutiamo i nostri fratelli MATUZIANI con cui abbiamo condiviso 22 anni di splendido gemellaggio ma che continueremo ad andare a trovare ogni qualvolta ce ne sara' la possibilita', e un saluto lo facciamo indistintamente anche ai tanti tanti amici conosciuti sul web in particolar modo quelli qui su F.B, ai tanti ragazzi conosciuti ai tornei ultras a cui siamo stati invitati,Sanremo, Lucca e Casale, ma non dimentichiamo anche di salutare i nemici, quelli storici che volente o nolente hanno fatto parte anch'essi della nostra storia. Non sappiamo adesso cosa succedera' dopo di noi, non sappiamo chi avra' voglia di continuare il movimento ultras nella nostra' citta', quello che sappiamo e' che la decisione presa e questa e non torneremo sui nostri passi, e aggiungiamo che chi da oggi presenziera' allo stadio RIva con qualsiasi riferimento o denominazione ULTRAS ALBENGA, non avra' in nessun modo a che fare con noi, gli ULTRAS ALBENGA quelli veri chiudono i battenti il giorno 31-01-2015 il resto lasciera' il tempo che trova. Da adesso in poi a chi vorra' seguire l'Albenga in forma personale e che e' in possesso di materiale ufficiale del gruppo lo diffidiamo ad esporlo all'interno dello Stadio RIva e in trasferta.  Per qualche giorno lasceremo ancora aperta la pagina facebook, per salutare magari tutte quelle persone che ci hanno sempre espresso la loro ammirazione per ciò che nel nostro piccolo abbiamo fatto".


               Articolo pubblicato su Sanremonews il 31/01/2015.

Nel giro di qualche giorno potrebbero arrivare novità importanti in casa Carlin's Boys: la tanto attesa fusione con la Sanremese sarebbe infatti a forte rischio. Entro la prossima settimana sono infatti attese novità importanti da parte della Federazione Italiana Giuoco Calcio sulla fattibilità dell'operazione, ma stando ai rumors che giungono dalla cittadina matuziana, è quasi certo che il massimo organo calcistico nazionale possa porre il veto sull'accorpamento dei due club. Affinchè la Carlin's possa chiamarsi Sanremese, la Figc imporrebbe infatti la chiusura della società biancazzurra con la perdita dei relativi titoli sportivi. Per effetto domino è probabile a questo punto che la stessa Carlin's Boys possa cambiare denominazione, richiamandosi alla stessa Sanremese, mentre non trovano conferma le voci relative a un approdo in altre società del presidente Renato Bersano.

Sabato 24 gennaio 2015 alle ore 16:30 si è parlato di Museo della Sanremese Calcio anche alla radio. Il Presidente degli Irriducibili Sanremo Danilo Bonfante è stato infatti ospite ai microfoni di Radio Stereo 103 per parlare di questo ambizioso progetto che ha visto la luce in questi giorni. Il Museo della Sanremese è il primo che viene realizzato per i colori biancazzurri nella città dei fiori. Ai microfoni della radio ligure Danilo ha illustrato nei minimi dettagli quello che si trova nei locali presenti allo Stadio Comunale e di quello che si spera si possa concretizzare in futuro per ampliarlo e migliorarlo nel tempo. Un altro passo avanti affinche l'amore per la Sanremese possa essere trasmesso alle future generazioni.


                    Articolo pubblicato su Sanremonews il 24/01/2015.

Gli Irriducibili Sanremo si stringono attorno agli Ultras Albenga nel dolore per la scomparsa del giovane Ismal Ramach deceduto oggi a causa delle ferite riportate nell'incidente del 17 gennaio scorso. Le nostre più sentite condoglianze alla famiglia del giovane tifoso ingauno.

            Sopra gli striscioni dedicati ad Ismal dagli Ultras Albenga.

                    Articolo pubblicato su Riviera24 il 20/01/2015.

Se ne discuterà in giunta in merito la gara d'appalto per l'affidamento dello stadio "Comunale" di Sanremo. Comunque c'è una delibera di indirizzo nei confronti di Amaie Energia, la quale potrebbe gestire il campo sportivo sanremese. "Al momento la Cooperativa Erica - ha detto l'assessore allo sport Eugenio Nocita - sta ultimando il progetto nel quale capiremo se Amaie Energia può avere i requisiti per gestire la struttura." L'affidamento sarà di circa cinque anni e la pratica passerà prima in giunta e poi in consiglio comunale. Approvata questa pratica si passerà poi a lavorare per l'affidamento della piscina di San Martino e della pista di atletica.

Sul numero 321 di Fan's Magazine del 09/01/2015 sono state pubblicate le fotografie della festa per l'inaugurazione del Museo della Sanremese avvenuta il 20/12/2014. Un grande successo di pubblico con la presenza di giocatori, giornalisti, tifosi ed addetti ai lavori che si può vedere sfogliando le pagine del quattordicinale cliccando QUI.

             Comunicato pubblicato su Sanremonews il 07/01/2015.

Il "Coordinamento Club Biancazzurri" comunica gli orari  ( a partire dal giorno 13/01/2015 ) di apertura del Museo della Sanremese che è stato installato nei locali presenti presso la Tribuna dello Stadio Comunale di Corso Mazzini:

- Martedì dalle ore 17:15 alle ore 19:15

- Gioverdì dalle ore 17:15 alle ore 19:15

- Domenica dopo la partita che si disputa presso lo Stadio Comunale (fino alle 19:00)